App

Chrome Remote Desktop per Android si aggiorna, e diventa una Web app

Dopo più di due anni senza aggiornamenti, Google mette allo stesso livello l'esperienza desktop e mobile, ma ci sono problemi
Alessandro Nodari
Alessandro Nodari
Chrome Remote Desktop per Android si aggiorna, e diventa una Web app

Chrome Remote Desktop consente di accedere da remoto al proprio PC (Mac, Windows o Linux che sia) da qualsiasi altro dispositivo, anche Android grazie all'apposita app, che però era piuttosto limitata e non veniva aggiornata dal 2020.

L'app Web desktop era infatti molto più avanzata e consentiva di effettuare molte più operazioni, una su tutte la funzione Supporto remoto, che consente l'accesso al computer di qualcun altro tramite un codice sullo schermo. 

In parallelo, però, da più di un anno Google stava testando un beta la versione TWA dell'app Web per Android, ovvero una app Web che può essere installata attraverso Google Play, e ora l'ha resa finalmente disponibile a tutti gli utenti nella sua versione 1.2. 

La novità è particolarmente rilevante, non solo dal punto di vista visivo, in quanto la nuova app supporta il nuovo design Material You rispetto al vecchio stile Material 1, ma soprattutto dal punto di vista delle funzionalità, che finalmente si equivalgono tra desktop e mobile.

A sinistra, la vecchia versione di Chrome Remote Desktop. A destra, la nuova. Fonte: 9TO5Google

Se quindi in precedenza si poteva solo passare dal controllo mouse touch diretto a un cursore scorrevole, aprire la tastiera sullo schermo del telefono, ridimensionare la schermata del PC in modo che corrisponda allo schermo e inviare la combinazione di tasti Ctrl-Alt-Canc, ora si possono effettuare molte più operazioni

Sul lato sinistro, troverete le opzioni per l'accesso remoto, il supporto remoto (finalmente!) e la configurazione tramite SSH, oltre alla possibilità di passare al tema scuro.

Una volta connessi al vostro PC potrete scegliere se inserire il testo direttamente al computer come prima (selezionando la voce Input su schermo), oppure tramite una casella di testo che vi consenta di vedere in anteprima cosa state digitando, e che potete inviare al computer solo dopo aver controllato. Questa è l'impostazione predefinita e consente di evitare errori grazie al correttore della tastiera.

Inoltre c'è una tastiera touch integrata che consente di accedere a tasti specifici per il desktop, come i tasti Windows (se siete connessi a un PC Windows) o option e command (per il Mac).

C'è poi un menu Invia tasti sistema che consente di inviare al computer combinazioni di tasti e scorciatoie, come PrtScr e Ctrl+Alt+Del. 

A sinistra, la nuova tastiera integrata di Chrome Remote Desktop. A destra, la nuova funzione Invia tasti sistema. Fonte: 9TO5Google

Nello stesso menu, si trovano anche le opzioni di qualità del flusso video (come il codec preferito, il framerate massimo e altro), le impostazioni di visualizzazione e un modo per trasferire file tra il telefono e il computer.

Al momento, però, l'app non sembra ancora messa a punto completamente. Alcuni controlli si bloccano senza apparente motivo e l'app segue le preferenze di Chrome in cui è in esecuzione (ricordate, è una Web app), quindi per esempio se impostate la modalità desktop sarà difficile da usare. La strada sembra segnata, comunque. Forse si poteva aspettare il rilascio della versione stabile alla 1.3 e non alla 1.2. 

In ogni caso, se volete provarla potete scaricare Chrome Remote Desktop da Google Play, mentre se volete tornare alla versione precedente potete scaricarla da APK Mirror.

Tips, tricks e news!
Tutto il meglio della tecnologia in video brevi!
Seguici