App

Controllare a distanza un cellulare: app e funzioni

Controllare a distanza un cellulare: app e funzioni
SmartWorld team
SmartWorld team

Basta l'attivazione di una semplice funzione o l'installazione di un'app per controllare a distanza un cellulare. E per controllo intendiamo proprio tutti gli aspetti, dalle chiamate ai messaggi fino ai siti web visitati. Ma perché ricorrere a questi sistemi? Il motivo principale può essere la verifica dell'attività dei figli ancora in minore età con l'obiettivo di proteggerli dalle insidie di Internet e della vita. O anche per tenere sotto controllo un secondo smartphone in proprio possesso.

Una premessa è comunque d'obbligo: indipendente dall'app utilizzata ovvero se sia a pagamento o gratuita, spiare una persona è reato e di conseguenza soluzioni di questo tipo vanno utilizzate con la massima accortezza e senza infrangere le norme in materia.

Tutte le funzioni di controllo a distanza di FamiSafe

FamiSafe è un'app di parental control che permette di monitorare tutta l'attività di un dispositivo e la sua posizione. Scaricabile sia per Android che per iOS, porta con sé una lunga serie di funzioni.

Come l'Explicit Content Detection (rilevamento di contenuti espliciti) ovvero il monitoraggio di un eventuale contenuto esplicito in SMS, WhatsApp, Messenger, Messenger Lite, YouTube, Instagram, Facebook, Twitter. Ecco quindi il Driving Report (rapporto di guida), strategico per controllare come si comporta il figlio alla guida dell'auto. Suspicious Photos (foto sospette) permette invece di rilevare immagini per adulti presenti nell'album fotografico online di uno dei propri figli. Geofences (perimetro virtuale) consente di individuare un'area specifica oltre la quale al bambino non è permesso andare.

YouTube App Control è la funzione per monitorare l'uso di YouTube, oltre a bloccare video o canali ritenuti inopportuni. Screen Time (tempo sullo schermo) consente di impostare un tempo limite per l'utilizzo di una determinata app. Safe Search (ricerca sicura) blocca i contenuti con parole o materiali espliciti nei risultati di ricerca. Location History (cronologia posizione) è l'elenco dei luoghi intercettati dallo smartphone. Da segnalare anche Activity Report (report di attività) per il controllo di quali app e siti vengono usati e visitati, e Real-time Location (posizione in tempo reale) per la verifica della posizione del telefono.

Ecco quindi Browser History (cronologia ricerche) con l'elenco dei siti visitati e Web Filter (filtro web) con l'opzione per bloccare uno o più siti web.

Come controllare uno cellulare con mSpy

Tra le applicazioni più note per controllare un cellulare c'è mSpy e lo è per due ragioni principali. Innanzitutto per l'ampia compatibilità in quanto funziona su tutti i dispositivi mobile tra smartphone e tablet ma anche sui principali sistemi operativi tra Android e iOS.

Dopodiché è utilizzata per le numerose funzioni che porta in dote. Ad esempio permette di monitorare la posizione del device, registrando gli itinerari. Poi propone assistenza continua nel caso di difficoltà. Quindi permette di accedere ai messaggi ricevuti, inviati o cancellati. Infine, ma non di minore importanza, fornisce completo accesso anche alle attività social, come Instagram e Facebook, TikTok e Snapchat, Telegram e WhatsApp. Al pari di tutte le app, il suggerimento è di provare le versioni gratuite per verificare se effettuano tutte le attività ritenute utili.

Kidlogger per leggere i messaggi e controllare le chiamate

Da un'app all'altra per il controllo del cellulare a distanza, ecco Kidlogger, disponibile solo per l'ecosistema Android. Si tratta di un software di parental control che propone una serie di utili funzionalità. In particolare permette di vedere da remoto tutte le foto che vengono scattate, conoscere le chiamate in ingresso e in uscita, controllare in tempo reale la posizione, sapere quali app vengono eseguite, leggere i messaggi inviati e ricevuti.

Per quanto il ventaglio delle opzioni sia piuttosto ampio, è inevitabile rilevare l'assenza della possibilità di monitorare i social network, come Facebook, Linkedin e Instagram, così come le chat prodotte con i software di messaggistica istantanea, come WhatsApp e Telegram. Queste carenze sono però bilanciate da altri plus, come la gratuità e la possibilità di controllare fino a 5 smartphone in contemporanea con la conservazione dell'archivio delle informazioni fino a un massimo di 9 giorni. A dirla tutta, Kidlogger propone anche piani a pagamento per estendere il numero dei dispositivi da controllare così come la durata del report.

Compatibile con Windows e Mac, permette di accedere alla cronologia web, alle digitazioni sulla tastiera con tanto di possibilità di scattare foto con la webcam del computer.

Mostra i commenti