App

Controllo e organizzazione di tutta la vostra musica: l'app AutoTagger è perfetta

Vincenzo Ronca
Vincenzo Ronca
Controllo e organizzazione di tutta la vostra musica: l'app AutoTagger è perfetta

Al giorno d'oggi i contenuti musicali vengono ascoltati molto in streaming, questo grazie alle app e servizi che sono cresciuti molto, come Spotify e vari rivali, e alla connettività sempre più potente.

Ma il fascino dei file musicali in locale e organizzati in maniera personalizzata rimane sempre. E se siete tra coloro che preferiscono ascoltare musica in locale, anche per esigenze di qualità della musica stessa, allora vi farà piacere leggere la nostra prova dell'app AutoTagger.

Per chi ama l'organizzazione nei minimi dettagli

AutoTagger è un'app che potremmo definire "vecchio stile". Si tratta di un'app che lavora esclusivamente in locale, non prevede login tramite account o indirizzi email e non prevede alcun tipo di sincronizzazione con il cloud. Ma non per questo la sua interfaccia non è moderna: come vedete dagli screenshot in basso, si tratta di un'app al passo con i tempi dal punto di vista grafico.

AutoTagger ha lo scopo di organizzare automaticamente tutto il catalogo musicale che avete sul vostro telefono o sul vostro tablet.

Per organizzazione si intende una strutturazione automatica che può scendere nei minimi dettagli. Con AutoTagger infatti potete organizzare tutti i brani che avete in memoria categorizzandoli per artista, album, genere musicale e periodo temporale.

La cosa davvero comoda è che la scansione automatica dell'app funziona bene. L'app, sempre automaticamente, organizza tutti i brani trovati. Sarà possibile trovarli organizzati secondo l'artista, e secondo l'album. Oltre a questo, sarà possibile anche organizzare tutti i brani in cartelle personalizzate.

L'altra funzionalità molto interessante è che si possono modificare tutti i tag associati automaticamente a ogni brano trovato. Inoltre, è anche possibile cambiare la copertina associata al brano, oppure assegnarne una a tutti brani che non ce l'hanno, tramite lo strumento di ricerca automatica delle copertine, il quale funziona in maniera accurata tra l'altro.

AutoTagger supporta praticamente tutti i formati di file musicali. Tra gli standard compatibili infatti troviamo MP3 (sia ID3 v1 che ID3 v2), MP4, M4A, FLAC, WMA e WAV.

Perfetta per la musica in locale, gratis e in versione Pro

Insomma, avrete capito che se avete molta musica in locale e intendete mantenerla organizzata, allora AutoTagger merita davvero una possibilità. L'app infatti vi permette di tenere sempre organizzato e ben strutturato tutto il vostro catalogo musicale.

L'app è disponibile al download gratuito sul Play Store, qui sotto trovate il link per scaricarla e installarla. L'app non include annunci pubblicitari ma è possibile acquistare la versione Pro per sbloccare funzionalità aggiuntive.

Scarica da Play Store

Tutte le news sulla tecnologia su Google News
Ci trovi con tutti gli aggiornamenti dal mondo della tecnologia
Seguici