App

Alla scoperta di Endel: l'app che vi aiuta a lavorare, studiare e dormire con suoni e AI

Vincenzo Ronca
Vincenzo Ronca
Alla scoperta di Endel: l'app che vi aiuta a lavorare, studiare e dormire con suoni e AI

Al giorno d'oggi abbiamo a che fare con la tecnologia praticamente per tutto il tempo in cui siamo svegli, anche perché la tecnologia stessa accompagna le nostre giornate sia in ambito lavorativo che di studio. Questo vale per tantissime persone.

E allora fa piacere sapere che la tecnologia può anche aiutare a rilassarsi e a prendere maggiore coscienza di sé. In questo senso, negli ultimi giorni abbiamo provato l'app Endel, un'app molto interessante che fa della musica il suo punto forte per aiutare i suoi utenti. Andiamo a vedere perché ci è piaciuta.

Musica e intelligenza artificiale, la coppia perfetta

Endel è un'app molto ben fatta, sia dal punto di vista strutturale che da quello dell'interfaccia grafica. Sin dal primo utilizzo è possibile percepire una rilevante semplicità di utilizzo. Lo stile dell'interfaccia grafica è molto minimale, tutto in bianco e nero. Questo chiaramente aiuta subito a capire che si tratta di un'app concepita per il relax, la produttività e la salute digitale.

Endel si pone come obiettivo quello di proporre melodie sonore sviluppate in base all'attività che deve svolgere l'utente. Il tutto è orientato al benessere: ci sono scenari per essere più efficienti e produttivi a lavoro, senza gravare sulla salute, scenari per rilassarsi, scenari per riposare e altri per svolgere attività fisiche. Per ogni scenario arriva una melodia diversa cucita su misura sullo scenario stesso.

Molto interessante è il procedimento in base al quale l'app elabora la melodia da proporre: si basa sull'intelligenza artificiale e prende in considerazione un modello che è in grado di generare melodie modulando parametri come effetti sonori, livelli sonori e modulazioni del suono in frequenza. L'algoritmo gestisce tali modulazioni in base ai parametri del profilo utente, che riguardano anche la frequenza cardiaca (presa da Google Fit), l'attività fisica svolta nella giornata e la posizione geografica (per derivare livello di illuminazione, temperatura esterna). Insomma, l'algoritmo mira a creare la melodia perfetta per i ritmi biologici dell'utente e per l'attività che si deve affrontare.

Come vedete dagli screenshot in galleria vi sono diversi scenari tra i quali poter scegliere. Una volta scelto lo scenario è possibile avviare la sessione di attività per un tempo scelto dall'utente. L'app consiglia anche quali sono le durate ottimali in base all'attività scelta.

Oltre alla possibilità di scegliere gli scenari, troviamo anche la possibilità di avviare melodie per un tempo predefinito. In queste sessioni la melodia viene generata esclusivamente in base allo stato dell'utente e in base all'ora della giornata. Molto utile anche la modalità Pisolino che permette di impostare un timer oltre il quale il suono viene interrotto, perché si presume che poi ci si addormenti senza la possibilità di chiudere l'app.

L'app che forse stavate cercando

L'utilizzo di Endel è consigliato soprattutto con le cuffie. Si tratta di un'app dedicata a tante categorie di utenti. Dovreste darle una chance se avete problemi a rilassarvi o a lasciarvi andare, ma anche se avete difficoltà a trovare il giusto ritmo a lavoro o nello studio.

Il funzionamento di Endel è chiaramente basato sulla musica. Questo approccio ovviamente non viene dal nulla. Vi sono moltissimi studi in letteratura scientifica che dimostrano l'effetto rilevante che può avere la musica sul nostro cervello e sul nostro stato psicofisico. Trovate maggiori dettagli a riguardo nella sezione dedicata alle prove scientifiche sul sito ufficiale di Endel.

Noi l'abbiamo provata per qualche giorno, sia in contesti di lavoro al PC che in contesti personali e possiamo sicuramente consigliarvela.

Endel è gratis e in abbonamento

L'app Endel è disponibile al download gratuito sul Play Store. Coloro che useranno la versione free otterranno l'accesso alle funzionalità basilari. Sia chiaro, queste bastano e avanzano per farvi valutare l'app e anche per usarla nel tempo. Abbonandovi al profilo premium otterrete l'accesso a playlist di suoni più ricercati.

Insomma, se ne siete rimasti affascinati come è stato per noi, allora non vi resta che scaricarla e provarla attraverso il pulsante che trovate qui sotto.

Scarica da Play Store

Su WhatsApp le breaking news tech!
Solo il meglio della tecnologia
Seguici