App

Cosa sono i messaggi RCS: app e smartphone compatibili

Vincenzo Ronca
Vincenzo Ronca
Cosa sono i messaggi RCS: app e smartphone compatibili

Uno degli aspetti peculiari degli smartphone che usiamo quotidianamente è la possibilità di comunicare istantaneamente con chiunque intorno al mondo. Questo è tecnicamente possibile grazie al fatto che i piani tariffari degli operatori telefonici ci assicurano una connettività essenzialmente costante e onnipresente. Pertanto, le piattaforme di messaggistica istantanea la fanno da padrone tra le app più usate in assoluto.

Oltre alle note app di messaggistica istantanea, come WhatsApp e Telegram, da un paio d'anni sentiamo spesso un acronimo che riguarda la messaggistica. Parliamo dei Rich Communication Services, uno standard per la messaggistica istantanea sul quale Google ha puntato molto negli ultimi anni.

Andiamo quindi a vedere il funzionamento generale, le peculiarità principali e quali app e smartphone sono già operativi con lo standard RCS.

Indice

Messaggistica RCS: nascita e funzioni principali

La messaggistica di tipo RCS è stata creata, come standard, nel 2007 ed è stata adottata dalla GSM Association nel 2008.

La RCS offre una messaggistica più ricca, coerentemente al nome che le è stato dato, in termini di contenuti rispetto a quanto offerto dal classico standard GSM-7. Quest'ultimo è lo stesso standard adottato per la gestione dei classici SMS.

Parlando in termini più pratici, la messaggistica RCS può includere immagini, emoji, contenuti animati, link a siti web tra i contenuti da includere nei messaggi. Questo è chiaramente un enorme passo in avanti rispetto a quanto offerto dagli SMS. Se facciamo uno sorzo, possiamo ricordare di come fosse necessario passare allo standard MMS nel caso si volessero dei contenuti più elaborati rispetto ai testi ammessi negli SMS.

Con la messaggistica RCS inoltre è possibile personalizzare i contenuti anche da parte dei singoli produttori. Questi possono infatti integrare la gestione dei pagamenti digitali, la condivisione della posizione geografica e la compatibilità con le videochiamate.

Differenze con WhatsApp e Telegram

Da un punto di vista tecnico, la messaggistica RCS funziona in modo simile rispetto a quanto offerto dalle piattaforme di messaggistica istantanea globali come WhatsApp e Telegram.

Tecnicamente, lo standard RCS necessita della connettività a internet per funzionare. Senza connessione internet non saranno disponibili i messaggi RCS. Per trovare un omologo dal lato iOS possiamo sicuramente citare iMessage.

Le principali differenze con WhatsApp e Telegram, e in generale con le piattaforme di messaggistica istantanea di terze parti, risiede proprio nel fatto che l'RCS è uno standard e non una piattaforma di terze parti. Questo significa che i messaggi RCS possono essere inviati da qualsiasi app che li supporti. E soprattutto lo standard RCS non necessita di un servizio di terze parti, come lo sono WhatsApp e Telegram su Android e iOS.

Questo aspetto è di grande rilevanza, soprattutto dal punto di vista della privacy, dell'affidabilità del servizio e della sicurezza nella gestione dei dati, le quali dipendono esclusivamente dall'utente e dal produttore del dispositivo e del software che viene usato sullo stesso dispositivo.

App e smartphone compatibili

Nel panorama attuale la migliore app per sfruttare tutte le potenzialità della messaggistica RCS è Messaggi, l'app di Google nata per la gestione degli SMS e che recentemente si è arricchita del supporto allo standard RCS.

Da un paio d'anni ormai l'app Messaggi di Google supporta i messaggi RCS e nell'ultimo anno il supporto ufficiale è arrivato anche per l'Italia.

Scarica da Play Store

Per usare i messaggi RCS tramite il proprio numero telefonico, sebbene i messaggi RCS non graveranno in alcun modo sul traffico SMS a disposizione, sarà necessario attivare la modalità chat nell'app Messaggi. La procedura per farlo è abbastanza semplice:

  1. Aprire l'app Messaggi di Google e assicurarsi di essere connessi a internet.
  2. Tappare sul menù contestuale in alto a destra.
  3. Selezionare la voce Impostazioni e successivamente Funzionalità di chat.
  4. Quindi abilitare l'opzione Attiva le funzionalità di chat.
  5. Riavviare l'app e recarsi nella stessa sezione precedente per verificare che le funzionalità di chat siano connesse correttamente (come vedete dallo screenshot qui sotto).

I modelli di smartphone compatibili con lo standard RCS sono essenzialmente tutti quelli sui quali può essere installata l'app Messaggi di Google, praticamente la totalità dei modelli che troviamo sul mercato attuale.

Mostra i commenti