Quanto sarà più potente iPhone 14 Pro?

Quanto sarà più potente iPhone 14 Pro?
Vincenzo Ronca
Vincenzo Ronca

Torniamo a parlare dei prossimi smartphone top di gamma di casa Apple, i nuovi iPhone 14 che saranno presentati tra pochi mesi. Nelle ultime ore sono trapelati nuovi dettagli sulle dimensioni e design della nuova generazione di iPhone.

Segui SmartWorld su News

Nelle ultime ore sono emerse online delle interessanti novità che riguardano da vicino iPhone 14 Pro, tra i modelli più performanti della nuova generazione di flagship di casa Apple. Le novità riguardano soprattutto una stima del miglioramento delle performance che dovrebbe proporre il nuovo gioiellino della mela.

Queste stime sono state condivise da Jason Cross di Macworld, il quale ha fuso una parte di ciò che è trapelato online in merito alle specifiche tecniche dei nuovi iPhone 14 e una parte di sue considerazioni personali e ipotesi condivise online. Un punto abbastanza concreto riguarda il processore: su iPhone 14 Pro ci sarà il nuovo Apple Bionic A16, mentre su iPhone 14 rimarrà l'A15 che già conosciamo.

Questo dovrebbe portare a dei miglioramenti non particolarmente pronunciati: il nuovo processore è realizzato con un processo produttivo TSMC a 5 nm, il quale porterà un incremento dell'11% delle prestazioni e del 22% dell'efficienza energetica. Il tutto è rapportato al precedente Bionic A15.

Inoltre, con il nuovo iPhone 14 Pro Apple dovrebbe adottare nuove memorie di tipo LPDDR5, le quali dovrebbero contribuire ad un incremento delle prestazioni del 15% rispetto alle attuali LPDDR4. Anche l'aggiornamento della GPU dovrebbe portare i suoi benefici: si parla di un miglioramento del 25% o 30% delle prestazioni grafiche.

Infine, ci si attendono miglioramenti anche dal punto di vista della gestione fotografica: sul nuovo iPhone 14 Pro ci sarà un sensore da 48 megapixel in grado di supportare la registrazione video a risoluzione 8K. Per gestire la mole di dati associata ad un tale sensore ci si aspetta che Apple introduca un nuovo processore dedicato all'immagine, accoppiato ad una buona base di intelligenza artificiale.

Avrete capito che ancora sul tavolo c'è poco di concreto, come sempre del resto quando si parla di iPhone che devono essere ancora presentati ufficialmente. Però se siete interessati a delle ipotesi ben argomentate e supportare da rumor relativamente affidabili allora potrebbe essere utile approfondire con l'articolo completo.

Mostra i commenti