In Giappone sono sicuri: iPhone 15 monterà un sensore d'immagine "all'avanguardia"

I nuovi iPhone dovrebbero montare i nuovi sensori di immagine CMOS di Sony
In Giappone sono sicuri: iPhone 15 monterà un sensore d'immagine "all'avanguardia"
Alessandro Nodari
Alessandro Nodari

Nonostante la serie iPhone 14 abbia introdotto diverse novità come Dynamic Island, schermo sempre attivo (iPhone 14 Pro/Pro Max), un nuovo design per favorire la riparabilità (iPhone 14 e 14 Plus) e connettività satellitare (tutti), già all'indomani della presentazione l'attenzione degli appassionati era rivolta agli iPhone 15.

I nuovi telefoni della mela infatti dovrebbero ricevere, tra le altre cose, l'attesissima porta USB-C e finalmente una fotocamera con lente periscopica. Ma non basta. Nonostante iPhone 14 Pro sia uno dei migliori cameraphone sul mercato, la nuova generazione di melafonini migliorerà ulteriormente in questo campo.

Segui SmartWorld su News

Secondo il sito Nikkei, infatti, gli iPhone 15 saranno dotati di un sensore di immagine Sony CMOS "all'avanguardia", in grado di raddoppiare il segnale di saturazione in ciascun pixel e quindi di catturare più luce.

Per ottenere questo risultato, i nuovi sensori Sony utilizzano un'architettura a semiconduttore che mette fotodiodi e transistor in strati separati, il che consente di inserire più fotodiodi rispetto ai precedenti sensori.

A livello pratico, la nuova tecnologia permetterà ai nuovi telefoni di Apple di ridurre sottoesposizione e sovraesposizione, fattori rilevanti in condizioni di luce molto particolari come quando si vuole riprendere il volto di una persona in forte controluce. Per questo motivo, è probabile che Apple inserisca questo sensore nella fotocamera principale (wide), e non nella ultrawide o nello zoom, ma ovviamente bisognerà attendere più informazioni.

Al momento non si sa se il nuovo sensore sarà montato su tutta la serie iPhone 15 o solo sui modelli Pro, ma visto com'è andata con i modelli 2022 potremmo azzardare a scommettere sulla seconda ipotesi. Sembra infatti che nel 2023 la casa della mela differenzierà ancora maggiormente le varie versioni dei suoi telefoni.

Se infatti pare che anche i modelli lisci riceveranno la porta USB-C (più lenta) e la Dynamic Island, alle versioni Pro sarà riservato il nuovo chip A17, una porta USB-C più veloce, più RAM e la fotocamera zoom, ed è persino possibile che arrivi un iPhone 15 Ultra al posto del Pro Max, magari dotato della lente periscopica con zoom 10X di cui parlavamo in apertura.

Insomma, sembra proprio che gli iPhone 15 siano destinati a essere un importante aggiornamento della linea. Bisognerà vedere a che prezzo. 

Mostra i commenti