Tutti pazzi per gli iPhone ricondizionati: Apple domina il mercato

Antonio Lepore
Antonio Lepore
Tutti pazzi per gli iPhone ricondizionati: Apple domina il mercato

Nel 2022 le vendite degli iPhone ricondizionati hanno registrato una crescita a due cifre, confermando, quindi, ancora una volta il loro dominio in questo segmento di mercato. Secondo Counterpoint Research, infatti, le vendite di Apple sono cresciute del 16%, conquistando una quota di mercato pari al 49% (nel 2021 la percentuale si fermava al 44%). Al secondo posto, invece, Samsung, con una quota del 26%. In particolare, il più grande mercato di smartphone ricondizionati nel 2022 è stata l'India, con la Cina, invece, che ha registrato un calo di vendite pari al 17%. Nel caso l'aveste persa, vi lasciamo la guida su come mettere il grandangolo sull'iPhone.

Per quanto riguarda Apple, la società di Cupertino equipaggia i suoi smartphone ricondizionati con diversi componenti nuove, ad esempio la batteria, il guscio esterno ed il cavo da USB-C a Lightning. Inoltre, gli iPhone ricondizionati da Apple sono sbloccati: dunque, possono essere utilizzati con qualsiasi operatore. Tra l'altro, la popolarità dei dispositivi ricondizionati è determinata anche dalla politica di garanzia di Apple, che prevede un anno intero di AppleCare+ nonché la possibilità di estendere ulteriormente questo tipo di copertura.

Secondo lo studio, infine, le vendite globali degli smartphone nel 2022 sono state condizionate dall'aumento dei prezzi dei componenti e da un'inflazione piuttosto elevata. Tutto ciò ha favorito il mercato dei ricondizionati. E a proposito di iPhone ricondizionati, da marzo, anche nello store ufficiale per l'Italia, sono disponibili all'acquisto quasi tutti i modelli della famiglia di iPhone 13.

Tips, tricks e news!
Tutto il meglio della tecnologia in video brevi!
Seguici