Anche quando il mercato va giù, iPhone continua (e continuerà) a vendere

Anche quando il mercato va giù, iPhone continua (e continuerà) a vendere
Antonio Lepore
Antonio Lepore

Il mercato globale degli smartphone sta ancora scontando diverse difficoltà, legate soprattutto all'emergenza sanitaria e alla guerra in corso in Ucraina. Tuttavia, c'è un marchio che, come al solito, si sta difendendo piuttosto bene: si tratta di Apple e del suo iPhone. Lo staff di 9to5Mac, infatti, ha evidenziato i risultati ottenuti dalla serie 13 di iPhone, che hanno consentito all'azienda di issarsi al primo posto nel mercato premium durante il primo trimestre del 2022 (e al secondo nelle vendite generali sul piano globale).

Tra l'altro, due fonti legate alla catena di approvvigionamento hanno dichiarato a Reuters che le vendite del dispositivo sono andate bene anche a luglio, nonostante un certo "raffreddamento" della domanda per altri marchi. Nello specifico, una delle due fonti avrebbe confidato che "le spedizioni di luglio di iPhone 13 da una fabbrica sono state un terzo in più rispetto a luglio dello scorso anno. Si tratta di un aspetto particolarmente insolito perché le vendite degli attuali modelli di iPhone tendono a rallentare a luglio e agosto poiché i consumatori attendono i nuovi modelli che Apple rilascia tradizionalmente a settembre". Per Reuters, comunque, i modelli hanno continuato a vendere bene a causa del "brusco rimbalzo della domanda cinese dopo la fine dei blocchi".

Per alcuni questo successo può essere spiegato anche con le presunte poche innovazioni che porterà in dote l'iPhone 14. Difatti, stando alle prime anticipazioni, i nuovi quattro modelli dello smartphone non dovrebbero presentare grosse innovazioni sia dal punto di vista hardware che software. Anche il design, inoltre, potrebbe non presentare aspetti rivoluzionari. Tuttavia per saperlo con certezza occorrerà attendere fino a settembre, quando i nuovi modelli dovrebbero essere presentati ufficialmente.

Mostra i commenti