Mac mini con M2 Pro mostra tutti i suoi muscoli nel benchmark di Geekbench

Mac mini con M2 Pro mostra tutti i suoi muscoli nel benchmark di Geekbench
Vito Laminafra
Vito Laminafra

Qualche giorno fa, Apple ha presentato un aggiornamento per alcuni dei suoi computer: sono infatti ora disponibili i nuovi MacBook Pro da 14 e 16 pollici con chip M2 Pro e M2 Max e il Mac mini con chip M2 e M2 Pro. Proprio quest'ultimo chip è il protagonista di un benchmark di Geekbench, che ci permette di dare uno sguardo alle prestazioni del nuovo SoC made in Apple.

Offerte Amazon

In particolare, su Geekbench è apparso un benchmark eseguito da un Mac mini con a bordo il nuovo chip M2 Pro e con 16 GB di memoria RAM unificata: il processore è riuscito a totalizzare ben 1.952 punti in single core e 15.013 punti in multi core, valori decisamente elevati soprattutto se confrontati con quelli della passata generazione di SoC di Apple.

Il chip M1 Pro, in un test eseguito su MacBook Pro, è riuscito a totalizzare 1.734 punti in single core e 10.076 punti in multi core: nonostante i dispositivi che hanno eseguito il test sono diversi (Mac mini con M2 Pro e MacBook Pro con M1 Pro), è comunque lampante come il nuovo M2 Pro sia più "performante" rispetto al suo predecessore.

Ma M2 Pro non surclassa solo M1 Pro: guardando i risultati del medesimo benchmark eseguito da M1 Max, il SoC top di gamma della passata generazione di processori Apple Silicon, vediamo che questo ha totalizzato 1.727 in single core e 12.643 in multi core, punteggi inferiori rispetto a M2 Pro.

Ovviamente, questi dati potrebbero variare leggermente in base alla configurazione hardware completa (quantità di RAM, numero di core della CPU e numero di core della GPU), ma in ogni caso ci permettono di farci un'idea sulle prestazioni di M2 Pro, in attesa di mettere le mani sul SoC in prima persona.

Mostra i commenti