MacBook Pro con chip M2: velocità di scrittura su SSD al top

... almeno nei tagli da 2 TB, che però evidenziano un leggero calo in quelle di lettura
MacBook Pro con chip M2: velocità di scrittura su SSD al top
Alessandro Nodari
Alessandro Nodari

I nuovi MacBook Pro con chip M2 sono qui da una settimana, e le prime recensioni apparse sul Web ne disegnano un ritratto quantomeno entusiasta. 

Sulla carta, l'unica novità sembra essere il chip M2, che sebbene sia un marginale miglioramento rispetto a M1, in quanto basato sullo stesso processo a 5nm, ha portato a importanti guadagni in termini di prestazioni e soprattutto autonomia. Ma c'è un altro aspetto che le recensioni hanno evidenziato: le maggiori velocità di scrittura su SSD.

Segui AndroidWorld su News

Offerte Xiaomi

Velocità di scrittura al top...

I siti Macworld e Tom's Guide hanno infatti testato i nuovi portatili della mela con M2 Pro e M2 Max, e li hanno ovviamente confrontati con i corrispettivi M1 Pro e M1 Max della precedente generazione, oltre che con qualche concorrente in ambito Windows.

I MacBook Pro hanno svettato in ogni benchmark, ma quando si è passati al test BlackMagic per misurare la velocità di scrittura e lettura su SSD, il risultato è stato impressionante:

un aumento delle velocità di scrittura nell'ordine dei 1.000 MBps.

MacBook Pro 14-inch M2 Pro 5,293 / 6,168
MacBook Pro 14-inch M2 Max 5,319 / 6,402
Dell XPS 15 4,045 / 4,468
HP EliteBook 840 G9 4,784 / 5,207
MacBook Pro 14-inch M1 Pro 5,321 / 5,377
MacBook Pro 13-inch M2 2,794 / 2,953

... ma leggero calo in quelle di lettura

Qui sopra potete vedere i risultati ottenuti da Tom's Guide, che mostra i MacBook Pro da 14 pollici con M2 Pro e M2 Max con 2TB di memoria ottenere velocità di scrittura di 6.168 e 6.402 MBps rispettivamente, ma velocità di lettura leggermente inferiori rispetto a un MacBook Pro 14 con M1 Pro. 

Macworld ha invece messo sotto torchio il MacBook Pro da 16 pollici con M2 Pro e 2 TB di disco (che parte da 3.789 euro) e con la stessa app ha ottenuto una velocità di lettura di 5.372 MBps e una velocità di scrittura di 6.491 MBps, contro i 5.797 MBps in lettura e 5.321 MBps in scrittura del modello precedente. 

Quindi abbiamo un aumento impressionante della velocità di scrittura a fronte di una leggera diminuzione della velocità di lettura. Quest'ultimo aspetto è però così lieve (almeno nei portatili da 14 pollici) che è improbabile che si noti una differenza nelle prestazioni, a meno che non si lavori con file di dimensioni importanti, e bisogna tenere presente che queste velocità sono influenzate anche da altri fattori come la capacità di archiviazione.

Nondimeno, è un aspetto interessante e da tenere presente, anche perché in questi test si sono usati sempre dispositivi con 2 TB di memoria, quindi non sappiamo come si comportino gli altri tagli.

Nel 2022, quando era stato il nuovo MacBook Air con processore M2 (qui trovate la nostra recensione), si era scoperto che il modello base da 256 GB era dotato di un singolo chip NAND, il che riduceva fino al 50% la velocità di lettura e fino al 30% la velocità di scrittura. La risposta di Apple non si era fatta attendere, e in un comunicato aveva affermato che il MacBook Air ha prestazioni ancora più veloci nel mondo reale e un chip NAND a densità più elevata.

Ricordiamo che i nuovi MacBook Pro da 14 e 16 pollici sono disponibili sul sito Apple a partire da 2.499 euro. I modelli base sono dati in consegna in due giorni lavorativi, mentre se si aumenta RAM o spazio di archiviazione si può andare a consegne fino al 9 febbraio.

Mostra i commenti