Non prendete il modello base dei nuovi MacBook M2!

L'SSD risulta parecchio più lento rispetto ai modelli con SoC M1
Non prendete il modello base dei nuovi MacBook M2!
Vito Laminafra
Vito Laminafra

Domani è il giorno di MacBook Air con processore M2: Apple ha presentato i notebook in questione durante la WWDC del 2022, evento annuale che si tiene ogni giugno, ma questi saranno disponibili al pubblico a partire dal 15 luglio. Oltreoceano però il computer è già arrivato nelle mani di qualche recensore e dunque siamo già a conoscenza di alcuni interessanti dettagli.

Offerte Amazon

Rispetto ai computer portatili della Mela con processore M1, il modello base del MacBook Air con SoC M2 (così come il MacBook Pro con SoC M2) monta un SSD più lento, e questa velocità più bassa si può nota durante l'utilizzo del sistema operativo, ad esempio durante l'apertura di file molto pesanti o di tante applicazioni contemporaneamente.

In realtà, i modelli base dei Mac M1 montano due chip NAND da 128 GB ciascuno (per un totale dunque di 256 GB): il disco dunque riesce a beneficiare di questi due chip che lavorano in parallelo e la velocità totale dell'SSD risulta decisamente elevata. I modelli base dei notebook M2 invece utilizzano un solo chip NAND da 256 GB: niente chip in parallelo e dunque velocità più basse rispetto ai modelli con M1. 

Secondo quando osservato da Filipe Espósito di 9to5Mac, questo SSD più lento ha una velocità del 50% inferiore rispetto ai modelli precedenti con SoC M1. Di seguito i risultati dei benchmark, che evidenziano proprio questo problema (i dati sono relativi a MacBook Pro M2, ma non dovrebbero essere troppo diversi da quelli di MacBook Air M2, visto che l'SSD è lo stesso):

  • MacBook Pro M1: 2900 MB/s (velocità di lettura) e 2215 MB/s (velocità di scrittura)
  • MacBook Pro M2: 1446 MB/s (velocità di lettura) e 1463 MB/s (velocità di scrittura)

Apple comunque si è in qualche modo espressa a riguardo di questa "problematica": una portavoce dell'azienda, tale Michelle Del Rio, ha infatti dichiarato a The Verge che "questi nuovi computer utilizzano una nuova memoria NAND a densità più elevata, che offre 256 GB di spazio di archiviazione utilizzando un singolo chip. Mentre i benchmark dell'SSD da 256 GB possono mostrare una differenza rispetto alla generazione precedente, le prestazioni dei Mac M2 sono ancora migliori per le attività di tutti i giorni".

Se dunque siete intenzionati ad acquistare un MacBook Air o Pro con processore M2, dovreste tenere in considerazione quanto appena detto, anche se per quanto riguarda le attività di tutti i giorni, è sicuramente davvero difficile notare una differenza di velocità dell'SSD rispetto ai modelli con M1.

Mostra i commenti