La percentuale di batteria di iOS 16 non funziona su questi iPhone

La percentuale di batteria di iOS 16 non funziona su questi iPhone
Alessandro Nodari
Alessandro Nodari

Nella serata di ieri, iOS 16 è finalmente stato rilasciato ufficialmente per tutti noi e tra le numerose novità (qui una nostra selezione) che porta agli iPhone compatibili c'è anche la possibilità di visualizzare la percentuale di batteria rimanente, ma non per tutti gli smartphone della mela.

La funzione è un gradito ritorno dopo essere stata eliminata da Apple con il lancio di iPhone X, e rappresenta un ulteriore passo avanti nella personalizzazione dell'interfaccia consentita da iOS 16 (ecco come cambiare la schermata di blocco).

Segui SmartWorld su News

Per impostarla, dopo aver aggiornato a iOS 16, non dovete fare altro che seguire questi passi.

  1. Andate nell Impostazioni (cliccando sull'icona a forma di ingranaggio che trovate nella vostra schermata principale)
  2. Selezionate Batteria
  3. Attivate l'interruttore di fianco a Percentuale batteria

iOS 16 beta 5 percentuale batteria

Ovviamente Apple deve fare le cose alla Apple e questo vale anche per un aspetto seppur marginale come la percentuale della batteria.

In primo luogo, la funzione è stata implementata in modo "imperfetto", o almeno non come gli utenti avrebbero voluto, con l'icona della batteria, indipendentemente dalla carica residua, che appare "sempre piena" (tranne quando il livello di carica scende al di sotto del 20%).

L'icona è piena nonostante la carica sia circa al 50%

Inoltre, e questo è fonte di frustrazione ben maggiore per alcuni utenti, la percentuale della batteria è disponibile per iPhone X e successivi, ma per qualche motivo se possedete questi modelli:

  • iPhone XR
  • iPhone 11
  • iPhone 12 mini
  • iPhone 13 mini

non potrete impostarla.  

Ora non si conoscono effettivamente i motivi di questa scelta. Di certo non è dovuto alle dimensioni dello schermo o del notch, perché iPhone XR e 11 hanno uno schermo di dimensioni superiori rispetto a iPhone X e XS, che invece supportano la nuova funzione. Insomma, alcune scelte di Apple sono insondabili e non possiamo fare altro che recepirle. 

Certo iPhone 11 sembra uno dei dispositivi più sfortunati della storia recente della mela, dopo non aver ricevuto lo sblocco con Face ID con mascherina ora si vede escluso anche da questo aggiornamento che, per quanto marginale è sicuramente apprezzato da molti utenti. 

Mostra i commenti