Contrordine: la produzione di iPhone 14 non aumenterà a causa di una domanda non eccezionale

Contrordine: la produzione di iPhone 14 non aumenterà a causa di una domanda non eccezionale
Antonio Lepore
Antonio Lepore

Dopo il lancio dei nuovi iPhone 14, Apple avrebbe chiesto ai suoi fornitori di aumentare la produzione dei modelli poiché la società di Cupertino avrebbe previsto una forte domanda, soprattutto in vista delle festività natalizie. Tuttavia, in questi giorni, l'azienda sembrerebbe ritornata sui propri passi, adottando la decisione di non aumentare più la produzione.

Difatti, secondo "Bloomberg" le vendite dei nuovi iPhone 14 non hanno raggiunto numeri così elevati al punto di giustificarne l'aumento di produzione (di almeno 6 milioni di unità in più entro la fine dell'anno). A riguardo, a lanciare per primo la notizia fu l'analista Ming-Chi Kuo, che qualche giorno fa affermò che Apple aveva chiesto a Foxconn di aumentare del 10% la produzione di iPhone 14 Pro. Nel dettaglio, sempre secondo l'analista, i modelli Pro di quest'anno sono i più venduti rispetto agli iPhone 14 e iPhone 14 Plus, i quali avrebbero fino ad ora raggiunto risultati non proprio entusiasmanti.

Inoltre, sempre a proposito di iPhone 14, non arrivano buone notizie da parte di iFixit. Difatti, il nuovo modello Pro Max non sarebbe semplicissimo da riparare, nonostante abbia raggiunto un discreto 6/10 come voto di riparabilità.

Nel dettaglio, i modelli Pro non hanno beneficiato del nuovo design interno con smontaggio dal lato posteriore. Per farvi capire, in caso di rottura del vetro posteriore, occorrerà spendere la cifra di 699 euro per procedere alla riparazione.

Infine, tra i vari problemi segnalati dagli utenti che hanno acquistato gli ultimi modelli, alcuni hanno notato che durante la ricarica di iPhone 14 Pro, quest'ultimo si riavvierebbe e ad intervalli casuali, sia utilizzando la ricarica tramite cavo Lightning che utilizzando MagSafe o altre basette di ricarica wireless. 

Mostra i commenti