USB-C su iPhone 15: sette cose che forse non sapevate di poter fare

Giuseppe Tripodi
Giuseppe Tripodi Tech Master
USB-C su iPhone 15: sette cose che forse non sapevate di poter fare

Una delle novità più importanti dei nuovi iPhone 15 è il nuovo connettore USB-C, che ha finalmente rimpiazzato la porta Lightning. La nuova porta USB Type-C è era attesa da molto tempo ed è un innegabile vantaggio per gli utenti: non solo perché permette finalmente di avere un unico standard di ricarica, ma anche perché porta con sé una serie di feature che non erano possibili col connettore Lightning.

A differenza di quanto si temeva, infatti, la porta montata sui nuovi iPhone 15 è una USB-C standard, senza particolari blocchi o limitazioni imposti da Apple. Per questo motivo, potete ricaricare i vostri nuovi smartphone della mela con qualsiasi caricabatteria e qualsiasi cavo, anche quello del Mac: non preoccupatevi troppo della potenza erogata, perché iPhone gestisce automaticamente la ricarica a seconda dell'energia necessaria.

Al netto della ricarica, comunque, ci sono (almeno) 7 cose possibili con USB-C, a cui potreste non aver pensato, che vi raccontiamo qui sotto.

Ricordate però che i cavi USB-C inclusi in confezione servono solo per la ricarica e non supportano il trasferimento dati: per usare accessori esterni, quindi, vi servirà avere un cavo USB-C che supporti anche il trasferimento dati (come quello qui sotto).

Prima di passare alla lista, vi ricordiamo che per rimanere sempre aggiornati con le ultime novità, potete seguirci sul nostro canale WhatsApp.

Collegare display esterni

Col connettore USB-C è facilissimo collegare l'iPhone 15 a un display esterno: se avete un monitor con ingresso USB-C, potete usare semplicemente un qualsiasi cavo USB-C/USB-C, in alternativa, potete usare un cavo USB-C/HDMI, o un adattatore multiporta (come quello venduto da Apple, ma anche qualsiasi altro che abbia uscita HDMI).

Usare una connessione Ethernet

Un'altra cosa a cui forse non avevate pensato è che l'USB-C permette anche di collegare il proprio iPhone alla rete LAN: vi basta un adattatore USB-C/Ethernet come quello qui sotto.

Una volta collegato il cavo di rete, vedrete sulla Dynamic Island una piccola icona che rappresenta la rete LAN, che vi indica che l'iPhone ha riconosciuto la connessione: a quel punto potete navigare anche senza WiFi o rete dati.

Ricaricare altri dispositivi (anche Android!)

La porta USB-C di iPhone 15 può erogare corrente in uscita, con output di 4,5W. Questo vuol dire che potete utilizzare iPhone per ricaricare altri dispositivi, sia che si tratti di accessori, sia che si parli di altri smarphone.

Ad esempio, potete ricaricare gli AirPods Pro o l'Apple Watch, ma anche lo smartphone di un amico che sta per scaricarsi, che tratti di iPhone o perfino di un dispositivo Android (a patto che supporti lo standard Power Delivery).

Collegando due smartphone con USB-C e Power Delivery (che si tratti di iPhone-iPhone o iPhone-Android), i dispositivi riconoscono automaticamente quale due ha più batteria e, di conseguenza, trasferiscono corrente dal dispositivo più carico a quello meno carico

In caso colleghiate l'iPhone 15 a un vecchio iPhone con Lightning, invece, la ricarica andrà sempre verso l'iPhone con Lightning (a prescindere dall'autonomia dei due) perché USB-C può erogare corrente in uscita, ma Lightning no.

Usare tastiere e mouse esterni

Tra i tanti accessori che è possibile collegare via USB-C ci sono ovviamente anche mouse e tastiere, che verranno riconosciuti automaticamente da iPhone.

Se avete tastiere e mouse con USB-C potete semplicemente collegarli al vostro iPhone, in alternativa, se avete modelli con USB-A, potete semplicemente comprare un adattatore come quello qui sotto.

Registrare podcast con microfoni esterni

Così come tutti gli altri accessori elencati finora, iPhone 15 supporta nativamente i microfoni esterni connessi via USB-C. Anche in questo caso, non c'è bisogno di nessuna accortezza particolare: vi basta collegare il microfono USB-C e iniziare a registrare (quelli di Audio-Technica e IK Multimedia che vi lasciamo qui sotto, il primo dinamico e il secondo a condensatore, sono entrambi ottimi e super consigliati).

Tenete presente che alcuni dispositivi che richiedono una certa potenza e che funzionano con iPad (come ad esempio le schede audio) potrebbero invece non funzionare con iPhone 15, che ha potenza in uscita di "soli" 4,5W.

Usare memorie esterne

Ovviamente la porta USB-C di iPhone 15 supporta anche le memorie di massa: sia che si tratti di chiavette o SSD con USB-C, sia che si parli di lettori di SD/microSD, basta collegarli a iPhone perché vengano automaticamente montati. Potete poi vedere il contenuto delle memorie esterne dall'app File.

Con iPhone 15 Pro / Pro Max, potete anche registrare direttamente su supporto esterno. Questo è particolarmente utile per le registrazioni 4K a 60 FPS, che ovviamente occupano molto spazio e, per questo motivo, possono essere effettuate solo con memorie esterne collegate (in alternativa, la registrazione si ferma a 4K e 30FPS).

Tutto quello detto finora, contemporaneamente

Finora abbiamo elencato diversi accessori che potete collegare a iPhone 15 e che vi permettono di fare cose non possibili con i modelli precedenti: usare memorie flash, registrare con microfoni esterni, collegarsi a rete Ethernet, usare un'uscita video e così via.

Ma tenete presente che potete fare anche tutte queste cose contemporaneamente, usando un hub multiporta USB-C.

Vi lasciamo qui sotto due dei più famosi e apprezzati di Anker (il secondo ha anche lettore di schede SD/microSD, con entrambi potete anche ricaricare lo smartphone nel frattempo!), ma di adattatori simili ne esistono a centinaia, c'è solo l'imbarazzo della scelta.

Su alcuni dei link inseriti in questa pagina SmartWorld ha un'affiliazione ed ottiene una percentuale dei ricavi, tale affiliazione non fa variare il prezzo del prodotto acquistato. Tutti i prodotti descritti potrebbero subire variazioni di prezzo e disponibilità nel corso del tempo, dunque vi consigliamo sempre di verificare questi parametri prima dell’acquisto.

Mostra i commenti