Reality One, è questo il nome del visore per la realtà mista di Apple?

L'indicazione viene dal deposito di tre marchi negli Stati Uniti e altri Paesi
Reality One, è questo il nome del visore per la realtà mista di Apple?
Alessandro Nodari
Alessandro Nodari

Ancora una volta è il deposito di un marchio a dare indicazioni sulle scelte di Apple. A maggio infatti una società che presenta le richieste di brevetto per la casa della mela aveva depositato il marchio realityOS, nome già apparso in alcune linee di codice a febbraio, e ora sono state scoperte domande per "Reality One", "Reality Pro" e "Reality Processor".

Ma facciamo un passo indietro. Il tanto rumoreggiato visore per la realtà mista (o aumentata/mista, come lo chiama Ming-Chi Kuo) non è ancora stato confermato ufficialmente dalla società, ma diversi analisti ne hanno non solo svelato lo sviluppo, ma hanno anche dichiarato che i manager di Apple hanno potuto provarlo.

Canale Telegram Offerte

Un nome dai richiami vagamente distopici che copre già futuri dispositivi

Queste domande di brevetto sono ancora state depositate non da Apple direttamente ma da una società di comodo chiamata Immersive Health Solutions, LLC, con sede in Delaware e a sua volta registrata da Corporation Trust Co., un'altra società già apparsa in relazione al marchio realityOS.

Le richieste sono state effettuate in Stati Uniti, UE, Canada, Australia, Nuova Zelanda, Arabia Saudita, Costa Rica e Uruguay, e nei documenti si trovano le stesse descrizioni: "visori per la realtà mista e aumentata, occhialoni, occhiali e occhiali smart".

Il marchio Reality One potrebbe riferirsi al nome del visore, mentre Reality Pro potrebbe indicare una versione più potente, in perfetto stile Apple, che potrebbe arrivare più avanti e di cui non si erano ancora avute notizie. Infine, Reality Processor potrebbe alludere all'unità di elaborazione del dispositivo, che dovrebbe essere decisamente potente e secondo alcune voci basata su chip M2.

Come per le precedenti scoperte di depositi di marchi, anche in questo caso non si può non notare la vicinanza temporale con l'evento "Far Out" della prossima settimana, durante il quale Apple presenterà i nuovi iPhone 14, Apple Watch e AirPods Pro 2. Detto questo, è improbabile che il nuovo visore AR/MR Reality venga lanciato così a breve, visto che diversi analisti tra cui Ming-Chi Kuo avevano parlato di una presentazione a gennaio 2023, quindi possiamo metterci l'anima in pace.

Nondimeno, sono tutte conferme sull'esistenza di un dispositivo in cui la società di Cupertino sembra credere fortemente e che in ogni caso segnerà un passo importante verso quello che ora è un mercato di nicchia ma che si espanderà enormemente in futuro.

Mostra i commenti