Apple taglia i rami secchi e mette HomePod fuori produzione, confermato invece HomePod mini

Filippo Morgante

Le scarse vendite ottenute dall’HomePod hanno indotto Apple a prendere la decisione di interrompere la produzione di questo dispositivo e continuare la vendita solamente fino all’esaurimento delle scorte disponibili. La mossa, non del tutto inaspettata, riguarda solo la versione più grande dell’altoparlante intelligente, e non l’HomePod mini.

LEGGI ANCHE: Ancora rumor su AirPods 3

In una dichiarazione rilasciata al noto sito TechCrunch, Apple ha dichiarato:

HomePod mini è stato un successo fin dal suo debutto lo scorso autunno, offrendo ai clienti un suono incredibile, un assistente intelligente e un controllo intelligente della casa, il tutto per soli 99 dollari. Stiamo concentrando i nostri sforzi su HomePod mini. Stiamo mettendo fuori produzione l’HomePod originale, che continuerà ad essere disponibile fino ad esaurimento scorte attraverso l’Apple Online Store, gli Apple Store e i rivenditori autorizzati Apple. Apple fornirà ai clienti HomePod gli aggiornamenti software e l’assistenza e il supporto attraverso Apple Care.”

”Apple”

Apple sta quindi dirottando i suoi sforzi sull’HomePod mini. Lo scarso successo della versione “full-size” è da ricercarsi nel prezzo elevato, che garantiva sì delle prestazioni di livello, ma non troppo dissimili da quelle del fratello minore, venduto ad un prezzo decisamente inferiore.

Via: TheVerge