Come controllare gli interruttori come luci su Google Home

Emanuele Cisotti

Con la rapida diffusione della domotica economica sui vari store online è sempre più frequente che si posseggano dispositivi per controllare luci o dispositivi di illuminazione, controllabili tramite app o controlli vocali. Un caso molto frequente è quello per cui se si possiede una presa smart o una multipresa smart si voglia da lì accendere dei lampadari a piantana o magari delle luci da comodino. Il problema in questi casi è che queste prese, interruttori o placce, non vengono viste in Google Home come delle luci, ma come degli interrutori.

C’è però un trucco molto semplice per risolvere questa problematica. Aggiungendo la parola light alla fine del nome dell’interrutore questo verrà gestito come se fosse una luce e si attiverà con i rispettivi comandi “accendi / spegni luce”, anche se indirizzati ad una stanza specifica. Quello che ovviamente non funziona è la possibilità di controllare l’intensità o il colore della luce, funzionalità non implementabile in alcun modo tramite una semplice presa o placca smart.

Utilizzando questo metodo la luce verrà anche automaticamente aggiunta al gruppo di luci nella stanza se ci fossero altre luci già configurate su Google Home.

  • Maxi

    Si può usare anche la parola LAMP

  • Michele Pirola

    ultima versione di google home installata: non funziona né con “light” né con “lamp”

  • Massimo Strangio

    Io ho chiamato la presa “lampada salotto” e il comando vocale “accendi / spegni la luce” funziona.