Google Nest Home è vicino, da fine agosto a circa 100€

Emanuele Cisotti

Google Pixel 4A non è l’unico ritardatario nella lineup dell’azienda. Dopo aver parlato a lungo di Google Nest Home, il successore di Google Home, se ne era perse le tracce dopo che sembrava quasi certo che lo scorso 13 luglio ci sarebbe stata la sua presentazione ufficiale. Ma così non è stato.

Oggi è il famoso leaker Roland Quandt a riportare in auge l’idea di un lancio a breve. La sua informazione sembra arrivare dalla catena di distribuzione dei negozi. Si parla di un nuovo prodotto della famiglia Home dal nome in codice J2 che dovrebbe arrivare entro la fine del mese di agosto. Sarà disponibile in grigio chiaro e grigio antracite. Come sempre.

Il prezzo in euro dovrebbe essere di circa 100€ e questo ci fa quindi pensare che il lancio non sarà un’esclusiva solo del mercato statunitense, ma anche di quello europeo, nella speranza che l’Italia non venga esclusa dal lancio (come è successo per il prossimo Pixel 5).

  • Okazuma

    Sovrapponibile a quelli già esistenti.
    Google non ha capito che deve proporre assistenti diversi per forma e funzioni come ha fatto Amazon.
    Io sto ancora aspettando un Nest piccolo con schermo come l’Echo Spot e sopratutto devono decidersi a fare i lanci WW

    • Matteo

      Esiste il google hub che ha per l’appunto lo schermo e molte altre integrazioni, puoi pure vederci netflix o seguire le ricette passo passo.

      Io lo trovo fantastico

      • Okazuma

        Si, esiste quello e basta. Ufficialmente da noi non è arrivato neanche quello con la videocamera.
        Google ha troppe poche versioni dei suoi assistenti perché è stata mollata dai produttori terze parti come Lenovo, Sony, JBL e gli altri.
        Amazon ha un Echo per ogni dimensione e forma factor

    • boosook

      Bisogna sentire la qualità audio, purtroppo tutti i dispositivi Amazon si basano sul concetto di diffondere l’audio mentre questo sembra avere il design tradizionale di una cassa acustica, quindi direzionale, a quel punto potrebbe essere utile metterne due accoppiati per avere un audio stereo e in pratica un paio di casse acustiche super smart senza ricorrere a prodotti di terze parti tipo Sonos ecc, avendo dunque garantito un supporto di prima mano da Google per gli aggiornamenti.

  • Luca Di Lena

    Ma quando sarà disponibile in Italia il google nest hub max?

  • Vincenzo

    Ho da poco preso un Google max, mi aspettavo molto di più… La foto è indicativa? Sembra lui…