Il nuovo Google Nest Hub arriva in Italia e vi farà dormire sonni tranquilli

Il nuovo Google Nest Hub arriva in Italia e vi farà dormire sonni tranquilli
Emanuele Cisotti
Emanuele Cisotti

Google Nest Hub di seconda generazione non è una novità assoluta, visto che era già stato lanciato nel mercato statunitense un paio di mesi fa, ma oggi siamo già finalmente ad annunciarvi il suo arrivo anche nel nostro paese. Si tratta della versione rinnovata e leggermente rivista del più famoso smart display di Google con ovviamente integrato Google Assistant.

Ci sono due novità minori e una più grande, che vi aiuterà a dormire sonni tranquilli. La prima è che cambia leggermente il design con una parte frontale completamente liscia e non più interrotta in prossimità del bordo.

In questo modo sarà più facile da pulire e non ci sarà possibilità che in questa divisione vi si annidi della polvere. La seconda novità è la presenza del chip radio Thread che permetterà a Google Nest Hub di 2a generazione di essere perfettamente integrato con la tecnologia di Project Connected Home over IP che farà sì in futuro di avere una domotica più immediata con la connessione diretta nella rete locale ai dispositivi domotici.

La più grande novità però viene incontro a tutte quelle persone (1 adulto su 3 secondo un recente studio) che hanno problemi a dormire.

Nest Hub di seconda generazione è quindi dotato di tecnologia Motion Sense, possibile per l'inclusione del sensore di Project Soli, lo stesso che era presente sui Pixel 4. Questo sensore potrà, dopo una prima rapidissima configurazione, monitorare i vostri movimenti durante il sonno, mentre i microfoni potranno intercettare eventuali colpi di tosse o se qualcuno stia russando. Questi sensori sono così precisi da poter percepire il movimento del vostro corpo per la respirazione e tracciare in modo molto preciso un sonno irrequieto. Verranno poi compilati dei suggerimenti dopo alcune notte di sonno, spiegando perché sono importanti e perché possono migliorare il vostro sonno.

Il tutto sarà sincronizzato con Google Fit e rispettoso della vostra privacy. Nest Hub non è dotato di fotocamere frontale, non può rilevare volti o figure e sarà sempre possibile (anche direttamente da Nest Hub) cancellare i dati della ultima notte di sonno o di tutte quelle passate. Ovviamente la tecnologia Motion Sense è attivabile o disattivabile a piacimento.

Google Nest Hub sarà disponibile dal 4 maggio al prezzo di 99,99€. Speriamo di raccontarvelo presto in una recensione completa.

Commenta