Nest rinnova tutta la sua linea di prodotti (e vuole risparmiavi l'abbonamento)

Nest rinnova tutta la sua linea di prodotti (e vuole risparmiavi l'abbonamento)
Emanuele Cisotti
Emanuele Cisotti

Chiunque avesse avuto modo o interesse di seguire il mondo dei dispositivi di sicurezza della linea Nest di Google saprà sicuramente come acquistare uno dei componenti della famiglia (escludendo quelli Home/Hub) era diventata praticamente impossibile. Era quindi chiaro che l'azienda avrebbe rinnovato a breve il suo portafoglio di prodotti. E così è stato.

Google annuncia oggi tutta una intera famiglia di prodotti: Nest Cam (a batteria), Nest Doorbell, Nest Cam Indoor e Nest cam Floodlight.

Sono quattro prodotti che vanno quindi così a rimpolpare la linea di prodotti Nest per la sicurezza.

Nest cam (a batteria), come fa capire il nome stesso, ha una bella novità che è proprio l'inclusione di una batteria interna ricaricabile che per la prima volta vi libererà dalla necessità di utilizzare un cavo per l'utilizzo. Non c'è indicazione sul tipo di utilizzo (outdoor/indoor) perché è pensata per tutte le situazioni. I pilastri rimangono saldi: abbiamo un flusso video in FullHD HDR, un anello luminoso per indicare quando i dati vengono registrati ed elaborati e ovviamente anche la visione notturna.

Rispetto al passato abbiamo però anche una memoria locale che permette di salvare i filmati temporaneamente se internet WiFi non fosse al momento disponibile.

Ma non è l'unica novità "interna". Adesso infatti possiamo godere di un sistema di machine learning locale. Questo significa che le immagini non verranno più inviate al server per essere (rapidamente) elaborate e generare la notifica, ma sarà la telecamera stessa a decidere se ha rilevato qualcosa e soprattutto che tipo di soggetto è stato rilevato. La nuova Nest Cam può infatti identificare persone, oggetti, veicoli e animali, andando anche a indicare alcune tipologie di animale specifico. Tutto questo come detto avverrà in locale, andandovi a liberare dalla necessità di pagare un abbonamento per i servizi prima "server side". Sempre su questa logica anche l'attivazione solo in base ad alcune zone si potrà attivare gratuitamente, visto che è il processore a bordo a discernere fra movimenti desiderati e indesiderati.

Siamo felici che Google abbia voluto spingere verso la "liberazione" dell'utente dal piano abbonamento per quante più funzioni possibili. Sarà ancora necessario pagare per Nest Aware o Aware Plus se si vorrà un salvataggio cloud di 30 o 60 giorni di notifiche video. Se acquisterete separatamente un cavo di alimentazione per la vostra Nest Cam con il piano Aware Plus guadagnerete anche 10 giorni di registrazione 24/24h.

Nest Cam (a batteria) è disponibile su Google Store e nelle catene di tecnologia a 199€ con spedizione dal 24 agosto. Un prezzo non contenuto, ma in linea con il listino di prodotti di qualità Nest.

L'altra novità per l'Italia è il campanello Doorbell. Si tratta di un nuovo campanello senza fili pensato per villette o case singole. Le caratteristiche e le funzionalità sono praticamente identiche a quelle della telecamera di sicurezza Nest Cam sopra descritta. In più all'interno troviamo una base per montarlo inclinato di 20° e se vorrete potrete anche di sceglierlo di collegarlo all'alimentazione della vostra abitazione se avete già i fili di un precedente campanello. Simpatico il fatto che si possa far suonare i vostri Google Home come campanello, andando quindi a personalizzare a piacimento il suono di uscita. Ovviamente anche Doorbell è IP54, pensato quindi per le intemperie dell'esterno.

Doorbell è disponibile a 199€ sul google Store e i negozi Unieuro. Anche in questo caso la spedizione avverrà a partire dal 24 agosto.

La nuova versione cablata di Google Nest Cam costerà invece 99€ e diventerà quindi la prima telecamera Nest sotto i 100€. Arriverà solo più avanti sul mercato italiano, mentre il modello da esterno con i fari di illuminazione (Floodlight) non arriverà nel nostro paese.

Tutti i nuovi prodotti Nest sono gestibili tramite l'ultima versione dell'app Google Home, che integra già da tempo una nuova sezione di cronologia di immagini per le telecamere di sicurezza. Il flusso video è sempre criptato ed è ovviamente possibile sfruttare l'autenticazione in due passaggi di Google.

Commenta