La smart home è un mercato in continua crescita

La smart home è un mercato in continua crescita
Alessandro Nodari
Alessandro Nodari

Il mondo della smart home è in pieno fermento, con un mercato in continua crescita nell'ultimo anno. Da un lato c'è l'introduzione dello standard Matter dietro l'angolo (qui per saperne di più), ma in generale la pandemia ha spinto le persone ad avvicinarsi a una serie di dispositivi che migliorano sicurezza e comodità. 

Ora l'ultimo rapporto dell'International Data Corporation (IDC) mostra quanto questo fenomeno sia cresciuto effettivamente. Nel 2021 si è visto un incremento dell'11,7% rispetto al 2020, con oltre 895 milioni di dispositivi spediti. Il Nord America ha registrato la quota maggiore di spedizioni e una crescita dell'11,4% anno su anno, mentre l'Europa occidentale ha visto aumentare il mercato del 14,8%. A seguire la regione Asia/Pacifico (secondo mercato per volume con il 31% delle spedizioni), con un tasso di crescita anno su anno del 10,8% e l'America Latina, cresciuta dell'11,2%.

Per quanto riguarda i singoli dispositivi, la parte del leone viene dall'intrattenimento video in rete, come smart TV, streaming stick e set-top box connessi a internet, con una quota del 34,7% e una crescita del 4,8% anno su anno, mentre i dispositivi di illuminazione intelligente vedono l'aumento maggiore con previsioni che arrivano a un tasso di crescita annuale composto (CAGR) quinquennale del 23,6%.

A guidare la crescita del mercato a livello globale è l'aumento della penetrazione della banda larga, l'aumento del reddito disponibile e la crescente consapevolezza dei consumatori nei confronti dei dispositivi domestici intelligenti. Le sfide ora sono legate alla mancanza di interoperabilità tra dispositivi e alla longevità dei produttori più piccoli, fattori che, nonostante saranno attutiti dallo standard Matter, dovranno essere presi in considerazione dagli operatori del settore.

Fonte: IDC
Mostra i commenti