Contact tracing e coronavirus: come funziona il sistema di Apple e Google

Giuseppe Tripodi -

Venerdì 10 aprile Apple e Google hanno annunciato un framework per il contact tracing: si tratta di un sistema basato su Bluetooth, il cui scopo è inviare una notifica alle persone che potrebbero essere venute a contatto con un individuo infetto da coronavirus. Questo strumento per il tracciamento dei contatti è particolarmente interessante, perché non utilizza in alcun modo la localizzazione e promette di mantenere elevati standard di privacy.

Considerando la diffusione dei sistemi operativi di Apple e Google, questo framework potrebbe diventare lo standard per il contact tracing nel mondo: per questo motivo, abbiamo dedicato un approfondimento video – che potete trovare qui sotto – in cui spieghiamo come funzionerà questo sistema di tracciamento, quando inizierà ad essere utilizzato e quali sono i possibili rischi legati alla privacy degli utenti.

  • solurimbr

    E come verrà valutata la qualità del contatto, che non puoi fare tu poichè non ti dicono a che ora è successo. Magari ci hai parlato, era un conoscente o magari uno sconosciuto nell’auto accanto al semaforo. Quarantena sempre e comunque? E come viene considerata, ferie o malattia? ….vedremo.

    • Psyco98

      Per le strade ci sono meccanismi per capire se uno è in auto (dal GPS alla velocità, un po’ come fa la niantic per evitare che la gente giochi a ingress in auto o che schiuda le uova dei pokemon in moto)

      • solurimbr

        … peccato che il gps e’ spento.
        Sono uscite nuove notizie, a quanto pare il contatto deve essere prolungato, i due dispositivi si devono scambiare beacons per 10-15 min.

        • Psyco98

          Ci sono state tante diverse notizie, effettivamente col bluetooth è difficile. Comunque 10min è un’esagerazione…
          Boh, per adesso possiamo solo aspettare di avere tutte le informazioni

  • Luigi Grandi

    E’ interessante ma… il sistema sembra studiato per le persone che viaggiano nello stesso Paese e comunque con un sistema di controllo centrale con la stessa applicazione. Cosa succede se le persone viaggiano in altri Paesi? Chi traccerà a livello globale questi spostamenti e come?
    Inoltre, se si dimentica lo smartphone in ufficio, ad esempio o qualcuno lo ruba o addirittura, se rivendo il mio smartphone come funzioneranno le chiavi?

  • Alessandra Ickx

    mi piacerebbe un contact tracking anche per individuare sòla, traffichini e truffatori vari, compresi venditori di mascherine a prezzo da speculazione, poterli marchiare in modo da evitarli

    • Psyco98

      Update una settimana e mezzo dopo: mascherine calmierate, quindi se il prezzo è troppo alto (non so quanto, forse dev’essere ancora detto) denunci direttamente

  • Salvatore Palladino

    Buon pomeriggio. Sarebbe interessante capire come il sistema gestirebbe i movimenti fuori regione e successivamente anche in Europa