Cosa fare in caso di blackout: i consigli da ricordare

In questa guida vedremo quali sono i consigli da adottare per prepararsi e fronteggiare un blackout
Cosa fare in caso di blackout: i consigli da ricordare
SmartWorld team
SmartWorld team

L'energia elettrica ha senz'altro un ruolo decisivo nella nostra quotidianità, anche se spesso non ce ne rendiamo neppure conto. Non appena va via la corrente, però, ecco che accresce in maniera forte la consapevolezza di quanto sia fondamentale poter contare sull'elettricità.

Cucinare, lavorare, intrattenersi, ma potremmo anche continuare all'infinito: queste piccole-grandi azioni che ci accompagnano quotidianamente diventano all'improvviso più difficoltose nel bel mezzo di un blackout, cioè a seguito della mancanza di energia elettrica.

Ciò che emerge in questi casi è innanzitutto un forte senso di disagio e di impotenza. Frustrazione perché siamo costretti a rinunciare alle nostre cose, ma al tempo stesso anche attesa verso un qualcosa di ben determinato e auspicato: il ripristino della normalità, del nostro vivere quotidiano. 

Tenuto conto di ciò, in questo articolo vogliamo darvi dei consigli su cosa fare in caso di blackout. Molti di questi suggerimenti sono più che altro preparatori: prepararsi in vista di ciò che potrebbe accadere è infatti il modo migliore per mitigare quel senso di fastidio e di smarrimento.

Indice

Come prepararsi in caso di blackout

Cosa fare in caso di blackout
Fonte: Unsplash

Abbiamo scritto poc'anzi che giocare di anticipo può tornare utile per fronteggiare quelle situazioni di emergenza come ad esempio un blackout. Ma cosa fare, nello specifico?

Come prima cosa, è opportuno tenere sempre a portata di mano il numero verde del gestore di energia elettrica insieme al vostro codice cliente: queste due informazioni saranno infatti di primaria importanza per segnalare prontamente l'improvvisa interruzione della corrente elettrica.

Non occorre impararli per forza a memoria, ma appuntare questi dati in un post-it (per gli utenti più smart suggeriamo in alternativa un'app per prendere note) agevolerà la vostra ricerca senza dovere impazzire o lasciarsi trasportare dalla frenesia. 

Considerato inoltre che nella nostra tasca è sempre presente uno smartphone e che con il cellulare facciamo ormai di tutto, non sarebbe una cattiva scelta acquistare un powerbank. Si tratta di un accessorio a buon mercato e che spesso ci portiamo dietro quando siamo certi di non poter contare su una presa elettrica. Ecco, per certi versi lo scenario appare simile. 

Tra gli strumenti da avere non possono poi mancare torce elettriche (anche queste costano poco e si trovano dappertutto) oppure delle candele. Se il vostro impianto di elettricità è di nuova generazione, è probabile che preveda già un sistema di luci di emergenza che, sfruttando apposite batterie interne, sono in grado di accendersi in automatico in caso di mancanza di corrente.

Per chi ne è sprovvisto, valutatene l'installazione: non si tratta di un capriccio ma di un qualcosa di veramente utile. Come pure è consigliabile installare dei dispositivi (come filtri da inserire nelle prese o limitatori da montare invece nel quadro elettrico) che permettono di proteggere gli elettrodomestici da possibili sbalzi di corrente: questo agevolerà il ciclo di vita degli stessi apparecchi.

A maggior ragione con il periodo di emergenza sanitaria, lo smartworking è ormai entrato a piene mani nella nostra vita lavorativa. Per chi lavora da casa con una certa frequenza o ha ad esempio uno studio professionale, può essere utile acquistare un gruppo di continuità (UPS).

Per chi non lo sapesse, questi strumenti, che si collegano tra la rete di alimentazione e i dispositivi finali, sono pensati appositamente per fronteggiare situazioni di blackout: il loro scopo, infatti, è fornire energia alle apparecchiature connesse, così da salvare prontamente il proprio lavoro ed evitare di perdere all'improvviso dati o documenti importanti. 

Infine, un atteggiamento preventivo è consigliabile anche quando si va a fare la spesa. Acquistate sempre qualche alimento a lunga conservazione e tenete sempre in dispensa un paio di bottiglie di acqua minerale. Sempre nell'ottica di giocare di anticipo, in fase di acquisto valutate anche come cucinare questi cibi qualora dovesse mancare la corrente elettrica.

Cosa fare in caso di blackout prolungato

Cosa fare in caso di blackout
Fonte: Unsplash

È andata via la corrente. E adesso? A chi chiamare in caso di blackout? Cosa fare e come mitigare il senso di disagio? Le domande sono sicuramente molteplici, ma se avete letto i suggerimenti che abbiamo illustrato in queste righe, avrete sicuramente tutto l'occorrente per non farvi trovare spiazzati e impreparati. Anche in presenza di blackout prolungati

Ci sono tuttavia alcuni suggerimenti da adottare, alcuni dei quali di tipo cautelativi, che valgono in tutti i casi di assenza temporanea di luce. 

Per prima cosa, è importante verificare la tipologia di problematica. Siete soltanto voi a lamentare il blackout? Oppure anche i vostri vicini sono rimasti impattati in questa spiacevole situazione? Verificate quindi se si tratti di caso isolato del singolo appartamento, oppure dell'intero condominio, della strada o ancora dell'intero isolato.

Se riguarda soltanto voi, assicuratevi che non sia scattato il contatore per consumo eccessivo di corrente o in alternativa il salvavita a causa di guasti o cortocircuiti legati alle vostre apparecchiature.

Se così non è, recuperate a questo punto il numero verde del vostro fornitore di energia elettrica e segnalate l'accaduto. Non occorre tempestare di chiamate il gestore: una segnalazione è sufficiente per mettere in moto la macchina di ripristino della normalità. Anche perché, soprattutto in caso di blackout generalizzato riguardante ad esempio zone o interi isolati, molte persone avranno avviato la stessa procedura di segnalazione del guasto.

Nota bene: in caso di blackout, non sarete in grado di utilizzare i cordless e linee telefoniche più recenti (VoIP) non funzioneranno; dovrete quindi utilizzare lo smartphone per comunicare e navigare su Internet. E su questo dedicheremo qualche battuta tra un attimo.

Provvedete inoltre a staccare la presa del computer, del televisore delle altre apparecchiature il cui ciclo di vita potrebbe irrimediabilmente rovinarsi, a causa di scariche più forti, una volta ripristinata la corrente.

Come abbiamo preannunciato sopra, torniamo a parlare un attimo del cellulare, anche se lo stesso discorso potrebbe valere ad esempio per il tablet. Limitate al minimo l'utilizzo, staccando le funzioni accessorie o secondarie: se siete a secco di batteria, caricatelo con un powerbank. Avete uno smartphone Apple? E allora applicate i nostri cinque trucchi per risparmiare la batteria dell'iPhone.

In caso di blackout notturno, non precipitatevi a recuperare le torce, ma attendete piuttosto un minuto per fare abituare gli occhi alla situazione e al contesto. 

State facendo invece i conti con un classico blackout estivo? Sappiamo benissimo che il caldo impera e che è difficile resistere senza condizionatore o ventilatori vari, di fatto messi ko con l'assenza di corrente elettrica.

In questi casi, valgono sempre i classici consigli degli esperti, come ad esempio tenere chiuse le tende durante il giorno e, non appena scende la sera aprire le finestre e le porte per creare correnti d'aria. In questo articolo vi abbiamo spiegato comunque quali sono gli accorgimenti da adottare per rinfrescare la casa senza condizionatore.

Visto che siamo in tema (e il discorso vale a maggior ragione durante il periodo estivo), ricordate di non aprire frigoriferi e congelatori. Anche in mancanza di elettricità, la temperatura interna sarà più fresca e i cibi potranno resistere più a lungo. In caso di blackout prolungato, è comunque bene consumare prima i cibi facilmente deperibili, passando prima a quelli fuori frigo e in ultimo quelli nel congelatore.

Una volta ripristinata la luce, attendete qualche minuto per attaccare le prese e non utilizzate subito l'ascensore, così da avere la certezza che tutto sia tornato (finalmente) l'auspicata normalità.

Mostra i commenti