Come collegare Alexa alla Smart Tv e ai televisori non certificati

Come collegare Alexa alla Smart Tv e ai televisori non certificati
SmartWorld team
SmartWorld team

Tutta la comodità di gestire il televisore di casa con i comandi vocali. Con Alexa di Amazon per la precisione che ha anche due vantaggi aggiuntivi. In prima battuta, la spesa da sostenere per il suo acquisto è contenuta. Dopodiché la compatibilità assicurata è piuttosto ampia.

Se con i televisori di ultima generazione il supporto è scontato, con gli apparecchi più datati possono sorgere legittimi dubbi. Ma sono subito smentiti in quanto Alexa trasforma le vecchie Tv in smart Tv.

Almeno sotto il profilo della gestione con i comandi vocali. Ecco tutti i dettagli su come collegare Alexa alla Smart Tv e ai televisori non certificati.

Smart Tv Samsung, come fare a collegare Alexa

Il collegamento di Alexa alle smart Tv non presenta complessità. Si tratta infatti di un’operazione semplice e rapida. Ma che può presentare particolarità differenti sulla base del produttore del televisore. Nel caso di Samsung, ad esempio, il punto di riferimento è l’app Samsung Smart Things. Dopo averla scaricata occorre avviare l’app Amazon Alexa.

Quindi premere il tasto menu in basso a destra nell’interfaccia e facilmente riconoscibile per i tre segmenti orizzontali bianchi. Poi scegliere la voce di menu Skill e Giochi. Al suo interno premere l’icona della lente di ingrandimento che si trova in altro. Dopodiché selezionare la skill Samsung Smart Things e premere il tasto Abilita all’uso. A questo punto non resta altro da fare che accedere con il nostro account Samsung e dare la conferma. Il passaggio finale si consuma nell’app di Alexa. Accedere quindi al menu e selezionare prima la voce Aggiungi dispositivo, poi TV e infine Samsung. La configurazione è completa.

Sony e LG, configurazione di Alexa per le Smart Tv

La procedura di configurazione di Alexa per le smart Tv Samsung non è poi così differente nel caso dei modelli a firma Sony o LG. Anche il produttore giapponese permette infatti di installare un’app di gestione premendo sul tasto Home e selezionando la categoria App. Scegliere quindi l’icona Configurazione del controllo TV con Amazon Alexa, farsi guidare e selezionare l’account Google associato con la prima configurazione. Dopo aver assegnato un nome (semplice) da pronunciare per gestire con la voce il televisore e aver dato l’ok, seguire la procedura di configurazione guidata richiesta per le smart Tv Samsung.

Senza dubbio è più particolare la procedura di collegamento di Alexa alle smart Tv LG. A iniziare dall’azione iniziale di premere a lungo il tasto Prime Video del telecomando ovvero finché non inizia l’installazione automatica dell’app Alexa. A quel punto, dopo aver effettuato l’accesso col proprio account account, inserire nella pagina code di Amazon il codice che appare nella schermata. Il passaggio successivo è la configurazione vera e propria del televisore ad Alexa. Per prima cosa premere sul pulsante con l’icona a forma di ingranaggio sul telecomando. Quindi seguire il percorso Impostazioni -> Connessione -> Collegamento ai dispositivi. Poi selezionare la voce Amazon Alexa. Dopo aver inserito il proprio account di Amazon, indicare il nome da assegnare alla Tv. Infine, a procedura ultimata, iniziare a impartire i comandi vocali.

Televisori non certificati, come collegare Alexa

Le strade per collegare Alexa nel caso in cui abbiamo a che fare con un televisore non certificato sono due. La prima è quella di utilizzare una Fire Stick TV. La seconda è di fare riferimento a uno smart HUB IR.

Nel primo caso dobbiamo dotarci di questo dispositivo che non è altro che un dongle HDMI ovvero un adattatore da collegare alla porta HDMI con cui rendere smart un televisore tradizionale. Lo smart HUB IR è invece un device simile a un telecomando universale che emette un segnale a infrarossi. Entrambi i dispositivi permettono di usare Amazon Echo per gestire il televisore, ma anche altri apparecchi elettronici presenti in casa. Pensiamo ad esempio ai condizionatori o al decoder.

L’aspetto a cui prestare attenzione è piuttosto un altro ovvero la configurazione dello smart HUB IR. La strada più comune è l’utilizzo dell’app del produttore. Nella maggior parte dei casi, l’utente deve solo inserire i dati tecnici richiesti tra modello dei dispositivi da controllare e rete per la connessione, a cui aggiungere la creazione di un account. L’alternativa è la configurazione del controller attraverso un’app specificatamente sviluppata per questo uso, come Broadlink. Al termine della configurazione è possibile finalmente comandare il televisore con la voce.

Commenta