Come abilitare il TPM per l'aggiornamento a Windows 11

Come abilitare il TPM per l'aggiornamento a Windows 11
SmartWorld team
SmartWorld team

Sono trascorsi solo pochi giorni dalla presentazione ufficiale di Windows 11. Il nuovo sistema operativo sarà disponibile già nel corso della seconda parte di quest'anno. In questa prima fase, tra tutte le novità annunciate agli utenti l'attenzione si è concentrata sui requisiti necessari per l'aggiornamento.

Aggiornamento e requisiti

Si pensa manchi ancora qualche mese al rilascio ufficiale di Windows 11, presentato il 24 giugno scorso. Microsoft metterà presto a disposizione degli utenti un'applicazione (PC Health Check) che sarà utile a verificare se il proprio dispositivo soddisfa i requisiti necessari e se, dunque, è compatibile con la nuova versione del sistema operativo.

Inoltre, l'aggiornamento sarà completamente gratuito per Windows 7, Windows 8 (8.1) e Windows 10.

Tra gli elementi necessari a ottenere Windows 11 si richiede il chip Trusted Platform Module (TPM). Senza il supporto a TPM (1.2  o superiori) l'aggiornamento non sarà possibile. Sebbene i dispositivi possano includere il chip richiesto, è probabile che questo non risulti abilitato da impostazioni di default. Potrebbe, dunque, essere necessario procedere manualmente per poter aggiornare il sistema operativo e ottenere Windows 11 non appena sarà disponibile.

Cos'è il chip TPM, necessario per l'aggiornamento a Windows 11

Il chip TPM (acronimo che sta a indicare il Trusted Platform Module) è un elemento dedicato e specializzato nella generazione, archiviazione e protezione delle chiavi di crittografia. Contribuisce a rendere più sicuro il flusso di comunicazione tra le componenti hardware del sistema. Questo chip a ogni accensione verifica che l’hardware non sia esposto ad attacchi informatici, dunque manomesso. Viene di solito integrato nella scheda madre del computer, ma è possibile acquisirlo come elemento singolo e integrarlo nel sistema successivamente.

Come abilitare il chip TPM tramite Windows 10

Seguono le informazioni, passo a passo, utili ad abilitare il Trusted Platform Module (TPM) sul proprio computer attraverso le impostazioni di Windows 10:

  • Aprire Impostazioni
  • Fare clic su Aggiornamento e sicurezza
  • Fare clic su Recupero
  • Nella sezione Avvio avanzato, fare clic sul pulsante Riavvia ora
  • Fare clic su Risoluzione dei problemi
  • Fare clic su Opzioni avanzate
  • Fare clic sull'opzione Impostazioni del firmware UEFI

Nota bene: se si dispone di un BIOS legacy, l'opzione non sarà disponibile.

  • Fare clic sul pulsante Riavvia
  • Aprire la pagina delle impostazioni di sicurezza

Nota bene: le impostazioni UEFI sono generalmente diverse a seconda del produttore e anche del modello di computer. Di conseguenza, potrebbe essere necessario controllare la pagina web di supporto dell'azienda per avere dettagli più specifici e trovare così le impostazioni di sicurezza.

  • Selezionare l'opzione Trusted Platform Module (TPM) e premere Invio
  • Selezionare l'opzione Abilitato e premere Invio
  • Uscire dalle impostazioni UEFI
  • Confermare le modifiche per riavviare il computer

Dopo aver eseguito tutti i passaggi illustrati, il computer è pronto per il controllo di compatibilità che precederà l'installazione di Windows 11.

Come abilitare il chip TPM tramite la sequenza di avvio del computer

L'abilitazione del TPM presente sul proprio computer è un procedimento che può essere effettuato anche durante la sequenza di avvio. Questi passaggi illustrati a seguire sono utili nel caso in cui, ad esempio, non si ha accesso al desktop di Windows 10 o si è in possesso di un nuovo dispositivo con impostazioni differenti. Ecco una maniera alternativa per abilitare il chip Trusted Platform Module:

  • Premere il pulsante di accensione
  • Fare riferimento alla schermata iniziale per identificare il tasto corretto da premere per accedere al firmware (normalmente si tratta di uno dei tasti funzione F, oppure Esc)

Nota bene: il computer potrebbe riavviarsi molto velocemente. È necessario prestare molta attenzione al tasto richiesto per procedere con i passaggi necessari. Se le informazioni non compaiono nella schermata iniziale sarà il caso di verificare la documentazione del dispositivo. Il manuale riporterà le informazioni utili per procedere con questo metodo direttamente dalla schermata di avvio.

  • Seguire le indicazioni e premere i tasti richiesti fino ad accedere alla modalità di configurazione.
  • Aprire la pagina delle impostazioni di sicurezza
  • Selezionare l'opzione Trusted Platform Module (TPM) e premere Invio. Selezionare l'opzione Abilitato e premere nuovamente Invio
  • Uscire dalle impostazioni UEFI
  • Conferma le modifiche per riavviare il computer

Una volta eseguiti tutti i passaggi riportati, il chip TPM sarà correttamente abilitato e il computer avrà così l'ultimo requisito necessario per ottenere l'aggiornamento al nuovo sistema operativo di Windows.

Commenta