Come attivare, e come togliere, il parental control sul cellulare e sul PC

Alessandro Nodari
Alessandro Nodari
Come attivare, e come togliere, il parental control sul cellulare e sul PC

Internet dà accesso a un'enorme quantità di informazioni e servizi ormai pressoché indispensabili, ma le dimensioni di questo fenomeno implicano non solo che i nostri figli passino un'enorme quantità di tempo a guardare uno schermo, ma anche che potrebbero accedere a contenuti inappropriati o persino pericolosi.

Ecco perché potrebbe interessarvi sapere come attivare e come togliere il parental control su un PC, un cellulare, una TV o direttamente da un servizio online come Google o Amazon. 

Andiamo a scoprire come fare, perché ormai tutti i maggiori sistemi operativi offrono soluzioni per proteggere l'attività online dei nostri figli. Ma prima non dimenticate di dare un'occhiata al nostro approfondimento su come funziona il benessere digitale

LEGGI ANCHE: Come impostare iPhone per bambini

Indice

Come attivare e come togliere il parental control

Il parental control (controllo parentale, in italiano) è quello che il nome suggerisce, ovvero uno strumento (o una serie di strumenti) che consente di bloccare e filtrare contenuti dannosi o inappropriati, di impostare un tempo di utilizzo di un dispositivo e persino di monitorare il comportamento online dei figli.

Questa funzione opera attraverso il WiFi, la rete cellulare, le singole app ed è anche implementata a livello di dispositivo. Esempi d'uso del controllo parentale sono, per esempio, pianificare a che ora del giorno i figli possono connettersi a Internet e per quanto tempo, creare filtri di contenuto per bloccare le app che potrebbero avere contenuti inappropriati i gestire i contenuti che i diversi membri della famiglia possono vedere.

Andiamo a vedere come usare gli strumenti integrati nei vari sistemi operativi, per poi analizzare come comportarci per singole app o servizi. 

Android

I dispositivi Android offrono due soluzioni legate al parental control. Uno riguarda l'accesso a Google Play, per limitare i contenuti che possono essere scaricati o acquistati su un certo dispositivo, mentre l'altro è Family Link, un'app gratuita della GrandeG che consente di decidere le app che si possono installare o il tempo che si può trascorrere sul telefono o tablet.

Per abilitare il parental control su Google Play, dovete avviare l'app e toccare l'icona del profilo in alto a destra. Poi toccate Impostazioni, successivamente toccate il menu Famiglia e infine selezionate la voce Controllo genitori (che molto probabilmente sarà su Off). 

Qui potete attivare il pulsante di fianco a Controllo genitori non attivo e vi verrà proposto di creare un PIN, che consentirà di proteggere le impostazioni relative al controllo genitori (non createne uno facilmente indovinabile dai vostri figli). 

Dopo averlo digitato, toccate il segno di spunta sulla tastiera e successivamente potrete impostare le restrizioni sui contenuti, App e giochi e Film, tenendo presente che i contenuti verranno comunque visualizzati nella ricerca o tramite un link diretto.

I controlli parentali non cambiano i giochi che si vedono nell'app Play Games, inclusi i giochi che avete acquistato o consigliato, e anche quelli già installati saranno sempre accessibili, ma non si potranno installare o comprare (tramite il sistema di fatturazione di Google Play).

Toccando App e giochi, potete impostare il permesso a installare contenuti fino a un certo PEGI (Pan European Game Information, il sistema europeo di classificazione dei contenuti dei videogiochi istituito per corrispondere alla fascia di età del bambino) che va da 3 a 18.

Toccate il PEGI di vostro interesse e poi selezionate il pulsante Salva in basso a destra. Successivamente, passate ai Film: scegliete un livello di restrizioni (indicato con la scritta V.M. e l'età) e poi toccate Salva. 

Come attivare e come togliere il Parental control

Per quanto riguarda i film, non vedrete i contenuti con restrizione nell'app Play Store o nell'app Google TV, anche se li avete già noleggiati o acquistati.

Per disattivare il parental control su Google Play, non dovrete fare altro che tornare a questa impostazione (icona profilo in Google Play > Impostazioni > Famiglia > Controllo genitori) e disattivare il pulsante di fianco a Controllo genitori attivo (dovrete )Come vedete, questa soluzione non è particolarmente rigorosa, soprattutto per quanto riguarda app e giochi.

Questo perché Google offre un altro strumento per bloccare le app sui dispositivi Android e il tempo che possono passare usandole: Family Link

L'app è una soluzione è particolarmente efficace ed elaborata, per cui per poterla impostare al meglio vi rimandiamo alla nostra guida dedicata.

iPhone

Vediamo ora come attivare il parental control da iPhone (o iPad), che offre Restrizioni contenuti e privacy in Tempo di utilizzo per bloccare o limitare app e funzioni sui dispositivi dei figli. 

Per usarlo, andate nelle Impostazioni del telefono toccando l'icona a forma di ingranaggio nella Home o nella Libreria app. Toccate Tempo di utilizzo e potrete operare alcune opzioni.

Per prima cosa, toccate Attiva tempo di utilizzo, leggete le informazioni nella schermata Tempo di utilizzo e toccate Continua. Ora vi verrà chiesto se il dispositivo è vostro o per un figlio: selezionate È il mio [dispositivo] o Questo [dispositivo] appartiene a un minore.

Se siete il genitore e non volete che le impostazioni vengano modificate, toccate in basso la voce Blocca impostazioni "Tempo di utilizzo" per creare un codice, poi impostatelo e confermate. A questo punto inserite il vostro ID Apple e la password, che possono essere utilizzati per reimpostare il codice di Tempo di utilizzo in caso lo dimentichiate.

Adesso avete diverse opzioni a vostra disposizione per limitare l'utilizzo del dispositivo, di alcuni contenuti o alcune app. Per limitare l'utilizzo del dispositivo, toccate Pausa di utilizzo e attivate il pulsante di fianco a Programmata. 

Adesso potete impostare i giorni (tutti o personalizzati) in cui attivare una pausa di utilizzo e l'ora di inizio e fine programmazione della pausa. Durante la pausa di utilizzo, saranno disponibili solo le app consentite e le chiamate telefoniche. Per impostare le app consentite, toccate la freccia in alto a sinistra e selezionate Sempre consentite

Qui potete aggiungere le app che potranno essere usate anche nei periodi di pausa di utilizzo, semplicemente scorrendo verso il basso e toccando il pulsante "+" a sinistra dell'app.

Per selezionare eventuali contatti specifici che potranno chiamare, mandare i messaggi o fare videochiamate FaceTime, toccate Contatti in alto e selezionate Contatti specifici, poi selezionate i contatti.

Un altro aspetto che si può limitare è l'utilizzo giornaliero di alcune app. Toccate Limitazioni app, poi selezionate la voce Aggiungi limitazione di utilizzo e nella schermata successiva potete mettere la spunta alle varie categorie di app oppure per limitare app singole toccate a destra la freccia verso destra della categoria e mettete la spunta alle singole app. 

Come attivare e come togliere il Parental control

Toccate Avanti in alto a destra e impostate un limite giornaliero in ore e minuti facendo scorrere il dito sulle colonne relative (potete andare da un minimo di 1 minuto a un massimo di 23 ore e 59 minuti). Scegliete se personalizzare i giorni in cui attivare questa impostazione toccando Personalizza giorni ed eventualmente variando il tempo di utilizzo e poi toccate Aggiungi in alto a destra. Questa impostazione è per limitare il tempo di utilizzo di un'app, ma se invece non volete farla proprio usare dovete usare Restrizioni contenuti e privacy.

Toccate questa voce in basso, in Tempo di utilizzo, e attivate il pulsante di fianco a Restrizioni contenuti e privacy. Ora potete scegliere le app di cui non consentire l'utilizzo toccando App consentite e poi disattivando il pulsante di fianco al nome delle app. Oppure potete impedire gli acquisti su iTunes e App Store toccando Acquisti su iTunes e App Store e scegliendo se non consentire l'installazione di app, l'eliminazione di app o gli acquisti in app. Toccate la voce relativa e selezionate Consenti o Non consentire.

Sotto, mettete la spunta a Richiedi sempre per far chiedere una password al momento dell'acquisto. 

Toccando invece la voce Restrizioni dei contenuti sotto Restrizioni contenuti e privacy, potete impostare delle limitazioni su alcuni contenuti sullo store, come Film, TV, libri, app, video musicali, contenuti web (per esempio siti web per adulti) o altro. Per ogni voce, scegliete il limite di età e, per esempio per i film, se mostrarlo sul cloud.

Se volete togliere queste impostazioni, non dovete fare altro che disattivare i pulsanti relativi a Pausa di utilizzo, Limitazioni app e Restrizioni contenuti e privacy.

PC Windows

Se siete preoccupati che i vostri figli passino troppo tempo al computer o guardino siti non appropriati, Windows 11 ha la soluzione integrata per voi. 

Il primo passo da compiere è creare un account figlio premendo il tasto Windows e scrivendo Family. Cliccate sul risultato e nella schermata successiva cliccate su Aggiungi un membro della famiglia per iniziare.

Si aprirà una finestra pop-up, inserite un indirizzo email di un account nel campo apposito, cliccate su Avanti e poi cliccate su Membro. Cliccate su Avanti e inserite il codice, per poi cliccare su Invita. Se non avete un account Microsoft per vostro figlio cliccate su Crea un account e seguite le istruzioni a schermo per creare l'account per vostro figlio, per poi invitarlo. 

Ora l'utente riceverà un'email, ma potete accettare l'invito cliccando su Accetta l'invito per loro e poi su Accetta ora.

Completati questi passaggi, cliccate sull'icona del membro della famiglia (uno dei vostri figli) e potrete gestire la sua attività. Per impostare alcuni limiti, come quello di attività, dovrete connettere un dispositivo cliccando sulla voce apposita. 

Come attivare e come togliere il Parental control

Ora vedete la scheda Panoramica, da cui potete impostare i limiti di Tempo davanti allo schermo, Filtri del contenuti, Spese e Giochi Xbox online.

Se non avete il tempo di controllare costantemente l'account, scorrete verso il basso fino alle impostazioni di attività e attivate l'interruttore Condividi la mia attività, in modo da poter monitorare l'attività di vostro figlio su tutti i suoi dispositivi.

Se volete ridurre la quantità di tempo che i vostri figli trascorrono davanti a uno schermo, potete impostare un limite giornaliero. Nel riquadro di sinistra, cliccate su Tempo davanti allo schermo e connettete un dispositivo, Windows 10, Android o Xbox. Family Safety è infatti parte di Microsoft 365 e nella versione gratuita ha alcune limitazioni.

Una volta aggiunto un dispositivo, potete decidere quanto tempo vostro figlio può trascorrere davanti allo schermo, per singolo dispositivo o per tutti quelli a cui è connesso. Potete scegliere i giorni e impostare le ore tramite il cursore a scorrimento.

Se invece volete filtrare i contenuti, cliccate a sinistra su Filtri del contenuto e sotto cliccate su Attiva rapporto attività. Ora potete impostare alcune restrizioni attivando il pulsante Filtra siti web e ricerche non appropriate, sotto la scheda Web e ricerca in alto, e impostare blocchi per alcuni siti, se pensati siano inappropriati.

Qui potete anche vedere l'attività Web e le ricerche di vostro figlio in modo da monitorare la sua attività.

Inoltre potete selezionare limiti per app e giochi cliccando sul menu a tendina a destra (dopo aver cliccato su App e giochi in alto) e selezionando i limiti di età. 

In Family Safety potete anche impostare limiti di spesa.

Cliccate a sinistra su Spese, poi aggiungete del denaro sul saldo dell'account Microsoft, in modo da permettere ai vostri figli di effettuare acquisti in autonomia, oppure aggiungete una carta di credito e scegliere di essere avvertiti e richiedere l'approvazione per ogni acquisto. 

Per disattivare queste impostazioni, potete eliminarle oppure far lasciare al membro il gruppo famiglia.

Mac

Avete invece un Mac e volete sapere come impostare il parental control per i vostri figli? La soluzione migliore è attivare "In famiglia", che consente di configurare e gestire Tempo di utilizzo anche da remoto per ogni dispositivo associato, ma potete anche impostare Tempo di utilizzo direttamente sul Mac del figlio.

Dal Mac, se utilizzate In famiglia, effettuate l'accesso con il vostro account utente Mac, quindi assicuratevi di aver eseguito l'accesso con il vostro ID Apple, mentre in caso contrario accedete direttamente al Mac con l'account del minore. 

Ora cliccate sul menu Apple in alto a sinistra (l'icona a forma di mela morsicata), cliccate su Impostazioni di sistema e a sinistra selezionate la voce Tempo di utilizzo.

Ora se utilizzate In famiglia, cliccate sul menu a comparsa sulla destra e scegliete un membro minore della famiglia, poi cliccate su Configura "Tempo di utilizzo" per il minore e successivamente cliccate su Attiva "Tempo di utilizzo".

Seguite le istruzioni sullo schermo, poi se volete scorrete verso il basso nella pagina Tempo di utilizzo e attivate il pulsante di fianco a Blocca impostazioni di "Tempo di utilizzo" per impostare un codice per rendere più sicure le impostazioni (dovrete avere un account amministratore e un account bambino da bloccare sul computer).

Come attivare e come togliere il Parental control

Ora potete configurare Tempo di utilizzo. Per prima cosa, scorrete verso il basso e attivate il pulsante di fianco a Attività app e siti web, per ottenere i resoconti in tempo reale sulle vostre impostazioni. Poi impostate Pausa di utilizzo (scegliendo eventualmente le app sempre consentite), Limitazioni app e Contenuti e privacy

Le funzionalità sono le stesse viste per iPhone nel capitolo dedicato, e se cliccate su Contenuti e privacy dovete attivare il pulsante relativo.

Poi potete scegliere le varie restrizioni, per contenuti (come i siti web per adulti, musica o giochi), Store (film, libri o installaizoni app), app (per bloccare funzionalità precise del telefono) e preferenze.

Per i bambini di età inferiore ai 13 anni, le funzioni Sicurezza delle comunicazioni e Distanza dallo schermo sono attivate di default, mentre Filtro contenuti web blocca i contenuti per adulti.

Per disattivare queste impostazioni, basta eliminarle dalle voci apposite.

TV Samsung

Siete preoccupati perché i vostri figli passano troppo tempo davanti alla TV? Sappiate che anche i televisori offrono soluzioni per limitare l'utilizzo ad alcuni utenti, sia Samsung che di altre marche.

Sui TV Samsung, potete limitare sia l'accesso ai canali che alle app, tenendo presente che a seconda dell'età del modello, i nomi e i menu potrebbero cambiare leggermente, qui lo stiamo descrivendo su un TV Samsung serie 8 del 2020.

Per abilitare le impostazioni del blocco dei canali, premete il tasto Casa (quello con l'icona a forma di casa), poi scorrete verso sinistra e selezionate l'icona Impostazioni (quella a forma di ingranaggio) cliccando sul tasto centrale del telecomando.

  

Come attivare e come togliere il Parental control

Selezionate Trasmissione, poi cliccate su Blocco programma per impostare un'età per il blocco (per impostazione predefinita è 18) e inserite il PIN (quello predefinito è "0000").

Per attivare il blocco, cliccate poi su Applica Blocco canali e inserite nuovamente il PIN. 

Alcune app sulla TV potrebbero essere destinate agli adulti o contenere programmi che non volete vostro figlio guardi. Potete bloccare l'app in modo da poterla continuare a utilizzare inserendo un PIN, ma vostro figlio non potrà accedervi.

Premete il tasto Casa del telecomando, scorrete a sinistra e cliccate sull'icona App (quella con quattro cerchi), poi cliccate in alto a destra sull'icona a forma di ingranaggio e in basso a sinistra scorrete verso il basso. Cliccate su Blocca e inserite il PIN. 

Il parental control sui servizi Internet

Fin qui abbiamo visto come attivare il parental control per i dispositivi, ma potete anche attivarlo per i singoli servizi. Andiamo a vedere come, non prima di ricordarvi come attivare il parental control su Instagram e TikTok.

YouTube

YouTube è un'app utilizzatissima dai giovani, e per questo Google ha messo in atto una modalità specifica chiamata Modalità con restrizioni, in grado di regolare il funzionamento del servizio. Vediamo come usarla, tenendo presente che può essere attivata da PC o app per dispositivi mobili. 

Se volete attivare il parental control su YouTube da PC, andate sul sito della piattaforma ed effettuate l'accesso con il vostro account cliccando su Accedi in alto a destra (in caso non l'abbiate già fatto).

Come attivare e come togliere il Parental control

Cliccate sull'icona del profilo, poi nel menu che si apre cliccate su Modalità con restrizioni (che molto probabilmente risulterà al momento non attiva), poi nel menu che si apre cliccate sul pulsante di fianco a Attiva la modalità con restrizioni. In caso risulti attiva non dovete fare niente. 

Come recita la spiegazione, questo filtro "Consente di nascondere i video con contenuti potenzialmente inappropriati per i minorenni", ma "Nessun filtro è preciso al 100%" e "Questa impostazione viene applicata solo a questo browser".

Se invece volete attivare la Modalità con restrizione da dispositivi mobili, avviate l'app YouTube da telefono o tablet, Android o Apple, e toccate l'icona del vostro avatar in alto a destra. Qui toccate Impostazioni e nella finestra che si apre toccate Generali, poi attivate il pulsante di fianco alla voce Modalità con restrizioni.

In questo caso, la modalità è attiva solo sul dispositivo in questione.

Google

Anche la ricerca Google offre una sua modalità di parental control, che la piattaforma chiama SafeSearch e che permette di filtrare i contenuti espliciti dalle ricerche (non mostrandoli) o di sfocare immagini esplicite.

Per attivarla, effettuate l'accesso al vostro account Google andando su Google.com e cliccando in alto a destra su Accedi, per inserire i vostri dati di accesso. Poi andate a questo indirizzo e sotto Contenuti cliccate su SafeSearch.

Ora potete scegliere tra Filtra (per bloccare testi, immagini e link espliciti), Sfoca le immagini (per sfocare le immagini esplicite, ma potrebbe mostrare testi e link) o Off (per non filtrare i contenuti).

Come attivare e come togliere il Parental control

Se in alto a destra trovate un lucchetto, significa che l'impostazione SafeSearch è bloccata e deve essere sbloccata da chi gestisce SafeSearch.

L'impostazione SafeSearch può essere anche modificata dopo aver effettuato una ricerca Google cliccando in alto a destra su SafeSearch e selezionando la voce di interesse. 

SafeSearch viene attivato automaticamente quando i sistemi indicano che l'utente può avere meno di 18 anni, oppure può essere gestita da Family Link. 

Inoltre se avete eseguito l'accesso a un account Google Workspace for Education e avete meno di 18 anni o fate parte di un istituto di istruzione primaria o secondaria, l'amministratore può gestire l'impostazione SafeSearch.

Amazon

Anche Amazon offre una serie di sistemi di parental control a seconda del dispositivo.

Amazon Appstore offre un parental control per gli acquisti in-app. Per usarlo, avviate Amazon Appstore sul dispositivo, poi selezionate Account. Adesso cliccate su Impostazioni (l'icona a forma di ingranaggio) e selezionate Parental Control.

Cliccate su Abilita Parental Control e inserite la password del vostro account Amazon: adesso dovrete inserire la password Amazon per completare gli acquisti in-app sul dispositivo.

Su Fire TV potete attivare Parental Control per far comparire una richiesta di PIN prima di effettuare acquisti di video, applicazioni e giochi o avviare la riproduzione di video con determinate classificazioni per fascia d'età.

Andate alle Impostazioni nella schermata iniziale di Fire TV (su Echo Show 15 è nelle impostazioni del dispositivo), poi selezionate Preferenze e successivamente Parental Control. Per attivare i Parental Control, inserite il PIN e selezionate le opzioni che desiderate.

Ora dovrete inserire il PIN prima di guardare i video che avete limitato, per acquistare contenuti o aprire applicazioni.

Infine, su Tablet Fire potete configurare il parental control per limitare l'accesso agli acquisti, al download di contenuti e alle impostazioni (con FireOS 5 e versioni successive).

Per impostarlo, fate scorrere il dito due volte dall'alto verso il basso dello schermo per visualizzare le Impostazioni rapide, poitoccate l'icona Impostazioni. Toccate Parental Control, spostate l'interruttore su On e inserite e confermate la password (è una password diversa da quella del blocca schermo).

Registratela (se la dimenticate dovrete ripristinare il dispositivo alle impostazioni di fabbrica) e toccate Fine: vedrete l'icona lucchetto nella parte superiore dello schermo. 

Domande e risposte

Il controllo parentale è uno strumento che consente di limitare il tempo di utilizzo di un dispositivo, l'accesso alle app o ai contenuti. A seconda del sistema operativo o dei servizi, potreste dover utilizzare una procedura diversa: scoprite come nel nostro articolo dedicato.
Su un telefono Samsung, potete attivare il parental control di Android per gli acquisti del Play Store o Family Link di Google. Qui potete trovare il nostro articolo dedicato.

Gruppo Facebook

Community SmartWorld +15k
Confrontati con altri appassionati di tecnologia nel gruppo segreto
Entra