Come configurare iPhone da qualsiasi dispositivo

Alessandro Nodari
Alessandro Nodari
Come configurare iPhone da qualsiasi dispositivo

L'acquisto di un nuovo telefono è sempre accompagnato da un misto di eccitazione e irrequietezza per il desiderio di scartarlo e configurarlo nel più breve tempo possibile. 

Ma un conto è dirlo, un altro è farlo, e per questo potreste voler sapere come configurare iPhone. Nessuna paura, vediamo come fare, sia manualmente che in automatico da un altro telefono, iPhone o Android. 

E che dire nel caso vogliate farlo senza SIM o Wi-Fi? Anche questi sono altri aspetti della configurazione del vostro melafonino che andremo a prendere in considerazione. Andiamo a esplorarli tutti, oltre a ricordarvi il nostro approfondimento su come resettare iPhone

LEGGI ANCHE: Come impostare iPhone per bambini

Indice

Come configurare iPhone

Dopo aver scartato un iPhone e averlo rimirato da diverse angolazioni, la prima cosa che vorrete fare è avviarne la configurazione iniziale, in modo da impostare il vostro account ed eventualmente trasferire i dati da un altro telefono o un precedente backup. 

Questa procedura può essere effettuata manualmente o automaticamente, sia da un telefono Android che da un altro iPhone, o anche da un PC utilizzando iTunes o il Finder.

La prima azione da compiere è inserire la SIM, in caso ne usiate una, mentre se state usando l'eSIM potete procedere oltre. Per inserire la SIM, non dovete fare altro che inserire la graffetta metallica in dotazione con il telefono e inserirla nel foro che trovate sul bordo destro in basso, in corrispondenza di un ritaglio rettangolare. 

Ora accendete il telefono tenendo premuto il pulsante di accensione finché non vedete il logo Apple, poi punto potete rilasciarlo e dopo qualche istante vedrete apparire la parola Ciao in carattere corsivo e diverse lingue.

Seguite la procedura a schermo, che vi permetterà di scegliere la lingua e il Paese in cui vi trovate, per poi chiedervi il PIN della SIM, in caso ne abbiate inserita una.

La procedura potrebbe cambiare leggermente a seconda della versione di iOS installata sul telefono, in caso ignorate i passaggi di cui non dovreste trovare riscontro. 

Adesso selezionate le dimensioni per testo e icone spostando un cursore per scegliere tra tre possibilità: Default, Medio o Grande. Mentre spostate il cursore, vi verrà mostrata una'anteprima in modo da visualizzare la vostra scelta.

Quando siete soddisfatti, toccate il pulsante Continua.

Ora arriverete alla schermata Inizia subito, e potete procedere effettuando una configurazione manuale o automatica da un altro dispositivo, un vecchio iPhone o un telefono Android. Vediamo come fare.

Configurazione manuale

Se volete effettuare una configurazione manuale, perché non avete un altro dispositivo o preferite comunque partire da zero senza trasferire i vostri dati, toccate in basso la voce Configura senza un altro dispositivo

Come configurare iPhone

Fonte: Apple

A questo punto, dovrete collegarvi a Internet per continuare a configurare il telefono, che sia attraverso una rete Wi-Fi (la soluzione consigliata, per non rischiare di consumare i dati del vostro traffico disponibile) o la rete cellulare. 

Toccate il nome della rete Wi-Fi che volete usare e inserite la password o, in alternativa, toccate la voce Vuoi continuare senza Wi-Fi? A questo punto, se state usando una eSIM, potrebbe venirvi chiesto di attivarla. Per quanto riguarda la procedura di attivazione delle eSIM su iPhone, vi rimandiamo alla nostra guida dedicata. 

Nella schermata successiva potrete scegliere se configurare il telefono per voi o per un minore. Per questa opzione, vi rimandiamo al capitolo dedicato, quindi toccate il pulsante blu in basso Configura per me.

  

Nella schermata successiva vi verrà mostrato come configurare il Face ID o il Touch ID, in modo da usare il riconoscimento facciale o l'impronta digitale per sbloccare il telefono ed effettuare acquisti.

Successivamente dovrete impostare un codice di sblocco a sei cifre che servirà per usare funzioni come Face ID, Touch ID e Apple Pay. Se desiderate impostare un codice a quattro cifre, un codice personalizzato oppure non volete impostare un codice, toccate la voce Opzioni codice.

Siamo arrivati al punto più importante di questa procedura: il ripristino dei dati. A questo punto potete decidere se configurare il dispositivo da zero o ripristinare dati e app da iCloud, da un computer o da un altro dispositivo, Android o iOS.

Come configurare iPhone

Fonte: Apple

Se scegliete iCloud, toccate Ripristina da un backup iCloud, poi seguite i passaggi finché non visualizzate la schermata relativa al Wi-Fi. Toccate la rete Wi-Fi alla quale volete connettervi, poi seguite i passaggi finché non visualizzate la schermata Trasferisci app e dati, quindi toccate Ripristina da backup iCloud.

A questo punto dovete accedere a iCloud con il vostro ID Apple e la password, poi, quando richiesto, scegliete un backup, controllando la data per assicurarvi che sia corretto. Attendete la procedura di ripristino e se avete effettuato acquisti con più ID Apple, accedete a ciascuno di quelli usati. Dopo la configurazione, mantenete il dispositivo connesso al Wi-Fi e collegato all'alimentazione per scaricare automaticamente da iCloud sul dispositivo anche foto, musica e app archiviate. 

Se invece scegliete Non trasferire app e dati, per configurare il dispositivo da zero, dovrete accedere con il vostro ID Apple. Inseritelo, toccate Continua e nella pagina seguente inserite la vostra password (eventualmente inserendo il codice di verifica sul dispositivo precedente).

Se non avete un ID Apple o avete dimenticato la password, toccate la voce Hai dimenticato la password o non hai un ID Apple?. In questo caso, seguite la procedura indicata per crearne uno o recuperarlo, e successivamente potete effettuare l'accesso.

Ora dovete configurare altre funzionalità come il servizio cellulare e Apple Pay, se abilitare gli aggiornamenti automatici di iOS, abilitare Siri e configurarlo (vi verrà richiesto di pronunciare alcune frasi in modo che Siri inizi a conoscere la vostra voce).

Configurate, se volete, Tempo di utilizzo, per avere informazioni sul tempo passato davanti al telefono, scegliete quali dati condividere con Apple e con gli sviluppatori di app, poi toccate Chiaro, Scuro o Automatico e toccate Continua per concludere la procedura. 

Da iPhone

Ora che abbiamo visto come configurare manualmente un iPhone nuovo da zero o partendo da un backup di iCloud, scopriamo come farlo automaticamente da un altro iPhone, per esempio quello vecchio. 

Dopo essere arrivati nella schermata Inizia subito, avvicinate il vecchio iPhone a quello da configurare, assicurandovi che sia connesso al Wi-Fi e abbia il Bluetooth attivo (e che abbia una carica sufficiente). Adesso vi verrà mostrata, sul vecchio telefono, una richiesta di configurazione per il nuovo: toccate Continua e prendete in mano il nuovo iPhone.

Inquadrate con la sua fotocamera l'animazione presente sul vecchio iPhone e attendete il completamento del trasferimento di dati. Tenete i dispositivi uno accanto all'altro e lasciateli collegati all'alimentazione fino al completamento del processo di migrazione dei dati, i cui tempi possono variare in base alle condizioni della rete e alla quantità di dati da trasferire.

Da Android

Se invece la vostra intenzione è di configurare un iPhone a partire da un telefono Android, la procedura la seguire è altrettanto semplice e richiede semplicemente l'installazione di un app sul vostro vecchio dispositivo, Passa a iOS

Questa è un'app sviluppata da Apple e scaricabile direttamente dal Play Store, e che consente di trasferire app e dati di sistema in maniera incredibilmente semplice. Per scoprire tutti i dettagli, vi rimandiamo al nostro approfondimento dedicato, ma vediamo velocemente anche qui come fare.

Assicuratevi che il telefono Android abbia il Wi-Fi attivo e installata sopra l'app Passa a iOS, mentre il nuovo iPhone deve avere abbastanza spazio per contenere i dati presenti sul vecchio cellulare, compresi quelli sulla scheda Micro SD esterna.

In caso, estraetela dal telefono Android.

Dalla schermata Inizia subito su iPhone, toccate in basso la voce Configura manualmente (o senza un altro dispositivo), poi toccate Migra i dati da Android e sul telefono Android aprite l'app Passa a iOS. Tornate al nuovo iPhone e toccate Continua, poi attendete che venga mostrato un codice da sei o dieci cifre. 

Tornate al telefono Android e se mostrato ignorate l'avviso di connessione debole. Inserite il codice visualizzato sull'iPhone e toccate Connetti. Nella schermata Trasferimento dati selezionate i contenuti da trasferire sul nuovo iPhone e toccate nuovamente Continua.

Attendete la fine della procedura sull'iPhone, anche se sul telefono Android viene indicata come completata. Tenete i dispositivi vicini tra loro e collegati all'alimentazione fino al completamento del trasferimento.

Da PC Windows

In alternativa, potete configurare un nuovo iPhone da computer, che sia un PC Windows o un Mac. Nel primo caso dovete usare iTunese, mentre nel secondo dovete usare iTunes o il Finder a seconda del sistema operativo montato sul Mac.

Vediamo come fare da Windows. 

Dopo essere arrivati alla schermata Inizia subito, toccate la voce in basso Configura senza un altro dispositivo, poi seguite i passaggi per connettervi alla rete e configurate il Face ID o il Touch ID. Infine toccate e selezionate la voce Ripristina da Mac o PC.

Ora andate sul PC Windows e se non l'avete già fatto installate iTunes dal Microsoft Store, poi collegate il nuovo iPhone al PC utilizzando il cavo in dotazione con l'iPhone.

Se richiesto, autorizzate su iPhone il collegamento dando conferma dell'intenzione di consentire al computer di accedere ai dati. Poi sul computer accettate i termini di utilizzo di iTunes, tornate sull'iPhone, toccate Accetta e se richiesto inserite il PIN o autenticatevi. 

Come configurare iPhone

Fonte: Apple

Tornate sul computer e cliccate sul pulsante Accetta, se volete condividere i dati di utilizzo, poi cliccate in alto a sinistra sull'icona che ritrae un telefono. Adesso cliccate sulla voce Ripristina backup in basso a destra e scegliete un backup, facendo attenzione al fatto che sia quello corretto.

Attendete il completamento della procedura di ripristino, poi passate sul telefono ed eseguite i passaggi rimanenti, e se possibile mantenete il dispositivo connesso al Wi-Fi e collegato all'alimentazione per scaricare i dati come foto, musica e app archiviate in iCloud.

Da Mac

Da Mac la procedura è in tutto e per tutto simile, solo che se avete installato macOS Mojave e versioni precedenti dovrete usare l'app iTunes, mentre se avete macOS Catalina o versioni successive dovrete utilizzare il Finder (l'icona con la faccina sorridente nel Dock).

Sul nuovo iPhone, dopo aver selezionato Configura senza un altro dispositivo dalla schermata Inizia subito, seguiti i passaggi per connettervi alla rete e configurato il Face ID o il Touch ID, toccate la voce Ripristina da Mac o PC, poi collegate il telefono al Mac e su quest'ultimo avviate iTunes o il Finder.

Potrebbe essere richiesto sul telefono di acconsentire al collegamento.

Nel primo caso, cliccate sull'icona a forma di telefono in alto a sinistra, mentre nel secondo cliccate a sinistra su iPhone, poi cliccate su Ripristina backup e attendete la fine della procedura, da completare poi sul telefono.

Altri modi per configurare iPhone

Quelli descritti nel capitolo precedente sono i modi principali per configurare un nuovo iPhone, ma può capitare di avere alcune esigenze particolari. Vediamo come fare in queste situazioni, a seconda che non possiate usare la SIM, connettervi al Wi-Fi o altro.

Senza SIM

Se la vostra intenzione è configurare un nuovo iPhone senza SIM, la procedura può avvenire senza problemi semplicemente connettendosi alla rete Wi-Fi. In passato non si poteva attivare un iPhone senza SIM ma ora non è più così e dopo essere arrivati alla schermata Inizia subito potete scegliere come configurare il telefono come abbiamo visto nel capitolo precedente.

Senza Wi-Fi

Volete sapere come configurare un iPhone senza Wi-Fi? Anche in questo caso non ci sono problemi, almeno finché avete una SIM e potete connettervi a Internet. Tenete presente che in questo caso potete configurare il telefono solo manualmente e ripristinare il backup solo da iCloud (se avete un traffico dati sufficiente), dal computer o non ripristinare un backup.

Quando arrivate alla configurazione iniziale, dopo essere passati da Inizia subito, toccate in basso Configura senza un altro dispositivo e nella schermata successiva vi verrà chiesto di accedere alla rete Wi-Fi: toccate Vuoi continuare senza Wi-Fi? in basso e se volete utilizzare una eSIM seguite la procedura di attivazione.

Successivamente, accettate i termini di utilizzo continuate la configurazione del telefono normalmente, impostando il Face ID o Touch ID, il PIN e scegliendo la procedura di ripristino adeguata. 

Senza ID Apple

Se non avete un ID Apple, potete scegliere se crearlo durante la procedura di configurazione o farlo in un secondo momento.

Per farlo, seguite i passaggi a schermo dopo aver avviato il telefono, poi arrivati a Inizia subito toccate in basso la voce Configura un nuovo dispositivo. Nella pagina successiva, collegatevi al Wi-Fi e accettate il trattamento dei dati, poi toccate il pulsante Configura per me, impostate il Face ID o il Touch ID e potete scegliere se Non trasferire app e dati o migrare i dati da Android.

Nel primo caso, arriverete alla schermata in cui dovrete effettuare l'accesso con il vostro ID Apple. Toccate la voce Hai dimenticato la password o non hai un ID Apple? e nella schermata successiva scegliete se creare un ID Apple o configurarlo in un secondo momento (in questo modo non potrete accedere a una serie di funzionalità, su tutte la possibilità di scaricare app dall'App Store, finché non lo attivate). 

Per bambini

Come comportarsi se volete configurare un iPhone per un bambino che ha meno di 13 anni? In questo sappiate che non può creare un ID Apple da solo, ma deve farlo il genitore o il tutore, che per confermare la sua età deve disporre di una carta di credito, di una patente di guida o una carta d'identità aggiunta a Wallet. 

Ora potete avviare la procedura direttamente o creare prima un account per il bambino (è la stessa cosa, noi creeremo prima l'account).

Sul vostro iPhone, andate nelle Impostazioni (icona a forma di ingranaggio nella Home), poi toccate il vostro nome in alto e qui selezionate In famiglia. Toccate Continua e poi in basso toccate Crea un account per bambini.

Toccate Continua e inserite il nome e la data di nascita corretta di vostro figlio o figlia. Seguite le istruzioni visualizzate sullo schermo per completare la configurazione dell'account. Per l'ID Apple, potete usare il suo indirizzo email, l'indirizzo @icloud.com suggerito o il suo nickname in Game Center.

Ora prendete il nuovo iPhone da configurare per il figlio. Dopo averlo avviato, inserite i dati relativi alla lingua, alla posizione e all'aspetto del telefono. Quando appare la pagina Inizia subito avvicinate il nuovo iPhone al vostro, poi su quello apparirà una finestra che vi chiede di configurarlo. Toccate Continua e successivamente toccate l'icona dell'account del bambino appena impostato.

Toccate Continua e seguite i passaggi a schermo, per configurare automaticamente i controlli parentali corretti per Contatti, Tempo di utilizzo e Chiedi di acquistare.

Per chiamate da Mac

Adesso approfondiamo un aspetto un po' diverso della configurazione di un iPhone, ovvero impostarlo per poter ricevere ed effettuare chiamate da Mac o iPad quando si trovano nella stessa rete dell'iPhone. Qui trovate la nostra guida dedicata, ma vediamo comunque i passaggi.

I dispositivi devono essere associati allo stesso ID Apple, hanno eseguito l'accesso a FaceTime e sono connessi alla stessa rete Wi-Fi o Ethernet, oltre ad avere il Wi-Fi attivo. Infine, defono soddisfare i requisiti di Continuity:

  • Qualsiasi Mac con OS X Yosemite o versioni successive. Mac mini e Mac Pro richiedono un microfono esterno o degli auricolari.
  • Qualsiasi iPhone, iPad o iPod touch con iOS 8 o versioni successive.

Sull'iPhone, andate nelle Impostazioni (l'icona a forma di ingranaggio nella Home o nella Libreria app), toccate Telefono e selezionate la voce Su altri dispositivi. Attivate Consenti chiamate e poi il pulsante di fianco di al Mac associato.

Sul Mac, andate nell'app FaceTime e toccate in alto a sinistra FaceTime. Selezionate Impostazioni (o Preferenze), quindi selezionate Chiamate da iPhone.

Ora per effettuare telefonate sul Mac quando questo è vicino all'iPhone e connesso alla stessa rete, è sufficiente cliccare o cliccare tenendo premuto il tasto Ctrl sul numero di telefono che visualizzate in un'app. Quindi cliccate sul pulsante del telefono o scegliete un'opzione di chiamata dal menu.

In alternativa, potete anche effettuare una chiamata direttamente dall'app FaceTime avviando l'app sul Mac, spostando il mouse a sinistra su un contatto e cliccando sull'icona a forma di cornetta.

Per rispondere a una chiamata, cliccate semplicemente sulla notifica che appare sul Mac quando qualcuno chiama il vostro iPhone, e potete rispondere alla telefonata, inviarla alla segreteria o inviare un messaggio al chiamante.

Domande e risposte

Se volete iniziare la configurazione di un iPhone, accendetelo tenendo premuto il tasto di accensione finché non compare il simbolo della mela. Poi apparirà la scritta "ciao" e dopo qualche istante potrete iniziare a scegliere la lingua e il Paese. Successivamente impostate l'aspetto e potrete avviare la configurazione.
Per completare la configurazione del vostro iPhone, può essere utile portare a termine alcune impostazioni, come l'app Mail, per verificare che le email ricevute sul vostro account abbiano popolato la vostra casella di posta, i Contatti, per controllare che siano stati trasferiti, e il Calendario, dove dovreste vedere tutti gli appuntamenti. Inoltre attivate le notifiche per le app, ripristinate gli acquisti in-app, abbinate gli accessori Bluetooth (come gli auricolari o gli speaker) e aggiungete le carte ad Apple Pay.

Tutte le recensioni su YouTube
Le nostre recensioni esclusive e le nostre classifiche
Seguici