Come configurare VPN su iPhone e iPad: tutti i passaggi

In questa guida vedremo quali sono i passaggi da seguire per configurare VPN su iPhone e iPad
Come configurare VPN su iPhone e iPad: tutti i passaggi
SmartWorld team
SmartWorld team

Utilizzare una VPN su iPhone e iPad è sicuramente il miglior modo per navigare su Internet in modo sicuro e anonimo. Senza entrare troppo in astrusi tecnicismi, una rete VPN (che identifica l'acronimo di "Virtual Private Network"), infatti, permette sia di mascherare l'indirizzo IP da cui si accede a Internet, sia di bloccare qualsiasi violazione della privacy, rendendo per l'appunto invisibili tutte le varie attività svolte online. 

In questo modo, il sito web che stiamo visitando non sarà in grado di localizzare, ad esempio, la nostra reale posizione (che corrisponderà invece a quella indicata dalla VPN).

Inoltre, grazie a questa tipologia di servizio, è possibile aggirare il blocco dei contenuti in base all'area geografica di appartenenza. Per esempio, le reti VPN sono state utilizzate da molti utenti in Russia per aggirare la censura disposta dal governo russo in seguito al conflitto in Ucraina.  

Questi risultati possono essere raggiunti grazie a un particolare sistema denominato "tunneling", vale a dire un canale di comunicazione soggetto a crittografia che viene creato al di sopra di un'infrastruttura di rete pubblica.

È come avere di fatto, una LAN "virtuale" e privata (accessibile, cioè, soltanto a utenti autorizzati), che mette in collegamento il computer e un'altra rete. 

Se queste prime righe hanno catturato la vostra attenzione e volete configurare VPN su iPhone e iPad, questa guida fa al caso vostro. Vi spiegheremo, infatti, come fare e come sfruttare questo potente strumento.

Prima di iniziare, però, vi suggeriamo di leggere il nostro approfondimento su come bloccare un sito dal router per limitare e controllare gli accessi: i suggerimenti che troverete, infatti, potranno tornarvi molto utili per evitare di collegarsi a pagine potenzialmente dannose e inappropriate.

Indice

VPN: a cosa serve

Come configurare VPN su iPhone e iPad
Fonte: Unsplash

Le aziende ed amministrazioni pubbliche utilizzano le connessioni VPN per collegare – anche a grandi distanze – computer e server in modo privato, limitando conseguentemente gli accessi non autorizzati.

Peraltro, la diffusione dello smartworking ha dato grande impulso alle reti VPN: in questo modo, infatti, è possibile accedere in modo sicuro alle risorse condivise dell'azienda (ad esempio, file e applicazioni aziendali) pur essendo lontani dall'ufficio e collegati comodamente, ad esempio, dal soggiorno della vostra casa.

Inoltre, le reti VPN tornano molto utili in caso di connessione a un Wi-Fi pubblico: in questo modo, sarà impossibile per il malintenzionato di turno non soltanto tracciare la nostra attività online, ma anche rubare dati personali. 

A questi due vantaggi se ne aggiunge un altro, vale a dire la possibilità di aggirare il blocco dei contenuti in base alla posizione geografica. 

Quale VPN scegliere

Esistono diversi servizi VPN per iPhone e iPad tra cui scegliere, che vi permetteranno di beneficiare di server veloci e connessioni cifrate. Tra questi possiamo senza dubbio citare:

Questi servizi sono a pagamento, ma in molti casi è possibile beneficiare di un periodo di prova gratuita dai sette giorni ai tre mesi, in base al servizio scelto.

Come configurare VPN su iPhone e iPad tramite app

Come configurare VPN su iPhone e iPad
Fonte: Unsplash

Per configurare VPN su iPhone e iPad, in molti casi è sufficiente partire direttamente dall'applicazione realizzata dal servizio, disponibile sull'App Store di Apple. Sbloccate quindi il vostro dispositivo mobile e pigiate sull'icona blu recante un simbolo a forma di lettera "A" e fate tap sul tasto "Cerca", posizionato nella barra in basso, quindi digitate nel form di ricerca il nome del servizio VPN scelto. Potete attingere, ad esempio, ai servizi VPN citati poc'anzi.

Dovrete poi registrarvi al servizio (a pagamento o con prova gratuita) e completare la configurazione inserendo la password di sistema (è possibile ovviamente utilizzare i metodi di riconoscimento presenti sul device, come Touch ID o Face ID).

In particolare, dovrete dare innanzitutto fornire il consenso alle varie finestre di avviso che appariranno sullo schermo e scegliere una nazione o un server tra quelli proposti dall'app; infine, cliccate su "Connetti" o su "Connect" (a seconda se l'app è disponibile anche in lingua italiana) per attivare la VPN su iPhone o su iPad.

E per disconnettere la VPN? È molto semplice. Tutto quello che bisogna fare è aprire nuovamente l'app del servizio e pigiare sul bottone "Disconnetti" o "Disconnect". 

Come configurare VPN su iPhone manualmente

Come configurare VPN su iPhone e iPad

Quello che abbiamo visto finora è il metodo più semplice per attivare una VPN su iPhone o su iPad. Per chi non vuole installare ulteriori applicazioni sul proprio device ed è più "smanettone", esiste anche un modo per configurare VPN manuale su iPhone e iPad su iOS 16. 

Aprite innanzitutto l'app Impostazioni, scorrete in basso fino a trovare la sezione "Generali" e pigiate sulla relativa voce. Nella nuova schermata, cercate e fate tap su "VPN e servizi generali", quindi premete "Aggiungi configurazione VPN". 

Come abbiamo detto poc'anzi, si tratta di un metodo un po' più avanzato e laborioso, in quanto è necessario inserire i vari campi per connettersi al servizio VPN tra quelli (od altri) proposti sopra. In particolare, bisognerà compilare:

  • Tipo: IKEv2
  • Descrizione: è sufficiente inserire un qualunque nome per identificare il profilo utente
  • Server: identifica l'hostname del servizio VPN scelto
  • ID remoto: bisogna aggiungere anche qui l'hostname del servizio VPN
  • ID locale: campo non necessario da compilare
  • Autenticazione utente: si tratta del nome utente
  • Nome utente: il nome utente dell'account VPN
  • Password: la password d'accesso all'account VPN

Premete su "Fine" in alto a destra per completare la configurazione.

E per avviare la connessione? È molto semplice. Non dovrete far altro che tornare alla schermata VPN di prima e attivare la configurazione mediante l'apposito interruttore. Quando avete finito, non dimenticatevi di disattivate l'opzione VPN dalle Impostazioni dell'iPhone o dell'iPad.

Mostra i commenti