Come fare backup WhatsApp da Android e iPhone

Alessandro Nodari
Alessandro Nodari
Come fare backup WhatsApp da Android e iPhone

Per molti, WhatsApp contiene tutta la vita: momenti indimenticabili o che preferiremmo scordare, foto, video o anche solo semplici reazioni, chat di gruppo con gli amici e molto altro. 

Per questo motivo, vorrete sicuramente evitare di perdere i vostri messaggi, anche se sono vecchi e non vi verrà mai in mente di riguardarli: andiamo a vedere come fare il backup di WhatsApp, da telefono, Android e iPhone, e anche da PC. 

Perché a seconda del dispositivo la modalità di backup può essere diversa, o mostrare problematiche differenti. Andiamo a scoprire come fare, oltre eventualmente ad approfondire come effettuare il ripristino, ma non prima di ricordarvi la nostra guida su come salvare le chat WhatsApp su PC. Se poi steste cercando un modo per spostare le vostre chat da un telefono Android a un altro Android, senza passare per Google Drive, ora che i backup "costano", potete leggere la nostra guida dedicata.

Indice

A cosa serve il backup WhatsApp

Se perdere un telefono può essere accettabile, perdere le chat di WhatsApp non lo è, e per questo è importante assicurarsi di avere attivato il backup dei messaggi sul cloud. 

Se vi state quindi seguendo a cosa serva il backup di WhatsApp, la risposta è quindi semplice: nel caso in cui perdiate l'accesso ai dispositivi che usate per accedere al vostro account, vorreste essere in grado di recuperare i vostri messaggi, eventualmente ripristinandoli su un nuovo telefono.

Prima di effettuare questa operazione, sappiate però che  i server di WhatsApp non conservano i messaggi inviati con successo, mentre memorizzano temporaneamente quelli che non possono essere inviati immediatamente. In questo caso le comunicazioni sono crittografate end-to-end in modo da garantire che anche WhatsApp non possa leggerle, e poi eliminate dopo 30 giorni.

Cosa significa tutto questo? Che tutti i contenuti di WhatsApp sono memorizzati localmente sul telefono: testi, foto, video, reazioni, adesivi e molto altro. Quindi avere un backup è l'unico modo per recuperare le conversazioni in assenza del telefono su cui è attivato l'account (e in assenza di dispositivi complementari).

Ma la buona notizia è che WhatsApp per i backup utilizza i servizi cloud: vediamo come usarli in modo da non rischiare mai di perdere le nostre importantissime chat. 

Come fare backup WhatsApp

Abbiamo spiegato a cosa serva il backup di WhatsApp e perché sia tanto importante. Vediamo come farlo, da iPhone, Android o su PC.

iPhone

Su iOS, WhatsApp memorizza e aggiorna i backup attraverso il vostro account iCloud, che è anche l'unico modo a vostra disposizione. Sappiate che, oltre al fatto che le cronologie chat di WhatsApp non vengono memorizzate sui server dell'azienda, mentre per impostazione predefinita i file multimediali e i messaggi di cui eseguite il backup non sono protetti dalla crittografia end-to-end (ma potete attivarla), e WhatsApp non potrà recuperare i messaggi eliminati.

Prima di effettuare il backup, dovete assicurarvi di soddisfare alcuni requisiti. Prima di tutto, dovete aver effettuato l'accesso con l'ID Apple che usate per accedere a iCloud, di avere iCloud Drive attivato e di avere aggiornato il telefono a iOS 12 o versioni successive.

Per controllare di avere iCloud Drive attivato, andate nelle impostazioni del telefono toccando l'icona a forma di ingranaggio nella Home o nella Libreria app, poi toccate il vostro nome in alto e selezionate la voce iCloud. 

Toccate iCloud Drive e assicuratevi che l'interruttore di fianco a Sincronizza questo iPhone sia attivato, poi toccate la voce App sincronizzate su iCloud Drive e assicuratevi che l'interruttore di fianco a WhatsApp sia attivo. 

Tenete presente che dovete avere abbastanza spazio disponibile, sia sull'account iCloud che sull'iPhone. Lo spazio disponibile sull'account iCloud e sul telefono deve essere almeno 2 volte la dimensione del backup.

È inoltre consigliato eseguire il backup su iCloud solo quando il dispositivo è connesso al Wi-Fi, cosa che potete controllare andando nelle impostazioni del telefono, toccando Cellulare, poi scorrendo fino in fondo e assicurandovi che l'interruttore di fianco a iCloud Drive sia disattivato.

Per controllare la quantità di spazio disponibile, andate nelle Impostazioni del telefono, toccate il vostro nome in alto e poi toccate iCloud. In alto vi verrà mostrata la quantità di spazio disponibile (Apple offre 2 GB gratuiti sul servizio, il che potrebbe non bastare se volete salvare anche i video). Se invece volete controllare lo spazio sul telefono, dalle Impostazioni toccate Generali, poi Info e di fianco a Spazio disponibile vedrete lo spazio libero.

Adesso potete effettuare il backup. Aprite WhatsApp, poi toccate l'icona Impostazioni in basso a destra e poi la voce Chat e infine Backup delle chat. In alto vedrete le dimensioni del backup (che vi serviranno per sapere di quanto spazio avrete bisogno), mentre sotto potete scegliere se includere o meno i video (che occupano più spazio). Per impostazione predefinita, questa opzione è disattivata. 

Se volete effettuare un backup manuale, toccate la voce Esegui backup adesso, mentre se volete impostare i backup automatici toccate la voce Backup automatico.

Nella pagina seguente scegliete se effettuare backup quotidiani, settimanali o mensili, oppure di non effettuare backup automatici selezionando No (l'impostazione predefinita è backup automatici quotidiani).

Se volete proteggere i vostri backup con la crittografia end-to-end, toccate in basso la voce Backup crittografato end-to-end e nella schermata successiva toccate Attiva dopo aver letto le informazioni riportate. Attenzione, perché in caso doveste scordarvi la password o la parola chiave non potrete più accedere ai messaggi. 

come fare backup whatsapp

A questo punto potrebbero venirvi in mente due domande: come fare il backup di WhatsApp su Google Drive e come fare il backup dei contatti di WhatsApp. 

Per quanto riguarda la prima questione, sappiate che iOS non consente di scegliere su quale servizio cloud salvare il backup di WhatsApp, quindi non potete fare il backup su Google Drive da iPhone. La seconda domanda invece ha una risposta semplice, in quanto quando fate il backup di WhatsApp non salvate i contatti, che sono invece sincronizzati e recuperati dall'app Contatti di iOS.

Per controllare che sia così, andate nelle Impostazioni del telefono, toccate il vostro nome in alto e selezionate la voce iCloud. Qui toccate Mostra tutto e assicuratevi che il pulsante di fianco a Contatti sia attivo.

Android su Google Drive

Se invece avete un telefono Android, la procedura di backup è un po' diversa in quanto viene effettuata automaticamente attraverso Google Drive, il servizio di archiviazione online di Google, oppure potete utilizzare la memoria del telefono, dove l'app di messaggistica salva le chat per recuperarle in caso di danni.

Google Drive è l'opzione consigliata e utilizzata da WhatsApp per il backup e il ripristino automatico, ma significa che dovete avere un account Google impostato sul vostro telefono e (da fine 2023 / inizio 2024) abbastanza spazio sul servizio di archiviazione.

Questo perché Google ha annunciato a novembre 2023 che i backup WhatsApp non saranno più a parte (quindi regalati) ma entreranno nella quota di Google Drive a vostra disposizione (vi ricordiamo che Google vi offre 15 GB gratuiti, poi per aumentarli dovete passare ai piani Google One da 1,99 euro al mese per 100 GB).

Qui potete scoprire come controllare quanto spazio avete su Google Drive e come liberarlo.

Inoltre dovete avere abbastanza spazio sul dispositivo, aspetto che potete controllare andando nelle Impostazioni del telefono e toccando la voce Spazio di archiviazione.

Per effettuare il backup di WhatsApp su Google Drive, avviate l'app di messaggistica, poi toccate i tre puntini in alto a destra e cliccate su Impostazioni. Adesso toccate Chat, poi selezionate la voce Backup chat in basso.

Questa è la schermata dedicata al backup, in cui vi vengono proposte diverse opzioni e in alto le dimensioni occupate. Per prima cosa, in caso non l'abbiate mai fatto, dovete autorizzare WhatsApp ad accedere a Google Drive.

Per effettuare un backup manuale, toccate Esegui backup, e per autorizzare WhatsApp ad accedere a Google Drive dovete toccare la voce relativa.

Se invece volete attivare i backup automatici, toccate Backup su Google Drive e per impostare un backup automatico selezionate una programmazione del backup, quotidiana, settimanale o mensile, ma comunque diversa da Mai o Solo quando tocco "Esegui backup".

Ora selezionate l'account Google su cui eseguire il backup toccando Aggiungi un account (in caso non ci sia un account collegato) e inserendo le vostre informazioni di accesso.

Successivamente, scegliete se effettuare i backup solo su Wi-Fi o anche su rete cellulare (attivando il pulsante di fianco a Backup con rete dati cellulare), tenendo presente che il primo backup sarà sicuramente il più impegnativo per la quantità di dati occupata in quanto caricherà tutti i messaggi passati, mentre i successivi caricheranno solo le nuove informazioni. 

come fare backup whatsapp

Scegliete anche se includere i video nel backup attivando il pulsante di fianco a Includi video, ma tenendo presente che questo aumenterà le dimensioni del backup (per questo motivo l'opzione non è abilitata per impostazione predefinita).

Qualunque sia la vostra scelta, WhatsApp caricherà messaggi (con reazioni), foto e video (se li avete selezionati) in un backup su Google Drive, oltre a salvarli sul telefono.

Una volta attivati i backup o comunque effettuati anche manualmente, in alto vedrete una scritta che vi indica la data dell'ultima volta che avete effettuato il backup, e che può esservi utile per ricordarvi di effettuarlo.

Restano due aspetti da considerare. Per impostazione predefinita, i backup di WhatsApp non sono crittografati, ma se volete potete attivare la funzione (tenendo presente che se scordate la password non potrete più accedere al backup) toccando la voce Backup crittografato end-to-end (sempre nella schermata Backup delle chat). Attivatela e impostate una password. 

L'altro punto riguarda il backup che WhatsApp memorizza sul telefono, e che possono servirvi se volete salvare le vostre chat su un disco esterno. Questo backup viene effettuato nella memoria del telefono o nella scheda SD a seconda delle impostazioni del telefono e avviene anche in assenza di connessione Internet. 

Di questo backup parleremo in seguito, ma tenete presente che in caso vogliate tenere solo i backup sul telefono e non effettuare quelli su Google Drive, andate nell'app e toccate i tre puntini in alto a destra, poi toccate Impostazioni, selezionate Chat e toccate Backup delle chat. Qui toccate Backup su Google Drive e selezionate la voce Mai. Ora verrà effettuato un backup solo sul telefono.

Su PC

Vi state chiedendo come effettuare un backup di WhatsApp su PC? In questo caso, sappiate che non esiste uno strumento integrato per effettuare il backup, e il motivo risiede nel fatto che l'app WhatsApp su PC è solo considerata complementare, quindi dipendente da un account principale. 

Per lo stesso motivo, infatti se associate un telefono complementare al vostro account principale non potrete effettuare il backup da lì, ma dovrete comunque andare sul telefono principale. 

Questo però non significa che non potrete salvare comunque i messaggi scambiati sulla piattaforma, ma l'operazione dovrà essere effettuata dal telefono e solo per dispositivi Android (per iPhone dovrete effettuare il backup di tutto il telefono, comprese le chat WhatsApp). Vediamo come, rimandandovi per ogni dettaglio alla nostra guida dedicata.

Per farlo, collegate il telefono Android a un PC e abbassate la tendina delle notifiche del telefono. Toccate la voce Dispositivo in carica tramite USB e selezionate Trasferimento file (o dispositivo multimediale).

Ora passate al computer. Se avete un PC Windows, premete i tasti Windows + E, cliccate su Questo PC a sinistra e poi cliccate due volte sull'icona del telefono. 

Da Mac, la procedura è un po' più complicata e dovrete installare Android File Transfer (che potete scaricare da qui), oppure MacDroid, che nella versione gratuita consente la sola lettura e copia dei file dal telefono al PC, mentre per fare il passaggio inverso dovete passare alla versione Pro. Avete la possibilità di usare una prova gratuita di 7 giorni, poi si passa a 1,67 dollari al mese. 

Qualunque sia la vostra situazione, navigate nella cartella WhatsApp nella memoria principale del telefono (sdcard o Home) e copiatela in una cartella sul computer. Non potrete leggere questi messaggi, ma potrete ripristinarli in WhatsApp, come vedremo nel capitolo dedicato.

Se invece volete fare un backup dei contenuti multimediali, andate nella cartella Android, poi media, poi com.whatsapp, selezionate WhatsApp e poi Media. Qui troverete immagini, sticker, contenuti audio e video che potrete copiare sul computer (ma non ripristinare indipendentemente).

In caso invece stiate usando un iPhone, dovrete effettuare un backup dell'intero telefono. Per farlo, potete seguire la nostra guida dedicata, tenendo presente che l'unico modo che avrete per leggere le chat e ripristinare è ripristinare l'intelo backup.

Se invece vi state chiedendo come effettuare il backup di WhatsApp Web, sappiate che non esiste un modo per eseguirlo, quindi dovrete passare obbligatoriamente dal telefono. 

Cosa fare se il backup WhatsApp non funziona

Avete problemi a creare un backup? In questo caso è opportuno effettuare alcune verifiche, perché le problematiche potrebbero essere diverse. 

In primo luogo, se state usando un iPhone, assicuratevi di avere abbastanza spazio sul telefono e su iCloud. Per controllare lo spazio su iCloud, andate nelle Impostazioni del telefono, toccate il vostro nome in alto e poi selezionate iCloud. In alto, verificate che iCloud non sia pieno. Toccate Gestisci spazio iCloud per vedere cosa occupa maggiormente spazio. 

come fare backup whatsapp

Inoltre lo spazio sull'iPhone deve essere sufficiente per poter creare il backup.

Per controllare, andate nelle impostazioni del telefono, toccate Generali e poi Info.

Per quanto riguarda Android, per prima cosa assicuratevi di aver attivato un account Google sul telefono, e successivamente che siano installati i servizi di Google Play. Assicuratevi inoltre di usare lo stesso numero di telefono e account Google su cui il backup è stato creato.

Inoltre lo spazio libero sul dispositivo deve essere sufficiente per poter creare il backup (andate nelle Impostazioni, poi Spazio di archiviazione per controllare).

Per quanto riguarda lo spazio su cloud, da dicembre 2023 per gli iscritti al canale beta e da inizio 2024 per tutti gli altri utenti, il backup di WhatsApp su Google Drive sarà conteggiato insieme al vostro spazio a disposizione, quindi è possibile che all'improvviso non possiate più usarlo.

In generale, assicuratevi che la connessione Internet sia stabile e in caso passate da una connessione su rete cellulare al Wi-Fi. Inoltre controllate che la batteria del telefono sia carica.

Se continuate ad avere problemi, potrebbe essere una buona idea riavviare il telefono e riprovare. Per Android, tenete premuto il tasto di accensione per qualche secondo e poi toccate Riavvia nella finestra che appare. Per iPhone, andate nelle Impostazioni del telefono, toccate Generali e poi in fondo toccate Spegni. Riavviate il telefono tenendo premuto il tasto di accensione per qualche istante. 

Come ripristinare il backup WhatsApp

Ripristinare un backup di WhatsApp su un nuovo dispositivo è semplicissimo e non richiede operazioni particolari da parte vostra (motivo per cui la piattaforma utilizza il backup su Google Drive o iCloud). 

Dopo aver installato WhatsApp su uno smartphone con lo stesso numero di telefono di quello per cui avete effettuato il backup (che è legato al vostro numero di telefono) e connesso allo stesso account Google o Apple, potete procedere alla configurazione iniziale.

Avviate l'app e toccate Accetta e continua, poi inserite il vostro nome e numero di telefono e confermate la vostra identità inserendo il codice ricevuto via SMS (o tramite chiamata).

Ora WhatsApp vi chiederà se volete ripristinare il backup: accettate e le chat verranno ripristinate (il tempo dipende dalle dimensioni del backup). 

Se volete ripristinare un backup da un backup locale (anche salvato su un computer), per ripristinarlo dovete effettuare una procedura differente. 

Assicuratevi di aver copiato il backup sul telefono, nella memoria interna all'interno della cartella Database (in memoria interna o memoria principale > Android > com.whatsapp > WhatsApp > Database). 

Dopo aver verificato il numero, toccate RIPRISTINA quando vi verrà richiesto per ripristinare le chat e i file multimediali dal database. Se volete ripristinare un backup precedente, prima di ripristinare il backup utilizzate il gestore file del telefono (o l'app Files di Google), scorrete fino al database di WhatsApp, poi rinominate il file di backup che volete ripristinare da msgstore-YYYY-MM-DD.1.db.crypt14 a msgstore.db.crypt14. È possibile che un backup precedente utilizzi un protocollo diverso, come crypt12: in caso non cambiatelo.

Ora ripristinate il backup.

Domande e risposte

Per ripristinare il backup di WhatsApp, installate e aprite l'app, poi inserite il vostro nome e numero e verificatelo. Toccate Ripristina e successivamente toccate Avanti per entrare nella finestra delle chat, che saranno ripristinate.
I backup di WhatsApp in Android sono in Google Drive. Da computer, andate sul sito della piattaforma (drive.google.com) e cliccate a sinistra su Archiviazione. Cliccate su Backup e dovreste vedere il backup di WhatsApp.