Come fare lo SPID

Scoprite come fare lo SPID gratis: online, comodamente da casa, o anche presso gli sportelli abilitati
Vincenzo Ronca
Vincenzo Ronca

In un mondo sempre più digitalizzato anche il nostro Paese ha avviato un processo di trasformazione volto al massimo utilizzo delle risorse tecnologiche. Questo riguarda anche i servizi per i cittadini, e per questo si è cercato di semplificare l'utilizzo delle piattaforme della Pubblica Amministrazione per pagamenti, comunicazioni o gestione delle pratiche.

Ma come garantire l'accesso a questi servizi? Attraverso l'identità digitale, e per questo motivo sono stati introdotti strumenti come lo SPID, il Sistema Pubblico di Identità Digitale, e la Carta d'Identità Elettronica (CIE). In questa guida vedremo come fare lo SPID, online, quindi comodamente da casa, o allo sportello, per esempio andando alle Poste.

Non solo, ma andremo a vedere anche quali sono gli identity provider che ci consentiranno di farlo (ovvero i gestori del servizio), gratuitamente o a pagamento, e scopriremo la procedura da seguire per due dei più popolari. 

Fare lo SPID è molto semplice, basta avere sottomano il necessario, scegliere il provider giusto e vedrete che in poco tempo avrete la vostra identità digitale!

Indice

Cos'è e a cosa serve lo SPID

Il Sistema Pubblico di Identità Digitale (SPID) è uno strumento che racchiude in formato digitale tutte le informazioni relative alla propria identità, comprese le informazioni demografiche e codice fiscale, e consente di accedere con un solo username e password a tutti i servizi online.

Questo significa che semplicemente utilizzando le vostre credenziali sarete identificati e potrete accedere alle piattaforme della Pubblica Amministrazione, senza la necessità di recarsi presso gli uffici pubblici per ricevere un attestato, contestare una multa o presentare delle pratiche. 

Non solo, ma potete usarlo anche per accedere a servizi ufficiali delle Università pubbliche e delle scuole, ai propri dati sanitari, a concorsi pubblici o al sito dell'INPS.

Ma come funziona lo strumento? Semplice: andate su un sito e scegliete il vostro gestore di identità digitale o identity provider, il fornitore di servizi che rilascia lo SPID, poi inserite i vostri username e password. 

A questo punto bisogna però far notare un diverso livello di complicazione. Lo SPID infatti prevede l'accesso ai servizi secondo tre livelli di sicurezza: si parte dal livello 1 e si arriva al livello 3.

Il livello 1 è quello basilare e permette l'accesso a servizi semplicemente con username e password.

Con il livello 2 è necessaria una conferma della vostra identità utilizzando l'app del provider stesso da smartphone. Volendo, anche utilizzando l'autenticazione biometrica (impronta digitale, Face ID o Touch ID). 

Il livello 3 è il massimo livello di sicurezza, e in genere è una funzione che i provider attivano dietro pagamento in quanto presuppone l'utilizzo di smart card o di un dispositivo personale esterno (non tutti i gestori offrono questa possibilità). Lo SPID infatti è gratuito per tutti i cittadini e viene gestito da AGID, l'Agenzia per l'Italia Digitale.

La cosa importante da sottolineare è che tutte le informazioni racchiuse nel SPID sono certificate e riconosciute ufficialmente dallo Stato Italiano. Inoltre, visto che anche l'Unione Europea riconosce ufficialmente lo strumento, è possibile utilizzare lo SPID anche per accedere ai servizi pubblici degli Stati membri dell'Unione Europea e di siti aziendali che lo hanno scelto come strumento di identificazione.

Come fare lo SPID online da casa: la procedura

come fare lo spid

La procedura più diffusa di attivazione SPID è quella che può essere fatta online da casa, ma volendo si può fare anche di persona, per esempio allo sportello delle Poste, e comunque tutti gli identity provider consentono il riconoscimento di persona per chi avesse difficoltà a usare la funzione online.

Ma prima di procedere e vedere come funziona la richiesta dello SPID, scopriamo di cosa abbiamo bisogno. Lo SPID può essere richiesto da tutti i cittadini italiani maggiorenni, anche residenti all'estero, purché dotati di documento di riconoscimento italiano in corso di validità (c'è anche la possibilità di chiederlo per un minore da 5 a 17 anni).

Serve inoltre la tessera sanitaria, o comunque il codice fiscale, un indirizzo email valido e un numero di cellulare. La procedura per la richiesta dello SPID richiede che scegliate prima di tutto un gestore di identità digitale tra quelli accreditati. Per farlo, potete usare il sito governativo dello SPID, che raccoglie tutti i gestori e indica le loro caratteristiche.

Dopo aver scelto l'identity provider, dovrete recarvi sul suo sito seguendo il link indicato e registrarvi. A questo punto dovrete verificare la vostra identità. Il sito governativo dello SPID vi consente di vedere a colpo d'occhio le opzioni offerte dai singoli gestori per il riconoscimento da remoto.

Per esempio, alcuni gestori offrono il riconoscimento via webcam, ma solo a pagamento, altri gratuitamente, e altri ancora consentono di usare le app della propria piattaforma (come PosteID per Poste Italiane). Tutti però permettono il riconoscimento tramite CIE o CNS: ecco le diverse opzioni a vostra disposizione. 

L'autenticazione tramite webcam significa che dovrete fissare una videochiamata con l'operatore, che vi porrà delle domande per confermare l'identità e richiederà di visualizzare un documento d'identità valido. Questa autenticazione è comoda ma non immediata (bisogna fissare un appuntamento) e non è gratuita per tutti i gestori.

L'autenticazione tramite CNS o CIE richiede che, oltre alla scheda in questione, si disponga del PIN associato, di un computer e di un lettore di smart card. Questa soluzione è immediata e gratuita. 

In alternativa, se disponete di CIE 3.0 e di un telefono con NFC, potete effettuare il riconoscimento utilizzando l'app del gestore di identità digitale.

Anche questo sistema è immediato e quasi sempre gratuito, così come l'utilizzo della firma digitale o della firma elettronica qualificata.

Un altro modo per autenticarsi può essere registrare un video mostrando i documenti richiesti, oltre a leggere un codice OTP monouso generato dall'app gel gestore o inviato tramite SMS. Al termine della procedura, verrà richiesto di effettuare un bonifico da un conto italiano (una cifra di meno di un euro che poi verrà restituita) alla società che gestirà la vostra identità digitale. 

Infine, in alcuni casi è possibile richiedere, a pagamento, la visita a domicilio di un incaricato per la verifica dell'identità della persona. Poste Italiane inoltre consente di attivare lo SPID utilizzando la propria identità digitale PosteID.

Questa è la procedura generale. Vediamo nello specifico come fare per Poste Italiane e Aruba, due dei gestori più utilizzati. 

Come fare lo SPID online con Poste Italiane

spid poste

Volete sapere come fare lo SPID con Poste Italiane? Il gestore, che offre tutti e tre i livelli di sicurezza, consente di attivare l'identità digitale in diversi modi, tranne la webcam. 

Potete infatti scegliere tra diverse opzioni.

Se volete farlo gratuitamente, dovrete scegliere l'SMS su cellulare certificato, CIE 3.0 con PIN, o la firma digitale. In alternativa, dovrete pagare 10 euro se volete identificarvi con CIE tramite smart card senza PIN o con il bonifico bancario. 

Infine, potete anche scegliere di effettuare il riconoscimento di persona allo sportello postale (12 euro) o a uno sportello pubblico (gratuito).

Vediamo come fare. Andate sulla pagina dedicata del servizio sul sito Poste Italiane, poi cliccate su Registrati subito. Adesso scegliete il metodo di autenticazione e vi verrà indicata la procedura da seguire per portare a termine l'identificazione, con le tempistiche relative (3 minuti, 5 minuti o altro).

Per esempio, se avete scelto SMS su cellulare certificato, dovrete indicare il nome utente e la password del vostro account Poste.it, mentre se volete usare la CIE, con o senza PIN, o il passaporto elettronico dovrete installare l'app PosteID per Android o iPhone.

Seguite la procedura indicata e verificate la vostra identità.

Dovrete inserire un indirizzo email valido e creare una password da usare per accedere allo SPID.

In genere queste procedure richiedono qualche minuto per l'attivazione delle credenziali, e alla fine riceverete un'email di conferma. Il sistema vi indicherà anche cosa fare per richiedere lo SPID di livello 3, che per la maggior parte degli utenti non è necessario.

Come fare lo SPID online con Aruba

attivare spid con aruba

Un altro servizio per fare lo SPID online da casa è Aruba, che consente l'autenticazione da remoto tramite CIE con PIN gratuitamente. Altri sistemi di autenticazione sono a pagamento.

Se scegliete di utilizzare la CNS con smart card, la firma digitale, o la firma digitale remota, dovrete pagare 9,90 euro + IVA. In alternativa, Aruba consente l'autenticazione tramite webcam, ma al costo di 24,90 euro + IVA

Per utilizzare il servizio, andate a questo indirizzo e scegliete lo strumento con cui confermare la vostra identità cliccando sul pulsante Acquista SPID personale nella scheda relativa.

Aruba vi proporrà di scegliere se utilizzare l'app o il dispositivo fisico OTP display per l'autenticazione (quest'ultimo costa 10 euro più IVA l'anno e non è necessario per la maggior parte degli utenti, ma ovviamente dipende dalle vostre necessità), poi cliccate su Prosegui e scegliete, se disponibili, tra le opzioni proposte.

Cliccate su Prosegui e, per esempio se avete scelto l'autenticazione tramite CIE o CNS con smart card, dovrete verificarne il funzionamento seguendo la procedura che vi viene mostrata. 

In altri casi, per esempio con l'autenticazione tramite webcam, dovrete effettuare l'accesso ai servizi di Aruba e, in caso non abbiate un account, crearne uno cliccando su Crea il tuo account Aruba. In quest'ultimo caso, compilate il modulo proposto e terminate la procedura cliccando su Prosegui. Riceverete un'email per confermare l'iscrizione e poi potrete proseguire alla creazione dello SPID.

Una volta entrati nel servizio seguite le indicazioni per effettuate eventualmente il pagamento e fare lo SPID con il metodo scelto.

Qualunque sia il metodo di autenticazione, vi verrà chiesto di inserire un'email e creare una password per effettuare l'accesso allo SPID.

In genere si tratterà di aspettare un certo tempo per consentire le operazioni di verifica, poi riceverete un'email di conferma della vostra identità SPID. A questo punto potete scaricare l'app Aruba OTP per Android e iPhone (se non avete optato per il dispositivo OTP Display) ed effettuare l'accesso con i dati creati. 

L'app, come il dispositivo OTP Display, vi consentiranno di confermare l'accesso ai servizi con il livello di sicurezza 2. 

Quali sono le alternative per fare lo SPID da casa gratis

identity provider spid

Ovviamente Aruba e Poste italiane non sono gli unici gestori di identità digitale disponibili. Come abbiamo anticipato, il sito del Governo dedica una sezione alle alternative autorizzate, con le caratteristiche di ognuna.

I maggiori punti che vi orienteranno su una scelta o l'altra sono le possibilità di autenticazione e il loro costo, visto che tutti consentono almeno il livello di sicurezza 2.

Per esempio, per molti la possibilità di autenticarsi gratuitamente tramite Webcam (o a un costo contenuto) può essere comodo.

Tenete comunque presente in nessun caso vi sono canoni o costi di mantenimento. Gli unici eventuali costi da sostenere sono relativi alla sola autenticazione o all'uso di dispositivi come OTP Display di Aruba.  

Andiamo quindi a vedere i gestori disponibili e le loro caratteristiche, ovvero come fare l'attivazione gratuita.

  • InfoCamere consente la creazione dello SPID gratuitamente con tessera sanitaria- Carta Nazionale dei Servizi o con firma digitale
  • InfoCert consente l'autenticazione gratuita con CNS e firma digitale, mentre con documento elettronico costa 9,90 + IVA e con webcam costa 16,90 + IVA
  • Lepida consente l'autenticazione con gratuitamente con firma digitale, CNS, CIE 3.0 + PIN e registrazione video con bonifico simbolico. Il riconoscimento tramite webcam costa invece 15 euro + IVA.
    webcam a pagamento
  • Namirial consente di ottenere lo SPID gratis con con CIE + PIN, mentre con webcam costa 19,90 euro + IVA
  • Sielte permette di fare lo SPID con CIE + PIN, firma digitale e CNS, mentre se usate la webcam dovrete pagare 9,99 euro + IVA o 14,99 euro + IVA per farlo prima
  • TIM id permette di fare lo SPID gratuitamente con CNS, di persona, e con firma qualificata, mentre con webcam costa 24,28 euro + IVA
  • EtnaID invece permette di fare l'autenticazione sempre gratuitamente, anche con webcam

Come attivare SPID presso lo sportello

È possibile fare lo SPID attraverso uno sportello? Certo, quasi tutti i gestori di identità digitale vi danno l'opportunità di scegliere questa procedura per l'autenticazione in fase di sottoscrizione da web e poi scegliere l'opzione relativa.

In alcuni casi potrete scegliere gli sportelli pubblici, dove sarà gratuito effettuare l'autenticazione a questa pagina trovate tutti gli sportelli comunali in Italia che offrono il servizio. In altri, potrete scegliere gli sportelli della banca, per esempio nel caso di Intesa, o presso gli uffici postali (dove però costa 12 euro). 

In alternativa, potete effettuare sia la registrazione che l'autenticazione presso gli uffici della Pubblica Amministrazione. A questa pagina trovate tutti gli sportelli comunali in Italia che offrono tale servizio.

Su WhatsApp le breaking news tech!
Solo il meglio della tecnologia
Seguici