Come funziona Firefox

Alessandro Nodari
Alessandro Nodari
Come funziona Firefox

Grazie alla giusta combinazione di funzionalità, attenzione verso la privacy e possibilità di personalizzazione, negli anni Firefox ha creato attorno a sé una comunità di appassionati, tale da renderlo uno dei maggiori browser in commercio. 

Ma cos'è e come funziona Firefox? Andiamo a scoprirlo, oltre a vedere come scaricarlo sul nostro computer o telefono, Android e iPhone che sia, e rispondere anche alle vostre curiosità riguardanti Firefox Focus e Firefox Relay

Perché se con l'avvento dell'IA la lotta tra i browser è sempre più accanita (almeno se non ci si chiama Google Chrome), lo strumento di Mozilla punta tutto sulla trasparenza e l'attenzione verso gli utenti: riuscirà a convincervi? Ma prima di approfondire questo argomento, non scordatevi di dare un'occhiata al nostro approfondimento su come usare Chromecast con Firefox.

Indice

Cos'è Firefox

Firefox è uno dei pilastri del Web, almeno dal punto di vista storico. Lanciato nel 2004 da Mozilla come alternativa a Internet Explorer, è il successore spirituale di Netscape Navigator in quanto Mozilla fu creata proprio da Netscape prima dell'acquisizione da parte di AOL.

E visto che la Mozilla Foundation è una organizzazione senza scopo di lucro, possiamo attenderci che il suo progetto più importante rispecchi questi ideali.  

Gratuito e open source, Firefox infatti utilizza il motore di rendering Gecko, che implementa gli standard web attuali e in via di sviluppo, e per questo è così amato dagli utenti sensibili a queste problematiche. 

Inoltre il browser fa della privacy il suo cavallo di battaglia, e a differenza di altri strumenti concorrenti come Safari o Chrome non condivide i dati degli utenti con gli inserzionisti o i servizi come Google. 

Ma anche dal punto di vista delle funzionalità Firefox non è secondo a nessuno, anzi.

Lo strumento ha introdotto e reso popolari caratteristiche ora considerate standard. Per esempio, è stato uno dei primi browser a offrire una barra degli strumenti dei segnalibri e una navigazione a schede, che consente agli utenti di aprire le schede nella stessa finestra e passare tra di loro.

Firefox è stato anche innovativo nell'introdurre il blocco dei pop-up, e ha aperto allo sviluppo dei plugin, chiamati estensioni, che consentono agli sviluppatori di terze parti di aggiungere nuove funzionalità scaricabili. Infatti Firefox ha un proprio marketplace di estensioni (o componenti aggiuntivi) in grado di rivaleggiare con il webstore di Chrome. 

Nel 2017, poi, sull'onda di un preoccupante calo di utenti a favore di Chrome, Firefox ha rilasciato il suo più grande aggiornamento di sempre con Firefox Quantum, una tecnologia che migliora il motore Gecko e altri componenti per aumentare le prestazioni, modernizzare l'architettura e passare a un modello multi-processo che utilizza meno memoria con molte schede aperte (oltre a passare a un sistema di estensioni simile a quello di Chrome).

Ma quali sono le sue funzionalità? Ecco le principali della versione desktop: blocco degli annunci e blocco della profilazione, che impedisce alle aziende di creare profili univoci degli utenti in base al loro hardware, software, componenti aggiuntivi, browser web predefinito e altre preferenze, come i font. Uno di questi esempi è Facebook Container, un'estensione separata che impedisce a Facebook di raccogliere informazioni su di voi e sulle vostre abitudini.

C'è poi la sincronizzazione tra dispositivi, che consente agli utenti di accedere alle impostazioni e ai dati di Firefox, comprese le password e le schede aperte, su più dispositivi memorizzando i loro dati su una chiave privata e crittografata sui server di Firefox, il Picture-in-Picture, che consente di guardare i video mentre sono su altre pagine, e il gestore di password.

A questo si aggiungono altre soluzioni meno avanzate ma nondimeno utili, come il controllo ortografico, la ricerca incrementale, i segnalibri intelligenti, anche con tag, segnalibri e download tramite drag and drop, gestore di download, modalità offline, uno strumento di screenshot, uno strumento di modifica dei PDF, un sofisticato menu di configurazione su (a cui potete accedere da about:config) e una navigazione più attenta alla posizione basata su un servizio Google.

Come abbiamo anticipato, inoltre, Firefox ha un proprio marketplace di estensioni, che aggiungono funzionalità al browser, mentre il browser di ricerca predefinito è Google Chrome

Come funziona Firefox

Ma non è finita. Attorno al suo browser, Firefox ha costruito una serie di strumenti incredibilmente utili:

  • Firefox Monitor: un servizio gratuito che monitora e avvisa un utente se le sue informazioni personali sono state compromesse in una violazione dei dati.
  • VPN di Mozilla: una VPN a pagamento che si affida all'ottimo servizio di Mullvad.
  • Firefox Relay: un servizio con versioni gratuite e a pagamento che consente agli utenti di rendere anonime le loro email. 
  • Firefox Focus: un browser separato per Android o iOS pensato per la privacy in quanto blocca gli annunci e i social tracker che raccolgono i dati degli utenti e li vendono agli inserzionisti.
  • Firefox Pocket: un servizio gratuito che consente agli utenti di salvare articoli sul web e leggerli con tranquillità senza distrazioni, oltre a bloccare pop-up e banner pubblicitari e persino consentendo di ascoltare la versione audio dell'articolo

Il browser di Mozilla è estremamente versatile e può essere utilizzato su una serie di piattaforme come Windows, Mac e Linux, nonché sui dispositivi mobili Android e iOS: andiamo a vedere come scaricarlo. 

Come fare il download di Firefox

Se volete sapere come scaricare Firefox, sappiate che avete a disposizione diverse versioni a seconda del vostro dispositivo. Qui potete scaricare la versione per desktop.

Il sistema riconoscerà automaticamente il vostro sistema operativo e vi permetterà di scaricare la versione per Windows o Mac senza doverla scegliere manualmente. In ogni caso, potete scegliere manualmente la versione - la lingua - da scaricare andando a questo indirizzo

Come funziona Firefox

Successivamente, cliccate sul menu a tendina sotto Seleziona il programma di installazione desiderato per selezionare il sistema operativo e sotto potete scegliere la lingua. Quando siete pronti, controllate nel riepilogo a destra in basso che tutto sia come desiderate e poi cliccate in basso a destra su Scarica ora

Come avrete notato, sotto Quale browser vuoi scaricare? troverete diverse versioni di Firefox.

Il browser infatti offre anche una versione chiamata Nightly, che si può usare per testare il browser e le funzionalità in fase di sviluppo per scovare eventuali bug.

La versione Beta è invece una versione che i non sviluppatori usano per testare nuove funzionalità prima del loro rilascio ufficiale, mentre la Developer Edition è dedicata agli sviluppatori che include un debugger JavaScript per gli utenti che costruiscono i propri siti.

Infine la versione a Supporto esteso (ESR) è una versione molto stabile che si aggiorna una volta l'anno ed è dedicata alle aziende (infatti si chiama anche Firefox Enterprise) che vogliono distribuire il browser su larga scala.

Per installare Firefox su Windows, dopo aver scaricato il file premete i tasti Windows + E e a sinistra cliccate su Download. Qui cliccate due volte sul file Firefoxinstaller.exe, cliccate su e aspettate che lo strumento scarichi e installi il browser, poi cliccate su Fine. 

Da Mac, cliccate sul Finder (l'icona con la faccina sorridente nel Dock) e selezionate Download, poi cliccate due volte sul file Firefox xxx.x.dmg e trascinate l'icona Firefox nella cartella Applicazioni. 

Se invece volete installare Firefox su Android, potete trovarlo su Google Play, mentre se volete testare le versioni Beta e Nightly dovete andare qui e selezionare nel menu a tendina in alto, sotto Quale browser vuoi scaricare?, Firefox Android Beta o Nightly.

Infine, potete scaricare Firefox per iOS su App Store oppure chiedere di partecipare alla beta inserendo la vostra email qui, al che vi arriverà l'invito per Testflight (dovete avere installata l'app, come tutte le beta per iOS).

Come funziona Firefox

Ora che abbiamo installato Firefox sul nostro dispositivo, vediamo come usarlo. 

Su PC Windows e Mac

Sui computer, Firefox è lo stesso indipendentemente dal sistema operativo. Dopo averlo installato, avviate il browser, da Windows premendo il tasto Windows e scrivendo Firefox, per poi cliccare sull'icona corrispondente, mentre da Mac cliccate sul Launchpad (l'icona con 9 quadrati colorati nel Dock), scrivete Firefox e cliccate sull'icona del browser (al primo avvio vi chiederà conferma dell'azione in quanto è un'app scaricata dal Web: concedetegliela).

Adesso Firefox vi proporrà di importare i dati dagli altri browser, come cronologia e preferiti, e di diventare il vostro browser predefinito. Effettuate le scelte che preferite, poi iniziate la navigazione. 

La schermata iniziale di Firefox è molto semplice, quasi spartana.

In alto avete una navigazione a schede, sotto la quale potete trovare la barra degli indirizzi. In questa, sulla destra, ci sono le icone per aggiungere il sito ai preferiti (una stellina) e quella per tradurre il sito (l'icona di Traduttore Google, che infatti è lo strumento utilizzato). 

Subito a destra trovate le icone della barra degli strumenti, personalizzabili. Qui ci può essere lo strumento per variare le dimensioni della pagina, quello per accedere alla cronologia e un'icona a forma maschera, per avviare una finestra di navigazione in incognito. 

Se volete personalizzare questo spazio, cliccateci sopra con il tasto destro del mouse e nel menu che si apre selezionate la voce Personalizza barra degli strumenti. Da qui potete trascinare gli elementi dentro e fuori la barra, e se volete potete aggiungerne anche alcuni in basso, nella barra dei segnalibri (subito sotto la barra degli indirizzi): verranno aggiunti in fondo a destra, di fianco all'icona Altri segnalibri.

Come funziona Firefox

Quando avete finito, cliccate su Fatto in basso a destra o chiudete la finestra di modifica. Firefox può essere utilizzato anche con una barra laterale sinistra, che potete visualizzare cliccando sull'icona Visualizza le barre laterali presente nella barra degli strumenti (un'icona con una finestra divisa in due).

Qui potete vedere i preferiti, la cronologia o le schede sincronizzate. 

Subito a destra della barra degli strumenti ci sono le estensioni, che potete anche vedere cliccando sull'icona a forma di pezzo di puzzle, mentre in fondo a destra trovate l'icona con tre linee orizzontali, che vi consente di accedere alle Impostazioni e a una serie di comandi rapidi, oltre che al vostro account. 

Come funziona Firefox

Infine, in alto a destra nella finestra trovate una freccia verso il basso che vi consente di vedere le schede aperte, accedere alle schede nascoste e creare una scheda contenitore. 

La schermata iniziale di Firefox può essere configurata a piacere e una delle possibilità è Pocket, che offre una serie di schede con notizie consigliate e che potete leggere anche in un secondo momento.

Per personalizzarla, cliccate in alto a destra sull'icona a forma di ingranaggio, il che vi permette di scegliere se mostrare le scorciatoie a siti che avete salvato o visitato, se mostrare le storie di Pocket, anche sponsorizzate, o mostrare l'attività recente

Su telefono Android

Avete installato Firefox sul vostro dispositivo Android? Il browser è un po' più semplice rispetto a quello visto da desktop, ma nondimeno offre una serie di funzioni interessanti. Dopo averlo installato e avviato, arriverete a una schermata iniziale con in alto le schede dei siti più visitati, sotto un collegamento diretto a una scheda visitata più spesso, chiamato Riprendi da qui (potete vederle tutte cliccando su Visualizza tutte), e sotto ancora le pagine visitate di recente (due, ma potete vederle tutte cliccando su Visualizza tutte). 

Se scorrete verso il fondo della schermata iniziale, vedete il pulsante Personalizza pagina iniziale (immagine sotto al centro), che vi consente di scegliere cosa mostrare, se le scorciatoie, anche sponsorizzate, le pagine Riprendi da qui, i segnalibri e i siti visitati di frequente.

In alto a destra trovate il pulsante a forma di maschera, che vi consente di aprire velocemente una scheda in incognito, mentre in basso c'è la barra degli indirizzi (si chiama barra degli strumenti, e potete scegliere se posizionarla in basso o in alto). 

Questa nasconde alcune funzioni interessanti. A sinistra c'è un pulsante con la "G" di Google. Abbiamo detto che Google è il motore di ricerca predefinito di Firefox, ma potete scegliere al volo quello che volete cliccando su questo pulsante e selezionando un altro motore. 

Da qui (immagine sotto a destra) potete anche vedere i segnalibri, le schede aperte, la cronologia e accedere alle impostazioni di ricerca, ovvero selezionare, oltre al motore, se volete effettuare la ricerca anche nella cronologia, nei segnalibri, nelle schede sincronizzate e molto altro. Durante la navigazione, qui troverete invece il pulsante Home che rimanda alla schermata iniziale.

Come funziona Firefox

A destra della barra degli indirizzi trovate un quadrato con un numero, che vi consente di accedere alle schede aperte e aprirne una nuova (pulsante "+" in basso a destra), anche in incognito, oltre ad accedere alle schede sincronizzate con altri dispositivi (per scegliere, cliccate la voce corrispondente nel selettore in alto).

Questa finestra può essere nascosta scorrendo con un dito dall'alto verso il basso. 

Infine, in basso a destra c'è l'icona con tre puntini verticali, che vi consente di accedere ai collegamenti rapidi per segnalibri, cronologia, download, componenti aggiuntivi, al vostro account per sincronizzare i dati di navigazione tra dispositivi,trova nella pagina,  sito desktop, personalizza pagina iniziale (se siete nella pagina iniziale), aggiungi a schermata principale, aggiungi alle scorciatoie, salva in una raccolta, stampa e impostazioni del browser. 

Se toccate il pulsante Componenti aggiuntivi, si aprirà una sezione ristretta del webstore di Mozilla, mentre se scorrete in fondo e toccate Cerca altri componenti aggiuntivi si aprirà la pagina internet di Firefox Add-ons, il webstore vero e proprio. 

Come funziona Firefox

Su iPhone

Firefox su iPhone funziona in modo molto simile a Firefox su Android, con alcune differenze. Come su Android, trovate le icone dei siti più visitati, di Riprendi da e dei recenti, con la possibilità di personalizzare l'aspetto della schermata iniziale.

In basso trovate la barra degli indirizzi (barra degli strumenti, che si può scegliere se posizionare in alto o in basso) ma non c'è il pulsante per scegliere velocemente il motore di ricerca. In basso, trovate quattro icone: indietro, avanti, cerca, l'icona per accedere alle schede aperte, in incognito o sincronizzate e l'icona con tre linee orizzontali per accedere alle impostazioni. 

Se cliccate sull'icona con la lente d'ingrandimento, si aprirà una finestra che vi permette di effettuare una ricerca con il motore di ricerca impostato o inquadrare un codice QR (durante la navigazione sarà sostituita dall'icona Home per tornare alla schermata iniziale.

Se invece cliccate sull'icona con tre linee orizzontali potete accedere alle stesse funzioni viste da Android. La differenza più notevole è che da iOS non si possono installare i componenti aggiuntivi.

Cos'è Firefox Focus

Vi state chiedendo cosa sia Firefox Focus? Si tratta di un browser per dispositivi mobili, Android o iOS, prettamente specializzato per la privacy.

A disposizione di questo strumento infatti avete una serie di funzionalità come la protezione dal tracciamento automatica, la cancellazione automatica della cronologia, delle password e dei cookie (all'uscita dal browser, ma potete farlo manualmente toccando il pulsante apposito) e la navigazione solo a una scheda alla volta. 

Focus presenta menu funzioni di Firefox normale (è praticamente un Firefox ridotto all'osso), ma è più veloce e sicuro, sia per la vostra navigazione che rispetto a eventuali utenti che possano prendere in mano il vostro dispositivo.

Alcune caratteristiche del browser includono la possibilità di sbloccarla con impronta o FaceID, la possibilità di bloccare i web font, la possibilità di attivare i suggerimenti di ricerca e il completamento automatico degli indirizzi.

Su Focus non si può accedere per la sincronizzazione della navigazione e nella schermata iniziale vi viene proposto solo la barra degli indirizzi, il collegamento alle impostazioni e il numero di tracker bloccati.

Potete scaricare Focus da App Store o Play Store.

Come funziona Firefox

Cos'è Firefox Relay

Uno degli strumenti accessori di Firefox è Firefox Relay, un'estensione che consente di nascondere la propria email quando ci si iscrive a un servizio o si compilano moduli online. 

Lo strumento è simile alla funziona Nascondi la mia email di iCloud di Apple, ed è incredibilmente utile in quanto vi permette di non condividere l'email con qualsiasi servizio, ma vi permette di creare un alias

In questo modo potrete prevenire lo spam, e proteggere il vostro indirizzo email dalle violazioni di dati e anche dal fatto che possa essere venduto o condiviso con attori terzi. 

Ogni alias non solo consente di nascondere il vostro indirizzo email, ma vi permette di ricevere comunque comunicazioni, e rispondere a email senza condividere la vostra identità. Inoltre la dashboard dello strumento vi permette di creare nuovi alias, bloccare email per gli alias che ricevere troppi spam e altro.

Firefox Relay, che si utilizza tramite un'estensione per Firefox (e per Chrome), è gratuito fino a 5 alias, e il piano consente anche di rimuovere gli elementi traccianti dalle email. Per chi desidera di più, c'è il piano Protezione email, che offre un numero illimitato di alias, blocca le email pubblicitarie, offre un dominio di posta elettronica Relay univoco e risponde alle email in modo anonimo, al costo di 0,99 euro al mese (fatturazione annuale), o 1,99 euro al mese (fatturazione mensile). 

Nel momento in cui stiamo scrivendo, poi, Firefox sta sviluppando anche due altri strumenti. Il primo è Protezione email e telefono, che oltre al piano Protezione email consente di proteggere anche il numero di telefono da chiamate e SMS indesiderati, ma non si conoscono i prezzi e si può solo accedere alla lista d'attesa. 

Aggiungi la protezione VPN aggiunge a Protezione email e telefono anche la VPN di Mozilla (che ricordiamo si basa su Mullvad), ma anche per questo è possibile solo iscriversi alla lista di attesa.

Domande e risposte

Firefox è un browser gratuito e open source che fa della sicurezza e della privacy il suo cavallo di battaglia, ma offre anche una serie di strumenti molto utili, come la cattura di screenshot, la modifica di PDF, le estensioni e molto altro.
Chrome e Firefox sono due browser molto diversi con differenti filosofie. Chrome vince per numero di estensioni e funzionalità integrate, mentre Firefox recupera per le funzioni dedicate alla privacy, con il blocco automatico dei traccianti e altro. Firefox inoltre fa scorrere orizzontalmente le schede aperte, mentre Google Chrome le riduce progressivamente, il che potrebbe ridurle a favicon a discapito dell'usabilità.