Come funziona PayPal in Italia

Come funziona PayPal in Italia
Antonio Lepore
Antonio Lepore

Tutti voi avete sentito almeno una volta nella vita parlare di PayPal e del suo diffuso utilizzo tra le persone di tutto il mondo al fine di scambiare denaro. Nonostante l'esteso utilizzo, non tutti conoscono questo servizio, nato con l'obiettivo di semplificare e velocizzare i pagamenti online.

In questa guida, dunque, spiegheremo cosa sia PayPal, come funziona e come usarlo nel 2022, se il suo utilizzo comporta il pagamento di qualche tipo di commissione e se è previsto un rimborso. Insomma, vi illustreremo in maniera immediata, almeno si spera, l'intero sistema di PayPal.

Indice

Cos’è PayPal

Innanzitutto rispondiamo alla domanda "Cos'è PayPal?". PayPal, così come viene evidenziato sul sito ufficiale, è un servizio che consente a tutti quanti di pagare, inviare/accettare denaro in maniera semplice e sicura. Soprattutto non richiede l'inserimento dei propri dati finanziari ogni qualvolta bisogna effettuare un'operazione.

Un conto PayPal – collegato sempre ad un proprio conto bancario o alla propria carta di credito – può essere aperto sia da un privato che da un'azienda in maniera del tutto gratuita. Questo sistema, infine, è utilizzato da circa 250 milioni di persone in tutto il mondo (ed in oltre 200 mercati e con 25 valute diverse).

Quanto costa PayPal in Italia

Comporta qualche costo un conto PayPal in Italia? L'apertura di un conto è totalmente gratuita, così come non comporta alcuna spesa "L'uso di PayPal per pagare acquisti o fare donazioni o per qualsiasi altro tipo di transazione commerciale, fatta eccezione per le operazioni che comportano una conversione di valuta".

Oltre alle operazioni che comporta una conversione in valuta, sono previsti delle spese da sostenere per chi:

  • Riceve una donazione: applicata una tariffa del 3,40% più una tariffa fissa che nel caso dell'euro equivale a 0,35 centesimi di euro.
  • Per chi invia e riceve donazioni dall'estero (ad eccezione dei Paesi appartenenti alla SEE, Spazio Economico Europeo): per il Regno Unito si applica una tariffa dell'1,29%, mentre per tutti gli altri mercati dell'1,99%.
  • Per chi invia pagamenti per transazioni personali internazionali: è applica una tariffa di 1,99 euro per chi invia pagamenti in Canada, Europa I, Europa II, Europa settentrionale e Stati Uniti; una tariffa di 1,99 euro per chi invia pagamenti in qualsiasi altro mercato.

Maggiori dettagli su commissioni possono essere reperiti sul sito ufficiale di PayPal.

Come funziona il pagamento su PayPal

Non è molto complesso effettuare un pagamento tramite PayPal. Ad esempio, per il pagamento di beni o servizi occorre:

  • Accedere al proprio account PayPal
  • Cliccare su "Invia"
  • Inserire nella barra apposita l'email, il numero di cellulare oppure il nome se il contatto di riferimento è salvato nella rubrica di PayPal
  • Premere su "Continua"
  • Specificare la somma che intendi versare
  • Premere su "Continua" per finalizzare la transazione.

Su PayPal è possibile effettuare/richiedere un rimborso, ma esclusivamente per transazioni relative all'acquisto di beni o servizi.

Per effettuare un rimborso occorre:

  • Accedete al vostro conto PayPal
  • Cliccare su "Cronologia"
  • Trovare il pagamento relativo all'acquisto che dovete rimborsare e cliccare "Dettagli"
  • Cliccare il link "Invia un rimborso"
  • Immettere l'importo del rimborso e cliccare "Continua"
  • Confermare l'importo e cliccare "Emetti un rimborso".

Per richiedere un rimborso, invece, è necessario prima vedere i dettagli del venditore:

  • Andare su "Cronologia"
  • Individuate e cliccate sulla transazione
  • Usare i dati riportati in questa pagina per contattare il venditore.

Il rimborso verrà accreditato sulla vostra carta, sul vostro conto bancario o sul vostro saldo PayPal, a seconda di come è stato effettuato il pagamento. I rimborsi possono impiegare fino a 30 giorni per comparire sull'estratto conto.

Infine, se il venditore non doveste rispondervi, potrete aprire una contestazione nel Centro risoluzioni entro 180 giorni dalla data del pagamento.

Come funziona PayPal per ricevere pagamenti (sia tra privati che tra venditori)

PayPal, oltre per inviare soldi, è un servizio che consente anche di ricevere pagamenti e denaro. Per ricevere dei soldi, è sufficiente comunicare il proprio indirizzo email a chi dovrà inviare la somma di denaro.

Per richiedere l'esecuzione di un pagamento, invece, occorre effettuare l'accesso e successivamente:

  • Cliccare su "Richiedi"
  • Inserire nell'apposita barra l'email, il numero di cellulare oppure il nome se il contatto di riferimento è salvato nella rubrica di PayPal
  • Inserire la somma di denaro da richiedere.

Nel caso in cui vogliate versare una somma di denaro sul vostro account PayPal dovrete selezionare la voce "Trasferisci denaro" e poi premere su "Ricarica il tuo saldo". Infine, eseguire un bonifico verso PayPal utilizzando le istruzioni che compaiono sullo schermo.

Per quanto riguarda i venditori, il meccanismo è molto simile. Aprire un conto PayPal Business, dedicato appunto ad ogni attività commerciale, è gratuito e permette di effettuare pagamenti – sia telefonici che tramite email – con possibilità di creare e spedire fatture.

Come funziona PayPal con conto corrente

Collegare un account PayPal ad un conto corrente bancario è semplicissimo. Dopo aver effettuato l'accesso, infatti, basterà premere su "Collega una carta o un conto bancario". Successivamente occorrerà:

  • Premere su "Collega un conto bancario"
  • Inserire un codice IBAN
  • Premere su "Accetta e collega".

Il vantaggio di avere una carta o un conto corrente collegato è il seguente: "Collegando il tuo conto bancario o la tua carta al conto PayPal, potrai effettuare pagamenti in modo più semplice e rapido. Non dovrai più usare il saldo, i numeri delle carte o i dati personali al momento di pagare. Ti basteranno il tuo indirizzo email e la password per effettuare pagamenti ovunque le transazioni PayPal sono accettate."

Le commissioni di PayPal

Già in precedenza abbiamo accennato ai costi e alle commissioni relative all'utilizzo di PayPal. Molte operazioni sono gratuite, come ad esempio acquistare in euro.

Occorre sostenere delle spese:

  • Per vendere: Effettuare una vendita in Europa costa fino al 3,4% +0,35 centesimi di euro. Vendere alle Onlus, invece, costa l'1,8% più 0,35 centesimi di euro per ogni transazione. Vendere oltre i confini europei costa ancora di più visto che occorre aggiungere la tariffa per la conversione di valuta.
  • Per inviare denaro: Inviare denaro ad amici e familiari nella zona euro è gratuito se si usa il saldo PayPal o il conto corrente collegato a PayPal. Se invece utilizzate carta collegata al conto PayPal si paga fino al 3,4% + 0,35 euro per transazione.

PayPal app

Di PayPal è disponibile anche un'app per cellulare/tablet sia Android che iOS. Con l'applicazione è possibile fare tutte le operazioni che si possono svolgere tramite browser.

Dunque l'utente potrà fare, ad esempio:

  • Controllare i propri movimenti finanziari
  • Inviare denaro in tutto il mondo
  • Pagare nei negozi senza alcun contatto.

L'utilizzo, infine, è molto semplice. Una volta scaricata ed installata l'applicazione, è sufficiente effettuare l'accesso. Dalla schermata principale, poi, l'utente potrà avviare le operazioni desiderate.

Mostra i commenti