Come funziona la VPN di Google One

Vincenzo Ronca
Vincenzo Ronca
Come funziona la VPN di Google One

Al giorno d'oggi il telefono ci accompagna durante praticamente tutta la nostra giornata, sia per questioni lavorative oppure che ci si ritrovi in ambiti didattici e domestici. Pertanto, risulta sempre più importante preservare e mettere al sicuro i dati personali che inseriamo e immagazziniamo nei nostri smartphone e tablet.

Tra le misure di sicurezza più rilevanti e diffuse troviamo la possibilità di usare una VPN. Le Virtual Private Network sono sempre più consigliate e diffuse nel panorama dei dispositivi mobili connessi a internet. Ne abbiamo parlato nel dettaglio in questa guida relativa al mondo Android, e in questa per iPhone.

In questa nuova guida andremo invece a vedere come usare la VPN di Google One. Nello specifico, andremo a vedere come usarla su smartphone e PC. Se cercaste delle alternative, date un'occhiata alla nostra pagina sulle migliori VPN.

Indice

Cosa significa VPN

Le Virtual Private Network sono, come è intuibile dal nome, delle reti virtuali e private che consentono l'accesso a internet.

A differenza delle reti pubbliche, le VPN permettono di connettersi a internet in modalità privata perché applicano dei protocolli di rete che consentono di nascondere la località dalla quale ci si connette.

Se foste interessati ad approfondire le dinamiche di funzionamento di una VPN abbiamo realizzato una guida apposita alla quale vi rimandamo volentieri.

Quanto costa la VPN di Google One

Come abbiamo descritto nel dettaglio in questa guida, il servizio VPN spesso prevede dei costi, soprattutto nel caso in cui si intenda di accedervi senza limitazioni di banda. Lo stesso vale per la VPN di Google One, la quale non è disponibile gratuitamente a meno di pochissime eccezioni.

L'accesso alla VPN di Google One è concesso a tutti coloro che sono abbonati al pacchetto da almeno 2 TB di Google One. Questo prevede un costo annuale pari a 99,99€ all'anno. Trovate maggiori dettagli sul sito ufficiale Google One dedicato ai pacchetti di abbonamento.

L'eccezione che abbiamo menzionato sopra riguarda i possessori di Pixel 7 e Pixel 7 Pro. Google infatti concede gratuitamente la VPN di Google One a questi utenti, senza nemmeno richiedere un abbonamento a Google One. I possessori di Pixel 7 e Pixel 7 Pro potranno quindi usare la VPN senza limitazioni sul proprio smartphone e sul proprio PC, basta effettuare il login con l'account Google presente sullo smartphone.

Come usare la VPN di Google One su Android

Andiamo subito a vedere come usare la VPN di Google One su telefoni e tablet Android. Nel paragrafo precedente abbiamo descritto quali sono i pacchetti di abbonamento Google One che offrono la possibilità di usare senza limiti la VPN di Google.

  1. Scaricare e installare l'app Google One sul proprio telefono o tablet Android.
  2. Eseguire l'accesso al proprio Account Google nell'app Google One.
  3. In basso, toccare Vantaggi.
  4. Trovare la voce relativa alla VPN e toccare Visualizza dettagli.
  5. Attivare la VPN.

Come misura di sicurezza aggiuntiva, è possibile configurare il telefono in modo che utilizzi Internet solo quando la VPN è attiva.

Se la VPN è disconnessa, l'accesso a Internet sarà bloccato finché non verrà riconnessa.

  1. Aprire l'app Google One sul proprio dispositivo Android.
  2. In basso, toccare Vantaggi.
  3. Trovare la voce relativa alla VPN e toccare Visualizza dettagli.
  4. Toccare Gestisci impostazioni VPN.
  5. Attivare l'opzione Blocca internet se la VPN si disconnette.

Come usare la VPN di Google One su iPhone e iPad

Ora andiamo a vedere come usare la VPN di Google One su iPhone e iPad. La procedura è molto simile a quanto visto per i dispositivi Android nel paragrafo precedente.

  1. Scaricare e installare l'app Google One sul proprio telefono o tablet Android.
  2. Eseguire l'accesso al proprio Account Google nell'app Google One.
  3. In basso, toccare Vantaggi.
  4. Trovare la voce relativa alla VPN e toccare Visualizza dettagli.
  5. Attivare la VPN. È possibile che venga richiesto il consenso all'utilizzo di una VPN nelle impostazioni del dispositivo.

Come usare la VPN di Google One su PC

Il presente paragrafo descrive invece come usare la VPN di Google su PC. La procedura differisce se si sta usando un PC Windows o Mac, anche per requisiti di sistema.

Andiamo quindi a vedere le procedure nel dettaglio dei due diversi casi.

Windows

Abbiamo accennato ai requisiti di sistema. Ecco quelli per usare la VPN Google One su PC Windows:

  • Sistema operativo: Windows 10 o versione successiva
  • CPU: supporto a 64 bit (nessun supporto a 32 bit o ARM)

Se avete un PC Windows che soddisfa tali requisiti allora potete procedere:

  1. Accedere a Google One sul computer Windows.
  2. Fare clic su Vantaggi per accedere alla relativa pagina.
  3. Nella sezione "VPN per più dispositivi", fare clic su Visualizza dettagli.
  4. Fare clic su Scarica app e confermare il download.
  5. Sul computer, aprire VPNbyGoogleOneSetup.exe.
  6. Seguire le istruzioni sullo schermo per installare la VPN di Google One.
  7. Ad avvenuta installazione, si potrà accedere rapidamente alle impostazioni dell'app dall'area di notifica della barra delle applicazioni facendo clic sull'icona contrassegnata dalla chiave.

La disinstallazione della VPN Google One su PC Windows è abbastanza semplice.

Andiamo a vedere come fare:

  1. Aprire il menu Start --> Impostazioni.
  2. Fare clic su App.
  3. In App e funzionalità, cercare VPN di Google One.
  4. Fare clic su VPN di Google One --> Disinstalla.
  5. Confermare la richiesta di disinstallazione.

Mac

Abbiamo accennato ai requisiti di sistema. Ecco quelli per usare la VPN Google One su PC macOS:

  • Sistema operativo: MacOS 11 o versione successiva
  • CPU: i chip ARM Intel x86 e Apple serie M saranno supportati

Andiamo a vedere come procedere con l'installazione e l'utilizzo della VPN:

  1. Accedere a Google One sul computer MacOs.
  2. Per accedere alla pagina Vantaggi, fare clic sulla scheda Vantaggi.
  3. Nella sezione "VPN per più dispositivi", fare clic su Visualizza dettagli.
  4. Fare clic su Scarica app e confermare il download.
  5. Aprire VpnByGoogleOne.dmg sul computer.
  6. Seguire le istruzioni sullo schermo per installare la VPN di Google One.
  7. Se la VPN di Google One è in esecuzione, si potrà accedere rapidamente alle impostazioni dell'app dall'area della barra dei menu facendo clic sull'icona contrassegnata dalla chiave.

Andiamoi ora a vedere, nel caso si rendesse necessario, come disinstallare la VPN di Google One sul proprio Mac:

  1. Aprire il Finder.
  2. Nella barra laterale, fare clic su Applicazioni.
    • Si può anche utilizzare Spotlight per cercare VPN di Google One. 
  3. Trascinare "VPN di Google One" nel cestino.
    • Si può anche fare clic con il tasto destro del mouse su "VPN di Google One" e selezionare "Sposta nel Cestino".
    • Se vengono chiesti nome utente e password, inserire il nome e la password di un account amministratore del Mac. Si tratta probabilmente del nome e della password che vengono usati per accedere al Mac.

Come disattivare la VPN di Google One

Ora che è chiaro come attivare la VPN di Google One sulle varie tipologie di dispositivi, andiamo a vedere come disattivare la VPN.

Questa è la procedura generale:

  1. Nella schermata di blocco, trovare la notifica della VPN.
    • È disponibile anche nella barra delle notifiche.
  2. Toccare Disattiva VPN.

La procedura differisce leggermente con iPhone e iPad:

  1. Aprire l'app Google One sul tuo iPhone o iPad.
  2. In basso, toccare Vantaggi.
  3. Trovare la voce relativa alla VPN e toccare Visualizza dettagli.
  4. Disattivare l'opzione Attiva VPN.

Per quanto riguarda la disattivazione della VPN su PC, è possibile disabilitare la connessione dal collegamento rapido che trovate nel menù delle applicazioni aperte. Nel paragrafo precedente trovate tutte le informazioni per disinstallare la VPN di Google One su PC.

Dove è disponibile la VPN di Google One

La VPN di Google One risulta essere pienamente funzionante in determinate aree geografiche. Iniziamo subito specificando che in Italia è pienamente disponibile e funzionante. Può essere utile però, nel caso in cui si intenda usarla anche all'estero, sapere dove è funzionante:

  • Austria
  • Australia
  • Belgio
  • Canada
  • Danimarca
  • Finlandia
  • Francia
  • Germania
  • Islanda
  • Irlanda
  • Italia
  • Giappone
  • Messico
  • Paesi Bassi
  • Norvegia
  • Corea del Sud
  • Spagna
  • Svezia
  • Svizzera
  • Taiwan
  • Regno Unito
  • Stati Uniti
Mostra i commenti