Come pulire la fotocamera del telefono ed eliminare la condensa

Come pulire la fotocamera del telefono ed eliminare la condensa
Vincenzo Ronca
Vincenzo Ronca

Gli smartphone sono tra gli oggetti che usiamo di più in assoluto e che ci accompagnano durante le nostre giornate supportandoci nelle più disparate attività. Uno degli aspetti più rilevanti degli smartphone di oggi corrisponde al comparto fotografico, pertanto è importante sapere come pulire la fotocamera del telefono per far sì che funzioni sempre al meglio.

Viene infatti praticamente automatico pensare che la corretta pulizia e manutenzione della fotocamera del proprio smartphone è un'operazione fondamentale per avere performance fotografiche sempre all'altezza. Sono diverse le motivazioni per cui può rendersi necessaria una pulizia della fotocamera. Oltre alla classica polvere, le lenti possono sporcarsi per contatto fisico con altri strumenti o accumulare condensa.

In questa guida andremo quindi a vedere quali sono i metodi per assicurare una corretta pulizia e manutenzione della fotocamera del proprio smartphone, ma anche quali sono le operazioni da evitare per non pregiudicare irreversibilmente il corretto funzionamento del comparto fotografico del proprio dispositivo.

Indice

Come pulire l'obiettivo della fotocamera del telefono

In questo paragrafo andremo a vedere come pulire l'obiettivo della fotocamera del proprio smartphone. Quelli che vedremo sono tre metodi alla portata di tutti, indicati per diverse tipologie di sporco.

Rimuovere la polvere dalla fotocamera

Molto frequentemente si accumula polvere sul vetro protettivo sopra la fotocamera degli smartphone. Questa polvere può pregiudicare la qualità degli scatti effettuati con lo smartphone e pertanto è sempre bene rimuoverla. Questi sono gli strumenti alla portata di tutti per pulire la fotocamera dalla polvere:

  • In commercio vi sono dei kit di pennelli semplici con punta fine per rimuovere la polvere. Qui ne avete un esempio.
  • Per rimuovere la polvere più ostinata potete ricorrere ai pennelli dotati di piccola camera d'aria per soffiare sul punto da pulire. Si usano spesso nel campo della fotografia. A questo indirizzo trovate un esempio.
  • Una soluzione che potreste già avere in casa è costituita dai classici pennelli usati per il make up.

Rimuovere le macchie con panno in microfibra

Le macchie che possono formarsi in seguito al contatto con mani non pulite o altri agenti possono essere rimosse con un panno in microfibra. A questo indirizzo trovate qualche esempio.

Rimane invece sconsigliato l'utilizzo di salviette umidificate, visto che spesso contengono ammorbidenti che potrebbero ingrassare ulteriormente il vetro protettivo della fotocamera.

Rimuovere le macchie con detergente per lenti

Per le macchie più importanti e ostinate, magari causate dal contatto con cibo, si può anche riccorere al detergente per lenti e occhiali. Avete un esempio tramite il kit che trovate a questo indirizzo.

L'utilizzo di detergenti per pulire la fotocamera dello smartphone in generale è buona pratica, visto che tali detergenti sono concepiti per avere effetto e non danneggiare occhiali e lenti da vista in generale, concettualmente molto simili agli obiettivi delle fotocamere che troviamo sui nostri smartphone.

Come eliminare la condensa dalla fotocamera del telefono

L'accumulo di condensa, ovvero di piccole particelle di acqua, all'interno dell'alloggiamento della fotocamera è un problema ben più spinoso della presenza di macchie e aloni. La condensa si accumula soprattutto nei dispositivi che non possiedono certificazioni IP, quando vengono esposti a grossi sbalzi di temperatura oppure a luoghi con forte umidità, come lo spogliatoio di una piscina.

In tal senso, il consiglio preventivo che sentiamo di darvi è quello di proteggere al meglio possibile il vostro smartphone e la sua fotocamera. Magari usando una cover protettiva posteriore che risulti particolarmente robusta anche nella parte dell'alloggiamento della fotocamera.

L'eliminazione della condensa non è una questione semplice perché quasi sempre risulta impossibile smontare il vetro protettivo della fotocamera. Eccovi quindi un paio di consigli utili:

  • Il metodo più efficace da applicare in casa consiste nell'immergere il dispositivo in silica di gel o riso crudo. Questo attirerà l'umidità, ovvero le piccole particelle di acqua, fuori lo smartphone. In tal caso sarà meglio tenere lo smartphone spento, altrimenti l'umidità che fuorisce potrebbe causare problemi al suo funzionamento.
  • Una cosa da non fare è usare il phon o posizionare lo smartphone su un termosifone per asciugare l'umidità. Le temperature molto alte potrebbero danneggiare irreversibilmente la batteria e gli altri componenti hardware dello smartphone.

Cosa non fare

Oltre ai consigli utili per pulire la fotocamera del proprio smartphone, andiamo a vedere quali sono le cose che sono assolutamente da evitare perché potrebbero far più male che bene al vostro dispositivo:

  • Non usare detergenti usati per la pulizia domestica. Questi possono risultare troppo aggressivi e pertanto potrebbero danneggiare l'obiettivo. Riferirsi sempre ai detergenti concepiti per lenti e occhiali da vista.
  • Non usare panni ruvidi per la pulizia. Questi potrebbero chiaramente graffiare il vetro protettivo e l'obiettivo.
  • Non usare l'acqua del rubinetto per pulire la fotocamera. L'acqua corrente contiene minerali e impurità, le quali rimarrebbero sul vetro protettivo e sull'obiettivo della fotocamera.

Ancora dubbi?

Se siete ancora indecisi su quale metodo usare oppure se non siete riusciti a risolvere con quanto scritto sopra, allora probabilmente è il caso di affidarsi ad un professionista. Questo sarà infatti in grado di smontare il vetro protettivo e l'alloggiamento della fotocamera per procedere ad una pulizia accurata.

Per professionisti intendiamo tutte le attività commerciali che si occupano di manutenzione elettronica, meglio ancora se autorizzati dalla casa madre del proprio dispositivo. Alternativamente, è anche possibile interpellare il supporto ufficiale della casa madre, se il dispositivo è ancora in garanzia. In tal caso dovreste mettere in conto che i tempi di riparazione o pulizia potrebbero allungarsi.

Mostra i commenti