Come recuperare un account facebook rubato: una guida completa

La guida completa e i passi da seguire nel caso in cui si sospetti (o si sia certi) che il proprio account Facebook sia stato rubato o clonato
Come recuperare un account facebook rubato: una guida completa
SmartWorld team
SmartWorld team

Il furto d'identità, anche digitale, è un reato punito dalla legge. Questo non toglie però che nell'epoca dei social network capiti molto spesso che un account venga hackerato, rubato o clonato, avvenimento che oltre a causare molti fastidi può provocare anche danni importanti a una persona. Alla luce di questa considerazione, ecco allora cosa fare se l'account Facebook viene hackerato, e come recuperare un account Facebook rubato.

Indice

Cosa sapere se l’account Facebook è stato hackerato

La prima cosa da ricordare sono i campanelli d'allarme che possono avvisare del fatto che il nostro account Facebook è stato rubato o hackerato. Ecco gli indizi principali che indicano che l'account potrebbe essere stato hackerato, e cioè che qualcuno è riuscito in qualche modo a prendere possesso del vostro account e ad accedere a Facebook con le vostre credenziali:

  • L'indirizzo e-mail o la password sono stati modificati;
  • Il nome o la data di nascita sono stati modificati;
  • Sono state inviate richieste di amicizia a persone sconosciute;
  • Sono stati inviati messaggi non scritti da voi;
  • Sono stati pubblicati post o inserzioni non creati da voi.

Nel caso in cui si verifichino uno o più di questi avvenimenti, è bene procedere per sicurezza con un controllo del proprio account e avviare la procedura tramite Facebook stesso.

Cosa fare se l’account Facebook è stato hackerato

La prima cosa da fare se si sospetta che il proprio account Facebook sia stato rubato è segnalare a Facebook l'accaduto. Per farlo bisogna accedere all'apposita pagina di segnalazione sul social network (cliccare qui per accedere) e seguire le indicazioni di Facebook, rispondendo alle domande che vengono poste tramite questionario.

Come recuperare account Facebook rubato

Per il recupero dell'account Facebook rubato, come detto, è necessario avviare la procedura tramite l'apposita pagina. Una volta risposto alle domande fatte dal social inizierà la procedura di recupero del proprio account: Facebook chiederà di inserire una nuova password (qui la nostra guida su come creare una buona password sicura), mai usata prima, e poi di verificare gli indirizzi mail e i numeri di telefono associati all'account. Se vi sono dati non corretti possono essere eliminati tramite il pulsante "Elimina", in caso contrario si può saltare il passaggio.

Facebook mostrerà quindi l'attività recente del profilo, per dare modo di verificare se quel determinato post o quel determinato messaggio sono stati effettivamente inviati dal titolare del profilo.

Se saltano agli occhi operazioni sospette, anche in questo caso è sufficiente selezionarle e cliccare sul pulsante "Elimina" (in caso contrario basta selezionare "Salta").

Una volta terminata la procedura e accertati tutti i dati, Facebook confermerà che la procedura è stata completata e che l'account adesso è tornato al legittimo proprietario.

Cosa fare se l’account Facebook è stato clonato

Non sempre l'account viene rubato: ci sono casi in cui viene l'account viene clonato, e cioè qualcuno utilizza foto e informazioni personali per creare un nuovo account identico a quello originale e trarre in inganno le persone con cui entra in contatto. In questi casi il passaggio fondamentale è quello di segnalare a Facebook cosa sta accadendo, e avviare la procedura di controllo. Per farlo bisogna:

  • Accedere a Facebook e fare log-in;
  • Cercare il profilo "fake";
  • Cliccare sul profilo e accedere alla pagina principale;
  • Cliccare sull'icona con i tre puntini orizzontali nella parte destra della pagina;
  • Cliccare su "Trova assistenza o segnala";
  • Selezionare dal menù che si apre, e che elenca i motivi per cui si sta segnalando il profilo o la pagina, "Finge di essere qualcun altro" e poi "Me";
  • Completare la procedura secondo le indicazioni di Facebook.

Come proteggere l’account Facebook

Facebook è utilizzato da milioni di persone al mondo, ed è di fatto una gigantesca miniera di dati sensibili.

Per questo motivo è importante tutelarsi al massimo - soprattutto chi con Facebook lavora e guadagna, tanto per citare un caso - e prendere una serie di precauzioni per proteggere l'account Facebook da hacker e malintenzionati. Ecco allora alcuni consigli per farlo:

  • Non usare la password di Facebook altrove online e non condividerla mai con altre persone;
  • Scegliere una password lunga, con una combinazione di numeri e lettere che non hanno alcuna attinenza con la propria quotidianità o che non rappresentano date o nomi significativi;
  • Non condividere mai le informazioni di accesso: se si ricevono mail o messaggi che chiedono di accedere con indirizzo mail e password Facebook, mai cliccare sul link. Facebook non lo fa, e quello cui si sta assistendo è con tutta probabilità un tentativo di phishing, ovvero un tentativo di spingere la persona a usare le credenziali su un sito "satellite" per poi impossessarsene;
  • Controllare sempre l'URL del sito web prima di inserire i dati di accesso. Se si è in dubbio, digitare www.facebook.com nel browser per accedere a Facebook;
  • Non inoltrare le e-mail di Meta ad altre persone, perché potrebbero contenere informazioni riservate sul proprio account;
  • Disconnettersi sempre da Facebook quando si utilizza un computer che si condivide con altre persone;
  • Non accettare richieste di amicizia da persone che non si conosce e con cui non vi è alcun punto di contatto o amico in comune: spesso i truffatori creano account falsi per stringere amicizia con le persone. In casi come questi è possibile che il malintenzionato pubblichi spam sul diario, tagghi la persona in post non desiderati o invii messaggi malevoli o pericolosi per la sicurezza dell'account;
  • Mantenere il browser web sempre aggiornato;
  • Non cliccare mai su link sospetti, anche se sembrano provenire da un amico o da un'azienda conosciuta.

In questa guida vi abbiamo inoltre spiegato come attivare Facebook Protect, la sicurezza in più per utenti ad alto rischio.

Come attivare l’identificazione a due fattori

L'autenticazione a due fattori è un'ulteriore misura di sicurezza rispetto alla password, che aiuta a proteggere l'account Facebook (anche Google ha investito nell'autenticazione a due fattori). Se si attiva l'autenticazione a due fattori verrà richiesto di inserire uno speciale codice di accesso o di confermare il tentativo di accesso ogni volta che qualcuno prova ad accedere a Facebook con il proprio account da un browser o dispositivo mobile non riconosciuto.

Per attivare o gestire l'autenticazione a due fattori bisogna:

  • Accedere a Facebook;
  • Dal menù principale del profilo selezionare "Impostazioni" > "Protezione e accesso";
  • Scorrere fino a "Usa l'autenticazione a due fattori" e cliccare su "Modifica";
  • Scegliere il metodo di sicurezza che si desidera aggiungere e seguire le istruzioni visualizzate sullo schermo.

Quando si configura l'autenticazione a due fattori su Facebook, viene chiesto di scegliere uno tra questi tre metodi di sicurezza:

  • Tocco della tua chiave di sicurezza su un dispositivo compatibile;
  • Invio di codici di accesso tramite un'app di autenticazione di terzi;
  • Invio di codici sul tuo cellulare tramite messaggio di testo (SMS).

Dopo avere attivato l'autenticazione a due fattori, si possono ricevere dieci codici di recupero per l'accesso da usare quando non si ha con sé il cellulare.

Per ogni informazioni aggiuntiva sulle modalità di configurazione dell'autenticazione a due fattori è bene accedere alla pagina di assistenza dedicata creata da Facebook.

Mostra i commenti