Come recuperare i file cancellati da PC e cellulare

Come recuperare i file cancellati da PC e cellulare
Alessandro Nodari
Alessandro Nodari

Avete eliminato dei documenti importanti dal vostro computer o telefono e ora che fare? Che l'eliminazione sia avvenuta accidentalmente o che l'abbiate fatto di proposito e poi vi siate accorti che forse avevate bisogno proprio di quel file, fate un bel respiro: non tutto è perduto!

Per prima cosa, controllate il cestino del vostro dispositivo. Quando si elimina un file, finisce in quella cartella. Ma se avete svuotato il cestino per qualche motivo, o persino formattato il disco, come recuperare i file cancellati? Anche in questo caso, in genere è possibile recuperarli, sempre che non siano stati sovrascritti. In questa guida vi mostreremo i programmi da usare, anche gratis, per computer (Windows e Mac), telefoni (Android e iPhone) e chiavette USB.

Come recuperare i file cancellati (2022)

Come recuperare i file cancellati da PC

Iniziamo la nostra guida con la situazione più comune, quella che vi vede al lavoro al vostro computer (Windows o macOS) e vi siete accorti di avere eliminato dei documenti che dovevate tenere. Ovviamente avete svuotato il cestino, ma come dicevamo in apertura si possono ancora recuperare! Quando cancellate dei file, anche dal cestino o persino formattato un disco con procedura veloce, questi non vengono eliminati, ma il computer semplicemente mette lo spazio da loro occupato a disposizione dell'utente. Questo finché i file non vengono sovrascritti, cosa che accade nel tempo man mano che si usa il computer.

Quindi prima di tutto, per aumentare le probabilità di recuperare i vostri file, chiudete i programmi o evitate di usare il computer. Ora non perdiamo tempo e vediamo subito come recuperare i file cancellati, da Windows e Mac.

Come recuperare i file cancellati dal cestino di Windows

Ci sono diversi modi per recuperare i file eliminati dal cestino di Windows, sia tramite Recupero di file Windows (Windows File Recovery) che attraverso programmi da installare. Qui vi elencheremo come fare e i programmi più semplici da usare, anche gratis.

Come recuperare i file cancellati con Windows File Recovery

Perché installare altri programmi quando Microsoft offre uno strumento ufficiale per recuperare i file cancellati? L'unico difetto è che non dispone di un'interfaccia grafica, ma grazie a questa guida potrete recuperare i vostri documenti in un batter d'occhio!

Questo strumento, che funziona tramite riga di comando, vi permette di recuperare foto, documenti, video e altri tipi di file su un disco rigido meccanico, SSD, unità USB o scheda di memoria. Il programma supporta i file system NTFS (in genere usati per dischi interni ed esterni e unità USB da più di 4 GB), FAT ed exFAT (in genere usati per schede SD, unità flash e unità USB con meno di 4 GB di spazio di archiviazione).

Lo strumento è compatibile solo con Windows 10 2004 e successivi (anche Windows 11). Potete controllare andate in

  • Impostazioni 
  • Sistema 
  • Informazioni
  • scorrete verso il basso fino alla sezione delle specifiche di Windows, dove il numero deve essere 2004 o superiore.

Ecco come fare. Ci sono due modalità per recuperare i file:

  • Normale, per recuperare i file eliminati di recente. Supporta unità formattate con partizioni NTFS ed è più rapida, ma potrebbe non trovare il file desiderato.
  • Estesa, per recuperare file che sono stati eliminati da più tempo, dopo che l'unità è stata riformattata o se il disco è stato danneggiato. La modalità estesa supporta le partizioni NTFS, FAT ed exFAT e richiede più tempo per eseguire la scansione del disco, ma ha maggiori possibilità di rintracciare il file eliminato.

File System

Circostanza

Modalità raccomandata

NFTS

File eliminati da poco

Normale

File eliminati da un po’

Estesa

Formattazione del disco

Disco corrotto

FAT o exFAT

In ogni situazione

Se non siete sicuri di quale modalità utilizzare, Microsoft consiglia di iniziare con la modalità normale.

  1. In caso non sia presente nel vostro computer (potete controllare premendo il tasto Windows e digitando Windows File Recovery, se appare l'icona, è installato), installatelo dal Microsoft Store.
  2. Avviate il programma dallo Store 
    • cliccando su tasto Windows e poi individuando la nuova icona (potreste doverlo cercare in Tutte le app)
    • cliccate sul tasto Windows, scrivete Windows File Recovery e cliccate sull'icona
  3. Quando richiesto se consentite al programma di effettuare modifiche, cliccate su
  4. Ora verrà visualizzata una finestra del prompt dei comandi che mostra in alto la sintassi corretta da utilizzare e alcuni esempi. La sintassi di base del comando è la seguente:
    • winfr source-drive: destination-drive: [/mode]  [/switches]

Come recuperare i file cancellati dal cestino di Windows

Cominciamo con la modalità normale. Poniamo che dobbiamo trovare un file eliminato di recente e chiamato 

  • tesina.docx

Il file era archiviato nella cartella Documenti posta nell'unità C, e vogliamo recuperarlo su una chiavetta USB configurata come unità E (questo punto è importante, perché i dischi devono essere diversi, e dopo il recupero nel disco di destinazione verrà creata una cartella chiamata Recovery_<data e ora>). A questo punto bisogna scrivere il seguente comando, dove <username> è il vostro nome utente

  • winfr C: E: /regular /n \Users\<username>\Documents\tesina.docx

Se invece dovete recuperare delle foto jpeg e png dalla cartella Immagini, sempre alla cartella di ripristino in un'unità E, dovete scrivere questo comando:

  • winfr C: E: /regular /n \Users\<username>\Pictures\*.JPEG /n \Users\<username>\Pictures\*.PNG
  1. Scrivete Y per confermare quando richiesto
  2. A questo punto nel disco USB (E) ci sarà la cartella Recovery e un file RecoveryLog.txt. Sfogliate le cartelle all'interno di Recovery fino a trovare il file recuperato.

Se non dovesse funzionare, potete o ripetere il comando oppure farlo senza specificare il nome del file:

  • winfr C: E: /regular /n \Users\<username>\Documents\

oppure senza specificare la cartella, o l'estensione o il nome

  • winfr C: E: /regular /n tesina.docx
  • winfr C: E: /regular /n \Users\<username>\Documents\tesina.*
  • winfr C: E: /regular /n \Users\<username>\Documents\*.docx

Se ancora non lo trovate, potete usare la modalità estesa, che sarà più lenta. Farlo è molto semplice, basta usare la parola extensive invece di regular:

  • winfr C: E: /extensive /n \Users\<username>\Documents\tesina.docx

Come recuperare i file cancellati dal cestino di Windows

Stellar Data Recovery (Windows, macOS, iOS)

Ammettiamo che lavorare da riga di comando non è la cosa più intuitiva per tutti, quindi ecco il primo di alcuni programmi a pagamento ma con versioni gratuite che consentono comunque di trovare file cancellati. Stellar Data Recovery è uno dei servizi più popolari, e offre diverse opzioni di scansione, il che significa che si può personalizzare la scansione a seconda del tipo di situazione che si è verificata, un po' come lo strumento di Microsoft, veloce o più profonda (ma lenta).

Oltre a questo, il programma è dotato di

  • funzionalità di ricerca avanzate, che semplificano l'identificazione e l'estrazione dei dati più critici
  • supporto a tutti i formati file e unità
  • anteprime

La versione gratuita consente di recuperare file fino a 25 MB per un totale di 1 GB, supporto a tutti i file system (APFS, HFS+, FAT32, NTFS e ExFAT) e molto altro, oltre a supportare Mac e iPhone (da Windows o Mac). La versione a pagamento costa 59,99 euro, al momento in cui si sta scrivendo la guida. Trovate Stellar Data Recovery a questo indirizzo.

Stellar Data Recovery

EaseUS Data Recovery Wizard (Windows, macOS)

EaseUS è un altro programma molto diffuso perché semplicissimo da usare e molto efficace. Tutto quello che dovete fare è avviarlo e, se lo fate poco dopo aver cancellato qualcosa, potrete recuperare praticamente tutto, dalle partizioni cancellate inavvertitamente ai file rovinati da virus. Ovviamente funziona anche per unità USB o dischi esterni.

La versione Pro poi è dotata di funzionalità veramente avanzate (e ha un periodo di prova gratuito), ma se non si hanno necessità particolari la versione Free dovrebbe coprire la maggior parte delle necessità, consentendo di recuperare fino a 2 GB di dati e di visualizzare in anteprima i file prima del ripristino in modo da assicurare di recuperare le informazioni corrette. Qui trovate la versione per Windows, mentre la versione per Mac è leggermente diversa.

EaseUS Data Recovery Wizard

Disk Drill (Windows, macOS, iOS, Android)

Nato per macOS, Disk Drill è da qualche tempo disponibile anche per Windows. Possiede una impressionante gamma di funzionalità e consente di recuperare dati da unità disco rigido, unità a stato solido, unità flash USB (anche non montabili), schede SD/CF, fotocamere digitali e persino smartphone.

La versione gratuita permette di recuperare file fino a 500 MB, e c'è anche un Recovery Vault che proteggerà i file in caso di emergenza. Oltre a questo abbiamo:

  • Guaranteed Recovery, un servizio in background che salva una copia di ogni file in una cartella specificata dall'utente.
  • Funzione di backup dei dati, che permette agli utenti di recuperare i dati persi 

La versione PRO costa abbastanza (più di 100 euro), ma con la versione gratuita dovreste essere abbastanza coperti. Potete trovare Disk Drill a questo indirizzo.

Disk Drill

DMDE Free Edition (Windows, macOS, Linux)

DM Disk Editor e Data Recovery Software è uno strumento abbastanza completo e gratuito che consente di recuperare file dal disco rigido persi per cancellazione accidentale, problemi di corruzione, un attacco di virus o qualche altro motivo. Questa è l'edizione gratuita, con alcune limitazioni, e permette di recuperare non solo file, ma anche partizioni o unità non più visibili.

L'interfaccia non è delle più accattivanti, ma lo strumento fa quello che deve fare. Trovate DMDE a questo indirizzo.

DMDE

Recuva (Windows)

Lasciamo alle spalle i problemi di cinque anni fa di CCleaner e consideriamo Recuva per quello che è, uno strumento di ripristino abbastanza completo, che consente

  • scansione approfondita
  • recupero dati da unità danneggiate
  • estrazione di file da dispositivi rimovibili 

Una caratteristica interessante di Recuva è la sua capacità di eliminazione sicura, che consente di cancellare completamente i file di cui non vogliamo lasciare traccia, grazie a una sovrascrittura ripetuta. Trovate Recuva a questo indirizzo.

Recuva

Come recuperare i file cancellati dal cestino di macOS

Gran parte dei programmi sopra elencati funzionano anche con macOS

A questi possiamo aggiungere un altro programma, Data Rescue 6.

Data Rescue 6 (macOS)

Data Rescue 6 è più uno strumento per professionisti, disponibile in demo gratuita per vedere quali file l'app può recuperare dall'unità Mac o da un numero qualsiasi di supporti di archiviazione esterni. Tra le caratteristiche abbiamo:

  • visualizzazione in anteprima dei dati rilevati (poi bisogna aggiornare al pacchetto completo per recuperarli)
  • email per avvisare di settori difettosi in un disco
  • supporta Apple Silicon

Tra i lati negativi, è piuttosto costoso (400 dollari per la licenza Professional o 24 dollari a file per la Standard) e necessita di connettività internet costante. Probabilmente usando uno dei programmi sopra descritti riuscirete a recuperare i vostri dati senza dover sborsare queste cifre, ma in caso tutti falliscano potete provare la demo per vedere se Data Rescue 6 invece ci riesce. Trovate il programma a questo indirizzo.

Data Rescue 6

Come recuperare i file cancellati dal cellulare

I nostri telefoni contengono probabilmente più informazioni su di noi di qualunque altro dispositivo, come informazioni, ma anche foto, messaggi e molto altro che per un motivo o per l'altro potrebbe andare perso (virus, crash o altro). In genere si pensa che le opzioni per recuperarle siano minori rispetto ai computer, ma questo non è vero, e in questo paragrafo scopriremo come recuperare i file cancellati dal cellulare, Android o iPhone.

Android

Cominciamo con i programmi per Windows o Mac per recuperare i file cancellati su smartphone Android.

Tenorshare UltDada (Windows, Mac)

Tenorshare è una delle applicazioni di recupero dati Android più popolari, e supporta la maggior parte dei marchi (più di 6000 modelli) di smartphone e tablet del robottino verde. Questo programma permette di recuperare:

  • foto cancellate (senza dover eseguire il root del dispositivo)
  • messaggi WhatsApp cancellati (senza dover eseguire il root del dispositivo)
  • contatti persi, i messaggi di testo e la cronologia delle chiamate (con root del dispositivo)

C'è una versione gratuita ma per avere accesso a tutte le funzioni bisogna fare l'abbonamento (59,99 euro all'anno al momento in cui si sta scrivendo). Trovate la pagina ufficiale da cui scaricarlo qui.

Come recuperare i file cancellati da telefono Android

iToolab RecoverGo (Windows)

iToolab RecoverGo è un altro popolare strumento compatibile con oltre 6000 modelli di telefoni e tablet Android che consente di recuperare

  • foto
  • video
  • contatti
  • cronologia chiamate
  • oltre 11 tipi di file cancellati

Funziona senza dover eseguire il root del dispositivo e consente anche di visualizzare in anteprima i file prima del ripristino, così si può essere sicuri di recuperare le informazioni corrette. È gratuito ma la versione completa richiede un abbonamento annuale da 35,95 dollari. Potete scaricarlo da qui.

Come recuperare i file cancellati da telefono Android

FonePaw (Windows, macOS)

FonePaw è un altro programma di recupero dati Android che supporta migliaia di dispositivi del robottino verde (più di 6000) di tutte le marche. Consente di recuperare:

  • foto
  • video
  • audio
  • WhatsApp
  • messaggi di testo
  • contatti
  • registri delle chiamate 
  • documenti cancellati

Inoltre offre è la possibilità di recuperare non solo i file persi dalla memoria interna del tuo Android, ma anche dalle schede SD e SIM, e la maggior parte di questi dati può essere recuperata senza la dover eseguire il root del telefono. Si può usare per visualizzare in anteprima i file recuperabili, ma per farlo effettivamente bisogna pagare la licenza da 39,87 euro al mese o 52,47 all'anno (nel momento in cui si sta scrivendo). Potete scaricarlo da qui

Come recuperare i file cancellati da telefono Android

EaseUS MobiSaver (Windows, Mac)

Abbiamo già visto EaseUs per recuperare i file cancellati su computer, Windows o Mac, ma la stessa azienda ha un programma anche per recuperare molto facilmente i dati da un telefono Android. Consente di recuperare foto, video, messaggi, contatti, musica, documenti e altri file cancellati o formattati e funziona indipendentemente dal fatto che siano stati eliminati o persi a causa di un virus o di un danno ed è compatibile con i maggiori marchi sul mercato.

Inoltre si può usare per recuperare i dati da schede SD danneggiate. C'è sia una versione desktop (Windows o Mac) che una versione da installare sul telefono. La versione gratuita ha delle limitazioni, ma potete provarla per vedere se fa per voi.

Scarica da Play Store

Come recuperare i file cancellati da telefono Android

iPhone

Vediamo ora come recuperare i file cancellati dal proprio iPhone. Molti degli strumenti sopra descritti per Android hanno anche una versione per iPhone, come:

Tenorshare UltData (Windows, macOS)

Tenorshare UltData consente di recuperare 

  • oltre 35 tipi di file (WhatsApp, SMS, contatti, foto, ecc.)
  • WhatsApp, LINE, Kik, Viber, Wechat Backup & Restore (solo Mac)
  • Compatibile con gli ultimi iPadOS/iOS 15.4 e iPhone SE 3/iPhone 13/13 Mini/ Pro(Max)
  • Compatibile con l'ultimo Windows 11 e Mac OS 12.3

Come la versione per Android, ha sia una versione gratuita che una a pagamento. Potete scaricarlo da qui.

Come recuperare i file cancellati da iphone

FonePaw (Windows, macOS)

Come la controparte per Android, la versione di FonePaw per recuperare file cancellati da iPhone è molto efficace e consente di:

  • recuperare oltre 30 tipi di file senza perdita di dati
  • recuperare dati da iPhone, iTunes e iCloud
  • scanzionare oltre 1000 foto cancellate in pochi secondi

Il programma è disponibile in forma gratuita con limitazioni sia per Windows che Mac e potete scaricarlo da qui.

Come recuperare i file cancellati da iphone

EaseUS MobiSaver (Windows, Mac)

Anche EaseUS MobiSaver ha una versione per recuperare i dati da iPhone. Il programma consente di:

  • recuperare contatti, messaggi, foto, video e altri contenuti sui tuoi dispositivi iOS direttamente o da iTunes/iCloud Backup.
  • Supporto per recuperare WhatsApp, LINE, chat Kik e allegati

Potete scaricare la versione gratuita per Windows o Mac da qui.

Come recuperare i file cancellati da iPhone

iMyFone D-Back (Windows, macOS)

iMyFone D-Back è un programma perfetto per il recupero rapido dei dati dai dispositivi iOS con il solo accesso all'account iCloud, e consente di recuperare dati cancellati accidentalmente anche in caso di ripristino delle impostazioni di fabbrica.

È compatibile da iOS 9 a iOS 15 e recupera dati in caso di

  • mancata sincronizzazione con iCloud
  • impossibilità di recuperare dati da iCloud
  • perdita di dati di app di terze parti
  • dispositivi bloccati/disabilitati
  • può recuperare tutti i tipi di file e  dati di cui è stato eseguito il backup altri programmi

iMyFone D-Back consente di visualizzare l'anteprima dei dati e il recupero selettivo per evitare di sovrascrivere quelli presenti. Tutto questo però ha un costo, in quanto a fronte di una prova gratuita ci sono tre piani:

  • 1 mese 49,95 dollari
  • 1 anno 59,95 dollari
  • a vita 69,95 dollari

Potete scaricare iMyFone D-Back dalla pagina ufficiale.

Come recuperare i file cancellati da iPhone

Dr. Fone (Windows, macOS)

Dr. Fone consente di recuperare sia il backup di iCloud che quello di iPhone ed è uno dei programmi più popolari. Il programma permette il recupero di 

  • foto anche HEIC
  • immagini
  • testi
  • contatti

e molto altro. Inoltre ripristina rapidamente i dati dell'iPhone dal backup di iTunes e iCloud. Tra le sue caratteristiche abbiamo

  • supporto di più formati di file tra cui note, messaggi di testo, segreteria telefonica, cronologia delle chiamate, ecc
  • anteprima dei file di backup prima del ripristino
  • recupero password dal cellulare

Dr. Fone è molto facile da usare, ma la versione di prova consente solo di vedere l'anteprima dei file senza recuperarli, per quello bisogna pagare. I prezzi partono da 59,95 dollari l'anno. Potete scaricare Dr. Fone da qui e c'è anche la versione per recuperare dati da telefoni Android.

Come recuperare i file cancellati da iPhone

Disk Drill (Windows, macOS)

Disk Drill non consente di recuperare i file cancellati del computer, ma anche del vostro iPhone. Il funzionamento è molto semplice e permette di scansionare il dispositivo direttamente o estrarre i dati persi da backup iOS memorizzati in iTunes. Può recuperare tutti i tipi di dati come foto, note, contatti, messaggi e molto altro.

Dalla pagina del supporto indicano che è compatibile con iPhone fino alla serie 11 e iOS da 5 a 14. Potete scaricarlo da qui.

Come recuperare i file cancellati da iPhone

Come recuperare i file cancellati da chiavetta USB

Per recuperare i file cancellati da una chiavetta USB, potete usare uno qualunque dei metodi sopra descritti, a seconda del dispositivo a cui collegherete la pennina USB. Ovvero:

  • Recupero di file Windows (Windows)
  • Stellar Data Recovery (Windows, macOS, iOS)
  • EaseUS Data Recovery Wizard (Windows, macOS)
  • Disk Drill (Windows, macOS, iOS, Android)
  • DMDE Free Edition (Windows, macOS, Linux)

Mostra i commenti