Come salvare la rubrica dello smartphone

La rubrica dello smartphone è uno strumento preziosissimo per avere sempre a portata di mano i propri numeri e contatti, ed è importate salvarla
Come salvare la rubrica dello smartphone
SmartWorld team
SmartWorld team

La rubrica dello smartphone oggi è diventata uno strumento preziosissimo per salvare i contatti lavorativi (e non solo) e avere ogni numero di telefono a portata di mano. Basta un semplice tap per raggiungere chiunque sia registrato, ed è per questo che salvare la rubrica dello smartphone è fondamentale per evitare di ritrovarsi all'improvviso senza numeri di telefono.

Se lo smartphone dovesse rompersi o andare perso, infatti, oltre al danno economico per molte persone andrebbe affrontato anche il problema relativo all'aver perso tutti i preziosi contatti. Niente paura però: con alcuni semplici accorgimenti è possibile salvare la rubrica dello smartphone in modo da accedervi comodamente da un altro device e scaricarla su uno nuovo. Ecco come fare.

Salvare la rubrica Android

Se i numeri di telefono sono salvati su un dispositivo Android, i metodi da utilizzare sono diversi. Si può per esempio procedere con la sincronizzazione dei contatti tramite Gmail: è sufficiente avere associato lo smartphone a un account Google e attivate la sincronizzazione dei contatti affinché la rubrica venga copiata in automatico sugli altri dispositivi associati allo stesso account. Per farlo bisogna andare nelle impostazioni dello smartphone, selezionare la voce Utenti e Account, poi il logo di Google e infine l'indirizzo Gmail. La voce Sincronizzazione Contatti sarà attivata se l'account Gmail è abilitato, in caso contrario è sufficiente spostare l'indicatore su On. Se sullo smartphone non è ancora stato configurato un account Google, è sufficiente selezionare sempre dalle impostazioni Aggiungi Account-Google e inserire l'indirizzo Gmail desiderato. 

Un altro modo per salvare la rubrica è scaricarne il contenuto e salvarlo per poi eventualmente trasferirlo su un altro device. Per farlo, Android mette a disposizione la funzione esportazione direttamente in rubrica, in modo da generare un file .VCF compatibile con dispositivi Android e Apple e con i principali servizi di posta elettronica, online o sul computer. A seconda dello smartphone il procedimento può cambiare leggermente, ma in linea di massima quasi tutti hanno la funzione Importa/Esporta nell'app contatti. Una volta scaricato il file è necessario autoinviarselo, o tramite un servizio di cloud storage come Dropbox o Google Drive, o ancora tramite via mail o sfruttando un'app per il trasferimento dati in wireless. A quel punto il file va solo scaricato e i contatti presenti caricati sul nuovo dispositivo.

La rubrica Android può essere inoltre salvata da smartphone a SIM, di modo che una volta trasferita la card in un altro smartphone la rubrica viene in automatico trasferita con lei. Molti dispositivi hanno questa funzione di default, direttamente nell'app Contatti, ma i caso contrario è possibile utilizzare app gratuite come per esempio Copy to SIM Card, disponibile sul Play Store di Android, per selezionare tutti i contatti presenti sullo smartphone che si vuole trasferire sulla SIM.

Salvare rubrica iPhone

Per chi possiede un iPhone, salvare la rubrica è piuttosto semplice sfruttando iCloud, il servizio di storage di iOS. Una volta salvata la rubrica su Cloud sarà raggiungibile da qualsiasi altro iPhone, a patto di loggarsi con l'ID Apple corrispondente. In questo modo è anche possibile ripristinare la rubrica su un nuovo telefono.

Per salvare i contatti su iCloud bisogna quindi accedere al menu Impostazioni, accedere alla voce iCloud e verificare che l'indicatore relativo alla sincronizzazione dei Contatti sia verde (attivo). iCloud deve essere selezionato anche come account di default alla voce Contatti sempre in Impostazioni. I contatti, tramite iCloud e ID Apple, sono inoltre presenti anche su Mac

Allo stesso modo che con Android è poi possibile sfruttare Gmail per sincronizzare i contatti. Una volta impostato l'account Gmail da impostazioni va selezionato come account di default, e in questo modo tutti i contatti Gmail e tutti i nuovi contatti creati su iPhone verranno automaticamente salvati nella rubrica Google. I contatti precedentemente salvati sullo smartphone devono invece essere scaricati sotto forma di file VCF e poi importati su Gmail, e questo si può fare o tramite iCloud (si scaricano e si importano su Gmail) o tramite app che consentono di generare un file VCF.

App per salvare la rubrica

Ci sono infatti diverse app gratuite che consentono di salvare i contatti in rubrica, salvare in un file e poi inviarselo via mail in modo da ritrovarlo facilmente. Un esempio è Easy Backup, o ancora My Contacts Backup. Vanno preferiti, quando possibile, app che non obbligano alla creazione di un account online e che non chiedono dati sensibili se non il permesso di accedere alla rubrica. Una volta attivata, l'app genera il file con i contatti desiderati (tutti o quelli selezionati) e consente di inviarlo tramite mail, servizi di trasferimento dati in wireless e anche via servizi di messaggistica.

Commenta