CoPilot di Microsoft: come attivarlo e usarlo in Windows 11

Alessandro Nodari
Alessandro Nodari
CoPilot di Microsoft: come attivarlo e usarlo in Windows 11

In caso non siate totalmente estranei alle vicende Microsoft, vi sarete accorti che nell'ultimo anno la casa di Redmond ha inserito l'intelligenza artificiale in ogni suo prodotto, e ora con Windows CoPilot ha deciso di cambiare il nostro rapporto con il suo sistema operativo. 

Lanciato con l'aggiornamento del 26 settembre 2023, Windows CoPilot è un assistente AI per Windows, ma purtroppo a causa del DMA (Digital Markets Act) in Europa non è disponibile. Vediamo allora come attivare CoPilot di Microsoft e come usarlo in Windows 11.

Lo strumento rappresenta un passo importantissimo per Microsoft perché mette a disposizione delle vostre dita un chatbot sempre pronto a soddisfare le vostre richieste, e persino a prevenirle con il suo comportamento proattivo. Andiamo a scoprire allora come usarlo in Italia, oltre a ricordarvi il nostro approfondimento su come modificare la barra delle applicazioni di Windows 11.

Indice

Cos'è Copilot

Il 26 settembre 2023 Microsoft ha rilasciato l'aggiornamento di Windows 11 più interessante degli ultimi anni, con, tra gli altri, diversi aggiornamenti legati all'intelligenza artificiale come strumenti IA di disegno per Paint, strumenti di estrazione del testo (ovviamente IA) per Strumento di cattura e, ovviamente, Copilot

.

Windows CoPilot, introdotto come preview, è un assistente AI creato da Microsoft e alimentato dalla sua tecnologia di modelli linguistici di grandi dimensioni, e che si integra con Windows tramite una barra laterale intelligente sempre a vostra disposizione. 

Questo strumento sostituisce Cortana e porta Bing Chat a nuove vette, in quanto non solo sarà sempre a portata di clic in una sua finestra integrata di Windows, ma vi aiuterà ad affrontare tutti i problemi della vita di tutti i giorno, in alcuni casi proponendosi proattivamente.

Oltre a essere integrato in Windows 11, Copilot è richiamabile da qualsiasi applicazione e funziona anche all'interno delle stesse, come nel caso di Edge o della suite di produttività Microsoft 365, che infatti fa ampio uso dello strumento.

Ma cosa si può fare con CoPilot? Pensate a un chatbot di IA generativa sempre a disposizione, senza dover aprire ChatGPT, Midjourney o altri strumenti.

Dovete farvi riassumere un paragrafo, scrivere un'email, leggere un testo da uno screenshot? Niente di più facile, ma c'è molto di più.

Potete chiedere a CoPilot per esempio di chiamarvi su Skype degli amici dall'altra parte del mondo, e sarà lui a verificare il fuso orario e decidere se non è il caso di disturbarli. Oppure potete usarlo per organizzare un viaggio di lavoro, e lo strumento troverà i voli e le sistemazioni per voi: tutto quello che dovrete fare sarà indicargli data di partenza, destinazione e data di arrivo. Oppure potete usare CoPilot per avviare la ricerca di un brano su Spotify e avviarne la riproduzione, o per attivare la modalità Non disturbare.

Insomma, forse si fa prima a dire cosa non si può fare con CoPilot, e le sue già ampissime funzionalità possono essere ulteriormente espanse tramite i plugin e grazie alla capacità di recuperare informazioni in tempo reale.

Per quanto riguarda i plugin, sviluppatori di terze parti possono infatti creare soluzioni per privati, professionisti e imprese per leggere i PDF, effettuare calcoli e molto altro, proprio come avviene per ChatGPT Plus. E infatti le collaborazioni già attive o in via di sviluppo sono OpenTable, Wolfram Alpha, Expedia, Instacart, Kayak, Klarna, Redfin, TripAdvisor e Zillow.

Questo consentirà a CoPilot di fornire informazioni specifiche per una serie di contesti, oltre ai consigli contestuali basati sulla conversazione. 

La possibilità di recuperare informazioni sarà invece particolarmente importante per le aziende, che potranno incorporare il chatbot nella loro rete aziendale perché possa attingere ai dati ed effettuare calcoli o avviare operazioni su richiesta. 

E tutto questo è disponibile in Windows 11, ora, grazie all'aggiornamento facoltativo Moment 4 (KB5030310) tramite Windows Update. O almeno sarebbe, perché in Europa Microsoft non lo ha rilasciato a causa del Digital Markets Act (DMA).

Cos'è questa storia? Per chi non lo sapesse, all'inizio di settembre l'UE ha aggiunto Windows in una lista contenente altri 22 servizi definiti gatekeeper, che in base alla loro importanza nel mercato detengono (o rischiano di detenere) un regime di monopolio.

L'UE aveva annunciato che le aziende con servizi nell'elenco dei gatekeeper avrebbero avuto sei mesi per conformarsi alle autorità di regolamentazione e promuovere pratiche digitali eque, e la mancata osservanza comporterà sanzioni fino al 10% del fatturato annuo mondiale dell'azienda e fino al 20% in caso di recidiva (e in alcuni casi anche l'obbligo di vendita di parti del suo business).

Non è un problema da poco, e al momento Microsoft ritiene che Copilot non sia conforme alle regole del DMA, quindi lo ha rilasciato come anteprima solo in Nord America, nonché parti dell'Asia e del Sud America.

Per quanto riguarda lo Spazio Economico Europeo (SEE), le tempistiche non sono note, ma l'azienda è al lavoro per risolvere i problemi.

Quindi cosa fare se volete usare Copilot in Italia? Aspettare fino a data da definirsi? Niente paura: c'è una soluzione a tutto. Andiamo a scoprirla.  

Come attivare Copilot in Windows 11

Attenzione: Al momento, nessuno dei metodi esposti sembra funzionare.

Normalmente, per lanciare Copilot dovrebbe bastare aggiornare Windows 11 alla Build 22621.2361 (KB5030310), cosa che potete fare premendo i tasti Windows + I, scorrendo in basso a sinistra e toccando Windows Update e poi effettuando l'aggiornamento alla versione di Windows indicata. 

A questo punto non dovreste fare altro che premere i tasti Windows + C per avviare il chatbot. In teoria, perché abbiamo visto nel precedente capitolo come la funzione non sia abilitata in Europa. Se volete sapere come attivare Copilot in Italia, seguite questa semplice procedura.

Per abilitarla, dovete semplicemente premere i tasti Windows + R e nella finestra che appare in basso a sinistra inserire il seguente comando

microsoft-edge://?ux=copilot&tcp=1&source=taskbar

Cliccate su OK e dopo qualche istante a destra si aprirà la barra laterale di CoPilot.

Come attivare CoPilot di Microsoft e come usarlo in Windows 11

Il problema di questa soluzione è che non abiliterà Copilot sul dispositivo, ma lo attiverà solo temporaneamente. Questo significa che quindi dovrete ripetere i passaggi appena indicati ogni volta che vorrete utilizzare lo strumento. 

Non proprio comodo, ecco perché dovreste creare un collegamento rapido. Premete con il tasto destro del mouse su un punto vuoto della scrivania e cliccate su Nuovo, poi selezionate Collegamento. Nel campo vuoto che appare incollate il comando sopra indicato e in basso cliccate su Avanti. Nella schermata successiva, date un nome al collegamento, per esempio Windows CoPilot. Cliccate su Fine e il collegamento sarà creato sulla Scrivania. Cliccandoci sopra due volte potrete usarlo per avviare Copilot.

A questo punto, però, è ancora più comodo assegnargli un tasto di scelta rapida (non Windows, in quanto i collegamenti rapidi non supportano questo tasto). Per farlo, cliccate con il tasto destro del mouse sul collegamento rapito e selezionate Proprietà.

Ora sotto la scheda Documento Web troverete la voce Tasti di scelga rapida e di fianco un campo con la scritta Nessuno. Spostate il mouse su Nessuno e premete, ad esempio, il tasto C. Questo attiverà la combinazione di tasti Ctrl + Alt + C, perché Windows + C è la combinazione originale ma come abbiamo detto non possiamo utilizzare il tasto Windows. 

Come attivare CoPilot di Microsoft e come usarlo in Windows 11

Premete OK e ora ogni volta che premete i tasti Ctrl + Alt + C avvierete CoPilot, praticamente come se fosse stato abilitato anche se in realtà in Italia non lo è ancora. 

Come abbiamo detto, questa è una soluzione semplice e temporanea, almeno finché Microsoft non rilascerà lo strumento anche nel nostro Paese.

Un'altra soluzione è usare ViveTool, ma nei nostri test neanche questo ha funzionato. Attenzione, questo è uno strumento di terze parti quindi potrebbe causare potenzialmente danni. Non ci prendiamo responsabilità per eventuali problemi.

Effettuate sempre un backup prima di utilizzarlo. 

Scaricate ViveTool da qui. Estraete il contenuto dell'archivio ZIP, poi aprite il prompt dei comandi come amministratore. Per farlo, premete il tasto Windows, scrivete cmd e selezionate Esegui come amministratore. cliccate su .

Inserite il seguente comando per entrare nella cartella di ViveTool (se l'avete estratta nella cartella Download):

cd C:\Users\IL_VOSTRO_NOME_UTENTE\Downloads\ViveTool

ora incollate il seguente comando:

.\vivetool /enable/id:46686174,47530616,44755019

Premete il tasto Windows e scrivete regedit. Poi andate nella cartella seguente (incollate il seguente percorso in alto nell'Editor di registro): 

HKEY_CURRENT_USER\SOFTWARE\Microsoft\Windows\Shell\Copilot\BingChat

Cliccate due volte su IsUserEligible e assegnate il valore 1. Riavviate il computer e cliccate con il tasto destro del mouse sulla barra delle applicazioni. Cliccate su Modifica e nelle Impostazioni attivate l'interruttore di fianco a Mostra il pulsante Copilot.

Ora in basso dovreste vedere il pulsante Copilot, ma come abbiamo anticipato nei nostri test non funziona più.

Come usare Copilot in Windows 11

A questo punto potete iniziare a usare Copilot, questa volta sì anche in Italia. Le sue funzionalità non sono ancora pienamente sviluppate, in quanto è ancora indicato come un'anteprima, nondimeno abbiamo già uno spiraglio del futuro che ci attende. 

Copilot è un assistente che richiama molte delle funzioni di Bing Chat, su cui si appoggia pesantemente, ma prende anche alcuni spunti da Cortana e persino da DALL-E 3.

Una volta avviato Copilot con il comando Ctrl + Alt + C, a sinistra si aprirà il pannello dello strumento. Da qui potete scegliere uno stile di conversazione tra Creativo, Bilanciato e Preciso, mentre subito sotto Windows vi dà dei suggerimenti su come utilizzarlo. Per esempio, Avviare una sessione di focus, oppure se catturate uno screenshot vi proporrà di copiare l'immagine nella chat per usarla come ricerca. 

In basso, trovate il campo di testo in cui scrivere le vostre richieste (massimo 2000 caratteri), potete anche aggiungere un'immagine o utilizzare il microfono per parlare, poi cliccate sul tasto Invio (la freccia a forma di aeroplanino di carta).

Quando volete iniziare un nuovo argomento, potete cliccare sull'icona tonda blu in basso a sinistra nella chat, oppure i tre puntini in alto a destra e poi selezionare Aggiorna. 

Per esempio, Copilot vi consente di gestire una serie di impostazioni di Windows. Certo, non è comodissimo, ma potete digitare Attiva la modalità scura, poi cliccate su Sì, e il PC passerà al tema scuro. Allo stesso modo, potete scrivere Apri le Impostazioni, Attiva il Bluetooth o Apri Esplora File, azioni sempre da confermare cliccando sul (il che non è la soluzione più immediata).

Come attivare CoPilot di Microsoft e come usarlo in Windows 11

Allo stesso modo, potete scrivere Cambia sfondo, il che aprirà la pagina delle impostazioni per scegliere la nuova immagini, o scrivere Cattura uno screenshot, al che verrà avviato Strumento di cattura senza chiedervi conferma. 

Ma questa è solo la superficie, perché CoPilot è praticamente ChatGPT in Windows. Ad esempio, potete chiedergli di scrivere un articolo o un'email, oppure potete chiedergli quali sono le ultime tendenze della moda, e lui sarà aggiornato in tempo reale, come capita con Bing Chat (e in effetti CoPilot è alimentato da Bing Chat).

Se cliccate sull'icona a forma di inquadratura, potete dargli in pasto un'immagine e chiedergli informazioni, oppure potete anche semplicemente trascinare un'immagine nello spazio di composizione. Noi abbiamo provato a caricare una foto di New York (prelevata dal sito con immagini gratuite esenti da royalty Unsplash) e Copilot l'ha identificata correttamente.

Come attivare CoPilot di Microsoft e come usarlo in Windows 11

Le possibilità sono infinite, come chiedergli di scrivere del codice in qualunque linguaggio, oppure una poesia. In alternativa, potete consentirgli di vedere quello che state leggendo in Edge. Questa è una funzione molto interessante, ed è anche l'unica opzione disponibile al momento. Cliccate sui tre puntini in alto a destra e selezionate Impostazioni. 

Poi attivate il pulsante sotto a Consenti a Windows Copilot di usare i contenuti di Microsoft Edge. Ora potete chiedergli di farvi un riassunto di una pagina Web o di spiegarvi alcuni termini. Potete anche chiedergli informazioni su alcune immagini, per esempio cosa mostrano. 

Noi ad esempio abbiamo aperto una pagina in Edge con un articolo di Nature su una scoperta relativa al nostro cervello, e CoPilot ha fatto del suo meglio per spiegarcela.

Attenzione, però, quando fate più ricerche iniziate un nuovo argomento, se no potrebbe confondersi e spiegarvi nuovamente la pagina precedente. 

Come attivare CoPilot di Microsoft e come usarlo in Windows 11

E non è finita. Con Copilot potete anche creare immagini, come se fosse un'estensione di Image creator, sempre di Microsoft. Tutto quello che dovete fare è inserire un prompt e Copilot creerà tre versioni dell'immagine utilizzando DALL-E 3. Per scaricare l'immagine di vostra scelta o vederla comunque in una finestra più grande, cliccateci sopra, si aprirà una pagina di Edge. Da qui potrete cliccare su Scarica, Salva o Condividi.

Come attivare CoPilot di Microsoft e come usarlo in Windows 11

Come abbiamo detto, Copilot è, nel momento in cui scriviamo, ancora un cantiere aperto, in quanto si tratta pur sempre di un'anteprima, e non dubitiamo che si integrerà sempre meglio con Windows. 

Ricordiamo inoltre che questo si tratta di un aggiornamento facoltativo, mentre sarà incluso per impostazione predefinita nell'aggiornamento 23H2 di Windows 11, previsto per il quarto trimestre del 2023 (sempre al netto della situazione europea, ancora poco chiara).

Come funziona CoPilot in Microsoft Office

Come attivare CoPilot di Microsoft e come usarlo in Windows 11

Copilot è anche integrato in Microsoft 365, e la funzione si chiama per l'appunto Microsoft 365. Qui probabilmente troverete le funzionalità più interessanti di Copilot, che è in grado di fornire assistenza in tempo reale, con suggerimenti contestuali mentre si lavora e aiutando gli utenti a redigere email, creare documenti e generare codice in modo più efficiente.

Copilot anticipa le esigenze e offre contenuti pertinenti, risparmiando tempo prezioso, e riconoscendo i modelli nel lavoro automatizza anche le attività ripetitive, come la pianificazione di riunioni, l'organizzazione di file e la creazione di report. 

Copilot è estremamente importante anche nella collaborazione, fornendo suggerimenti intelligenti durante le riunioni, le sessioni di brainstorming e le discussioni del team, e si adatta al metodo di lavoro degli utenti, imparando dalle loro azioni, analizzando i modelli di dati e personalizzando i suoi suggerimenti di conseguenza.

In Word, Copilot può essere usato alla stregua di ChatGPT, ovvero per scrivere contenuti, modificare o correggere un vostro scritto, darvi consigli grammaticali o stilistici, sia dal punto di vista lessicale che della sintassi.

Potete usarlo come fonte di ispirazione o come editor, come compagno per superare il blocco dello scrittore o per creare la struttura di un racconto. 

In Excel, Copilot può servire per analizzare un database per cercare tendenze o modelli non immediatamente ovvi, o per visualizzare i dati nei modi più chiari per trasmettere il vostro messaggio.

In PowerPoint, Copilot può creare intere presentazioni per voi a partire da un semplice prompt. Sì, davvero. Tutto quello che dovete fare è scrivere quello che volete presentare, creare un volantino o una scheda prodotto e Copilot creerà il contenuto per voi. Quasi sicuramente dovrete apportare delle modifiche, ma avrete comunque un'incredibile base di parteza. 

In Microsoft Outlook, Copilot può aiutare gli utenti a gestire le loro caselle di posta per ordinare meglio le email o scandagliarle per trovare informazioni non accessibili attraverso uno strumento tradizionale. 

In Teams, Copilot può riassumervi intere riunioni e chat, in caso vi siate assentati o siate arrivati in ritardo.

Questo può essere utilissimo per i nuovi dipendenti, oppure per recuperare dopo una vacanza, oppure riuscire a essere sempre al corrente anche in caso siate in un fuso orario diverso.

E durante le chiamate dal vivo, lo strumento è altrettanto importante, in quanto vi consente di trascrivere le conversazioni, redigere note, scrivere riassunti, creare visualizzazioni delle idee di progetto, e vi tiene al corrente di chi ha partecipato alla riunione e cosa ha detto. 

Microsoft 365 Copilot, sarà disponibile per i clienti aziendali dal 1° novembre 2023 insieme Microsoft 365 Chat, un nuovo assistente IA in grado di rispondere alle domande, gestire tutti i dati personali dell'utente fra cui email, appuntamenti, chat, documenti e molto altro. Inoltre Microsoft ha lanciato Copilot Lab, uno strumento di aiuto integrato in Microsoft 365 Copilot per sfruttare al meglio le funziouni IA.

A differenza di Copilot, Microsoft 365 Copilot avrà un costo di 30 dollari al mese per gli utenti aziendali, per utente.

Domande e risposte

Per avere Windows Copilot dovrete premere i tasti Windows + R e inserire questa riga di codice: "microsoft-edge://?ux=copilot&tcp=1&source=taskbar". Per richiamarla più comodamente, potete creare un collegamento rapido e associarvi una scorciatoia da tastiera. Qui spieghiamo come fare.

Il canale degli sconti tech +50k
Tutti i migliori sconti e coupon per la tecnologia
Seguici