Cos'è Aliro, lo "standard" per serrature smart

Le serrature intelligenti hanno un problema: che sia una stanza d'albergo o la serratura smart della vostra casa, non c'è uno standard definito. È qui che interviene Aliro, una specifica supportata da Apple, Google e altri.
Alessandro Nodari
Alessandro Nodari
Cos'è Aliro, lo "standard" per serrature smart

Come la smart home, il mondo delle serrature intelligenti necessita urgentemente di uno standard condiviso. Al momento infatti questi dispositivi utilizzano app proprietarie o tessere magnetiche. Ma Apple, Google e Samsung hanno intenzione di cambiare le cose. 

Vediamo quindi cos'è Aliro, un nuovo progetto lanciato dallo stesso consorzio che ha creato e promosso Matter. E come Matter vuole essere  un protocollo di comunicazione aperto e unificato, ma in questo caso per serrature e chiavi digitali. Fermo restando che ci sono notevoli differenze e sono due tecnologie separate. 

La Connectivity Standards Alliance (CSA), l'alleanza alla base dello standard per la casa intelligente, vuole però replicare il modello. L'obiettivo infatti è promuovere una collaborazione globale attorno a una missione condivisa per uno standard aperto. 

E l'idea sembra piacere. Aliro ha già raccolto l'adesione non solo dei giganti del Web, ma anche dei maggiori produttori di serrature e chip.

Per fare qualche nome, Yale, Schlage, Qualcomm o NXP.

Interoperabilità, flessibilità e semplicità sono le parole chiave di questo progetto, che mira a eliminare le barriere all'innovazione. Andiamo a scoprire tutti i dettagli di Aliro, ma sappiate che mentre stiamo scrivendo siamo ancora agli inizi. La piattaforma è stata lanciata a novembre 2023 e la prima specifica dovrebbe arrivare nel 2025.

Indice

Cos'è Aliro

Cos'è Aliro

Aliro, una parola che in esperanto significa Accesso, è un protocollo di comunicazione standardizzato per serrature intelligenti. L'obiettivo della Connectivity Standards Alliance (CSA), l'alleanza che lo sta sviluppando, è fornire un protocollo unico per questi dispositivi.

In pratica si vuole fornire un'esperienza comoda e coerente tra lettori di accesso e dispositivi utente. Con l'intento finale di aprire qualsiasi serratura intelligente tramite smartphone o dispositivi indossabili. Indipendentemente dal marchio o sistema operativo, dei dispositivi mobili o delle serrature.

Vi ricorda qualcosa? Infatti, la CSA vuole applicare ad Aliro lo stesso modello adottato per Matter, lo standard che sta per uniformare la casa intelligente.

Storia di Aliro

Il protocollo è stato annunciato a novembre 2023, ma i lavori sono iniziati a fine 2021. A quell'epoca il nome era Access Control Working Group, e aveva raccolto alcuni dei più grandi nomi del settore. Tra le aziende coinvolte, le già citate Apple, Google e Samsung. Ma anche Allegion, Assa Abloy, Infineon, Kastle Systems, Last Lock, NXP Semiconductors, Qualcomm e STMicroelectronics.

A oggi sono oltre 200 le aziende coinvolte, ed è per questo che abbiamo detto che la CSA vuole usare lo stesso modello di Matter. 

C'è già un protocollo?

Chiariamo subito che Aliro non è ancora stato realizzato come standard ma nel momento in cui scriviamo è un cantiere aperto. Men che meno ci sono dispositivi compatibili. L'obiettivo della CSA è presentare le specifiche per la prima metà del 2025, e all'inizio ci si è concentrati sulle tecnologie.

A supportare Aliro sono infatti anche dei giganti delle serrature come Allegion e Assa Abloy. Quest'ultima ha dichiarato come il nuovo standard offrirà la flessibilità necessaria per affrontare vari casi d'uso. Nello specifico, supporterà NFC, BLE e UWB.

Quando arriveranno i primi dispositivi che supportano Aliro?

Come abbiamo anticipato, al momento non c'è ancora una specifica Aliro disponibile. La CSA ha affermato che dovrebbe arrivare nella prima metà del 2025, quindi i dispositivi saranno successivi.

Quali aziende supportano Aliro

Come abbiamo anticipato, Aliro è un progetto della CSA ed è supportato dalle più grandi aziende del settore. Abbiamo già parlato di Apple, Google e Samsung, a cui si aggiunge Amazon ma sono solo le più note. 

Tra i produttori di hardware elettronico, possiamo annoverare anche Huawei, OPPO, LG e Qualcomm. Ma anche IKEA, NXP Semiconductor e STMicroelectronics. Ovviamente molto ampio è l'appoggio da parte dei produttori di serrature, con Assa Abloy (proprietaria di Yale) e Schlage (Allegion).

I promotori dello standard Aliro sono 33, mentre i partecipanti sono al momento 271 (qui potete vedere l'elenco completo).

Quali sono le caratteristiche di Aliro

Cos'è Aliro

La situazione attuale delle serrature elettroniche

Oggi le serrature elettroniche si basano su app proprietarie, sistemi operativi specifici o tessere fisiche. Si ha quindi una situazione non dissimile da quella della domotica, almeno fino all'avvento di Matter. 

Nelson Henry di Allegion e presidente del gruppo di lavoro Aliro è intervenuto sulla questione, spiegando la necessità di cambiamento. Il panorama attuale di questi dispositivi si basa infatti su soluzioni individuali o univoche per la specifica azienda.

L'obiettivo di Aliro

Cos'è Aliro

L'obiettivo di Aliro è quindi consentire di aprire le serrature intelligenti tramite smartphone e smartwatch (o altri dispositivi). Indipendentemente dal modello, sistema operativo o dispositivo. Aliro dovrebbe essere una soluzione standard per il riconoscimento tra un punto di accesso e un dispositivo digitale personale

Un po' come avviene adesso con i dispositivi Apple, che consentono di aggiungere una chiave digitale a Wallet. In questo modo è possibile sbloccare una serratura compatibile con HomeKit tramite NFC, senza aprire nessuna app.

Henry ha inoltre affermato che come per Matter i dispositivi compatibili con Aliro saranno dotati di un bollino di certificazione. In questo modo gli utenti e gli operatori del settore sapranno che quel dispositivo sarà un punto di integrazione. E sarà non solo compatibile con diverse tecnologie, ma garantirà la sicurezza del riconoscimento.

La CSA afferma che Aliro avrà un "impatto duraturo" sul modo in cui le persone accedono a stanze d'albergo, case o altro. E in effetti c'è da crederle, almeno nelle intenzioni.

Che connessioni supporta Aliro

Aliro supporterà infatti una vasta gamma di tecnologie di comunicazione, tra cui NFC, Bluetooth LE e Ultra Wideband. Sia l'NFC che il BLE sono ampiamente utilizzati per le serrature, quindi non sarà un'implementazione che richiede forti investimenti. A queste tecnologie si aggiungono la crittografia asimmetrica e le Verified Credentials

Quali sono i principi di Aliro

Cos'è Aliro

Come definito dalla CSA alla presentazione della specifica (e sul sito ufficiale), Aliro si basa su quattro principi.

Questi sono:

  • Semplicità: lo standard riduce gli ostacoli alla sua implementazione. In che modo? Riducendo la complessità per l'integrazione e semplificando la risoluzione dei problemi.
  • Flessibilità: Aliro supporta diversi tipi di installazioni o architetture. In questo modo offre un comodo accesso sia ai punti di ingresso comuni (come gli alberghi) che a quelli individuali (case private).
  • Sicurezza: il CSA si impegna di gettare le basi per implementare soluzioni di accesso da dispositivi mobili, sicure e affidabili.
  • Interoperabilità: il protocollo di comunicazione standardizzato consente a tutti i dispositivi di funzionare con la serratura. Indipendentemente dal tipo di apparecchio mobile e dal tipo di serratura, basta la certificazione.

Il CSA dichiara quindi di voler una tecnologia comune di credenziali e accesso. Questa verrà definita dai principali OEM di dispositivi mobili e di serrature per garantire la migliore sicurezza, privacy e interoperabilità. Che siano smartphone, dispositivi indossabili e lettori di controllo degli accessi certificati.

Questa soluzione è destinata da un lato agli operatori commerciali e dall'altro agli utenti privati, per le porte delle case, ad esempio.

Aliro supporta Matter?

Cos'è Aliro

Aliro ha molti punti in comune con Matter. Prima di tutto, è stato ideato e sviluppato dalla stessa alleanza, la CSA. Inoltre è promosso da molte delle stesse aziende, come Apple, Google, Samsung e Amazon, per fare alcuni nomi.

Detto questo, ci sono importanti differenze, come specificato dalla CSA. Aliro definisce l'uso sicuro del telefono o indossabile al posto di una chiave per aprire una serratura. Quindi solo l'interazione.

Matter invece definisce come i prodotti connessi debbano comunicare tra loro. Questo standard specifica un'ampia varietà di casi d'uso nella smart home relativamente al comando e controllo dei dispositivi.

Aliro e Matter sono standard complementari che non si basano l'uno sull'altro. Come specificato dalla CSA, i lettori e i dispositivi possono sia supportare solo uno che entrambi i protocolli.

Quali piattaforme supportano Aliro

Cos'è Aliro

Aliro è stato progettato con l'intenzione di lavorare con smartphone e dispositivi indossabili. Inoltre, essendo appoggiato da giganti come Google, Apple e Samsung, possiamo attenderci che sia Android che iOS lo supporteranno. 

A febbraio 2024, sono state osservate le prime tracce di codice nel sistema di Android, l'AOSP. Gli sviluppatori hanno iniziato a implementare il supporto ad Aliro nello stack del protocollo UWB. 

In una beta di un'app di sistema di Google, l'app Play Services è infatti arrivato un nuovo servizio. Questo è chiamato, in maniera piuttosto significativa, AliroNfcApduService.

Una volta pronta la specifica, potrete vederla apparire sugli imballaggi e nelle specifiche. 

Domande e risposte

Una serratura intelligente è una serratura elettrica che si può chiudere o aprire senza chiavi, ma tramite telefono o PIN.
Aliro è guidato da quattro principi chiave: semplicità, flessibilità, sicurezza e interoperabilità

Tutte le news sulla tecnologia su Google News
Ci trovi con tutti gli aggiornamenti dal mondo della tecnologia
Seguici