Excel, unire e bloccare le celle: le funzioni da utilizzare per gestire i dati

Excel, unire e bloccare le celle: le funzioni da utilizzare per gestire i dati
SmartWorld team
SmartWorld team

Quando avviamo Excel per la prima volta, facendo doppio clic sull'icona di collegamento, sul desktop, o nella barra delle applicazioni, viene lanciato con una cartella di lavoro vuota, ovvero uno o più fogli di lavoro, senza dati all'interno. Ma come fare a proteggere il contenuto eventualmente inserito? Come evitare che possa essere modificato? E se invece abbiamo l'esigenza di unire più celle, quali sono le funzioni da utilizzare?

Se sono già inseriti più fogli di lavoro, possiamo passare da uno all'altro facendo clic sulle schede dei fogli e applicare i medesimi comandi per unire e bloccare le celle Excel. Ogni cella è inserita nella cartella di lavoro in una colonna, identificata da una lettera, e in una riga, identificata questa volta da un numero. Quindi possiamo semplicemente identificare una cella in base alle sue coordinate. La cella situata alle coordinate A1 è quindi la prima cella della cartella di lavoro. Appena sotto quest'ultima troviamo la cella A2. Appena a destra la cella B2. E così via. Andiamo oltre per approfondire il meccanismo di due funzioni molto utili.

Come unire le celle con i dati di Excel

Per unire le celle in maniera veloce occorre selezionarle facendo un riquadro con il mouse o tenendo premuto Maiusc + Ctrl sulla tastiera e facendo clic con il tasto sinistro del mouse. Con le celle selezionate assicurarsi di essere all'interno del menu Home. Dalla scheda Allineamento cliccare Unisci e allineare al centro. Una finestra avverte della natura distruttiva del processo, con OK completiamo l'unione.

A questo punto, per unire i dati delle righe o delle colonne bisogna usare la funzione Concatena. Selezionare la cella di destinazione per i dati da unire e fare clic sul pulsante Inserisci funzione. Digitare quindi Concatena nel campo Cerca una funzione e scegliere lo strumento dal campo Selezionare una funzione. Infine, fare click su OK.

Possiamo quindi digitare nel campo Testo 1, 2, 3 le varie celle, righe e colonne da concatenare. La sintassi è B2; B3; B4 mentre la funzione risultante è =CONCATENA (B2; B3; B4). La funzione usata è valida sia per le righe che per le colonne. Per avere testi più leggibili è possibile inserire spazi o segni di punteggiatura tra un valore e l'altro. Per farlo occorre scrivere manualmente tra ogni valore

Come bloccare le celle con i dati di Excel

La prima cosa da fare per bloccare le celle con i dati di Excel è selezionarle. Punto di riferimento è la scheda Home dove si trova il menu Formato. Qui occorre individuare la voce Blocca cella che si trova quasi in fondo alla lista. Basta cliccare e la funzione si attiva, senza la necessità di fare un passaggio supplementare ovvero dare conferma.

C'è anche una possibilità differente dal ricorso al menu ed è quella del tasto destro del mouse. Va usato sopra le celle selezionate per aprire il menu contestuale. A quel punto selezionare la voce Formato celle per aprire la finestra con tutte le proprietà delle celle. Nella finestra successiva scegliere la scheda Protezione e attivare la spunta in corrispondenza di Bloccata. Tuttavia non si tratta del passaggio definitivo in quanto le celle si possono ancora modificare. Bisogna infatti scegliere la scheda Revisione e quindi la voce Proteggi foglio per visualizzare le opzioni. Nella finestra Proteggi foglio selezionare le opzioni consentite e poi una password. Dopo la conferma le celle non sono più modificabili.

Quale stile di cella scegliere per Excel

Excel ha una vasta gamma di stili di cella che possiamo semplicemente applicare alle celle selezionate andando al menu Home sulla barra multifunzione. Per trovare quello ideale, basta passare il mouse su ciascuna delle proposte per applicare un'anteprima del risultato alle celle selezionate. Naturalmente, è anche possibile creare i nostri stili di cella personalizzati per definire con precisione l'aspetto da dare alle celle in diverse cartelle di lavoro.

Per aggiungere uno stile di cella personalizzato basta selezionare quelle contenenti i parametri da salvare. Excel visualizza quindi una finestra per consentirci di selezionare gli elementi che vogliamo integrare nel nuovo stile di cella. Non ci resta allora che scegliere gli elementi che ci interessano. Prima di convalidare premendo il pulsante OK possiamo anche dare un nome a questo stile di cella. Ci permetterà poi di ritrovarlo facilmente tra l'elenco degli stili di cella disponibili. Il nuovo stile di cella viene ora aggiunto in alto nel nuovo gruppo che ha il nome di Personalizzato e occorre solo fare clic su di esso per applicare la formattazione alle celle selezionate.

Mostra i commenti