Come installare Windows 11 da una chiavetta USB

In questa guida vedremo come si fa ad installare Windows 11 da una chiavetta USB o un altro supporto esterno
SmartWorld team
SmartWorld team

Avete appena acquistato un notebook senza sistema operativo e desiderate adesso installare Windows 11, ma non avete idea di come fare. Così, cercando su Internet, siete "atterrati" in questa pagina. Volete sapere come si fa ad installare Windows 11 da una chiavetta USB, giusto? Vi accontentiamo subito: è questa la guida che fa per voi. 

La procedura che illustreremo nelle prossime righe è infatti particolarmente indicata per chi desidera installare da zero il sistema operativo sul PC, come è il caso per l'appunto dei computer sprovvisti di S.O. oppure nell'eventualità di malfunzionamenti o di rallentamenti su un dispositivo che soddisfa i requisiti minimi per installare Windows 11 (che potete verificare qui).

Se è vero che Microsoft ha previsto modi diversi per portare a termine un'installazione pulita di Windows 11 (come il file ISO montato o lo strumento di creazione multimediale), l'utilizzo di un supporto esterno come la classica chiavetta USB rappresenta ancora ad oggi il metodo maggiormente utilizzato, soprattutto sui nuovi computer o più in generale sui dispositivi con disco rigido vuoto.

L'obiettivo di questa guida è spiegare come creare un supporto di avvio USB per installare da zero Windows 11. Esistono più procedure, pertanto scegliete voi quale seguire: in tutt'e due i casi, non si trattano comunque di passaggi troppo difficili da attuare.

Indice

Come installare Windows 11 da una chiavetta USB - Rufus

Come disattivare Windows Defender
Fonte: Microsoft

Uno dei metodi più diffusi per lo scopo che ci siamo proposti prevede l'utilizzo di un programma potente e gratuito chiamato Rufus. Tramite questo software, è possibile infatti creare un supporto di avvio USB e installare Windows 11 sul computer. Vi occorrerà in ogni caso una chiavetta USB con almeno 8 gigabyte di spazio di archiviazione interno e un computer perfettamente funzionante, che utilizzeremo per preparare l'occorrente per installare Windows 11.

Inoltre, la chiavetta USB deve essere completamente formattata: leggete questo articolo se non sapete come fare. E non dimenticate di fare un backup dei dati presenti!

Infine, assicuratevi il PC in cui desiderate installare Windows 11 abbia una CPU a 64 bit.

Potete verificare tale impostazione seguendo il seguente percorso: Impostazioni > Sistema > Informazioni, quindi "Tipo sistema". Ovviamente, dovete pure essere in possesso di una licenza valida per utilizzare Windows 11.

  1. La prima cosa da fare è scaricare Rufus. Entrate quindi sul sito ufficiale tramite un qualsiasi browser per navigare su Internet (Google Chrome, Microsoft Edge, Mozilla FireFox) e spostatevi nella sezione Download (si trova poco sotto nella schermata principale) per scaricare appunto l'ultima versione del software. Il programma si troverà nella cartella Download del PC: cliccate due volte sul file corrispondente per aprire Rufus. Non occorre procedere con una installazione fisica; nel caso in cui dovesse apparire una finestra che chiede l'autorizzazione ad accedere ai file, pigiate senza indugi il tasto "";
  2. La schermata principale del programma vi permetterà di regolare alcune impostazioni chiave del software. Inserite quindi la chiavetta USB con almeno 8 gigabyte di spazio di archiviazione e attendete che il PC configuri il dispositivo esterno;
  3. Tornate adesso su Rufus e, nella sezione "Dispositivo/Unità" in cima alla pagina, selezionate la chiavetta USB precedentemente inserita. Su "Selezione Boot" impostate invece l'opzione "Immagine disco o ISO (seleziona)" e, infine, utilizzate il menu a tendina per impostare la voce "Download" a destra (molto importante per procedere appunto con il download di Windows 11);
  4. Si aprirà una nuova schermata per impostare il contenuto del file in formato .ISO che andremo a scaricare. Impostate Windows 11 in corrispondenza della sezione "Versione", mentre "Release" vi permetterà di fare un download della versione più recente del sistema operativo di Microsoft. Confermate il tutto cliccando il tasto "Continua" e verificate che l'opzione "x64" sia impostata in "Architettura:
  5. Selezionate adesso la posizione in cui salvare in automatico il file .ISO di Windows 11 e attendete il download del file corrispondente; potrebbe volerci un po', considerata la dimensione del sistema operativo (poco più di cinque giga);
  6. In "Opzioni formattazione" settate la voce "Installazione Windows standard" e non toccate nulla in corrispondenza delle opzioni "Schema partizione" e "Target system";
  7. Restando sempre su "Opzioni formattazione", date un nome all'unità di installazione esterna: ad esempio, potete scrivere "Windows 11", oppure "Installazione Windows 11", o altro ancora;
  8. Mettete la spunta, ove non impostato già di fabbrica, accanto alle voci "Formattazione rapida" (così da fare appunto una formattazione della chiavetta USB) e "Crea etichetta estesa e file icone" e pigiate finalmente "Avvio" per avviare la procedura;
  9. Nella nuova finestra, deselezionate l'opzione "Rimuovi requisiti per 4GB+ RAM, Secure Boot e TPM 2.0" e "Rimuovi requisiti per Microsoft account" e premete "OK"
  10. Rufus provvederà a creare un supporto di avvio per installare Windows 11.  

A questo punto provvedete subito con un riavvio del PC per far partire il processo di installazione del sistema operativo.

Nel caso in cui ciò non avvenisse, entrate nelle impostazioni del BIOS e modificate le priorità nel "Boot Manager" o "Boot Mode" (a seconda del PC), inserendo come prima voce la penna USB.

Come installare Windows 11 da una chiavetta USB - Media Creation Tool

Notebook Windows 11, come configurarlo al meglio
Fonte: Fonte foto Unsplash

È possibile creare un'unità USB Windows 11 tramite il programma Media Creation Tool, messo a disposizione gratuitamente da Microsoft. Anche in questo caso bisognerà utilizzare un'unità flash USB esterna da almeno 8 gigabyte completamente formattata.

  1. Utilizzate un qualunque browser per navigare su Internet (Google Chrome, Mozilla FireFox, Microsoft Edge) per entrare nell'apposita pagina del supporto Microsoft e, in corrispondenza della sezione "Crea supporto di installazione di Windows 11", pigiate su "Scarica ora";
  2. Inserite la penna USB nel computer, avendo cura di verificare prima che il supporto esterno sia completamente formattato (vi suggeriamo in caso di fare un backup onde evitare di perdere file importanti);
  3. Fate doppio clic sul file "MediaCreationToolW11.exe" scaricato nel percorso Download del PC per avviare lo strumento e premete dapprima "Accetta" e poi "Avanti";
  4. Se state creando il file di supporto per installare Windows 11 su un altro PC (ad esempio, il notebook), vi conviene deselezionare l'opzione "Usa le impostazioni raccomandate per questo PC" e modificate i parametri relativi alla lingua del sistema operativo e all'edizione, quindi fate clic su "Avanti" per continuare;
  5. Mettete il pallino in corrispondenza della voce "USB flash drive" e cliccate ancora "Avanti";
  6. Selezionate la pennetta USB dall'elenco e poi pigiate dapprima su "Avanti" e poi su "Fine".

A questo punto il gioco è fatto.

Ora che avete creato il vostro file di supporto, è possibile riavviare il computer e procedere con l'installazione del sistema operativo.

Mostra i commenti