Quali password manager usare: i migliori

Cerchi un password manager affidabile per custodire i tuoi dati di accesso? Ecco una selezione con le migliori proposte gratis e a pagamento, sia per desktop che mobile.
Alessandro Nodari
Alessandro Nodari
Quali password manager usare: i migliori

Piacciano o meno, nonostante i proclami dei giganti del Web le password sono ancora parte integrante della nostra vita digitale, ma se non sono sicure (ovvero difficili da indovinare) e uniche per ogni servizio possono essere un pericolo per la nostra identità. 

Ecco perché non possiamo affidarci alla nostra memoria o a un fogliettino per gestire le miriadi di chiavi di accesso ai vari servizi, ma c'è bisogno di uno strumento, il gestore di password, o password manager. A questo punto potreste però chiedervi quali password manager usare: andiamo a vedere i migliori, anche gratuiti. 

Perché se non utilizzate password sicure potreste essere a rischio di violazioni dei vostri dati, ma anche scegliere lo strumento inadeguato per gestirle potrebbe comportare problemi di sicurezza o anche solo difficoltà di accesso. Andiamo a vedere i migliori password manager sul mercato, ma non prima di ricordarvi il nostro approfondimento su come usare Gestore delle password di Google.

Indice

Cos'è un password manager

Le password sono tanto un fastidio necessario, in quanto garantiscono entro certi limiti che siamo solo noi ad accedere a un determinato servizio. Se però una qualsiasi delle vostre password è debole e facile da indovinare, e se la riutilizzate su più siti, rischiate di perdere l'accesso al vostro account e dati.

Ecco perché questo processo sia sicuro le password devono essere forti, ovvero lunghe e create in modo che non sia possibile indovinarle facilmente, e uniche per ogni sito o app (e, idealmente, associate a un'autenticazione a due fattori). 

Ma in questo modo diventa praticamente impossibile ricordarle tutte: ed è qui che intervengono i password manager, che non solo ci aiutano a creare password efficaci, ma le salvano (insieme a numeri di carte di credito, numeri di conto e altre informazioni sensibili che vorremmo avere sempre a disposizione) in un luogo sicuro in modo idealmente accessibile solo a noi in quanto protetto da crittografia.

Tutto quello che dovete ricordare è un'unica password, chiamata "master password", e che consente l'accesso a questa cassaforte digitale, in genere localizzata su un server. Tramite le app o estensioni per browser del password manager, potete quindi connettervi al vostro archivio di password, con la possibilità spesso di effettuare la compilazione automatica dei campi di accesso in modo da semplificarvi questo aspetto della vostra vita digitale.

Scegliere un password manager può essere complesso, in quanto dovrebbe soddisfare alcuni requisiti come la sicurezza, l'accesso da più piattaforme e altri aspetti che potete approfondire nel nostro articolo dedicato, ma noi abbiamo selezionato per voi i migliori strumenti sul mercato, sia gratuiti che a pagamento. Andiamo a scoprirli.

I migliori password manager gratis

State cercando un password manager ma non volete spendere soldi? In questo caso, aspettatevi di dovervi accontentare di qualche limite, in generale l'impossibilità di ricevere notifiche in caso il vostro account sia apparso in fughe di dati o la funzione che consente di condividere le password con i contatti.

Nondimeno, i migliori strumenti di questo tipo consentono comunque di installare l'app su più dispositivi e di poter salvare quante password si vogliono, e con lo stesso livello di sicurezza della versione a pagamento.  

LastPass era tra i migliori a disposizione, ma a dicembre 2022 una fuga di dati ha messo a rischio le password di milioni di utenti. Restano comunque archivi crittografati, quindi non dovrebbe esserci rischio, e LastPass ha da allora modificato le sue policy di sicurezza, ma nondimeno gli esperti di sicurezza hanno consigliato di modificare le password e vista la gravità del danno non ci sentiamo di consigliarlo. Anche perché la versione gratuita consente l'accesso a un tipo di dispositivo.

Bitwarden

Quali password manager usare: i migliori

Bitwarden è il miglior password manager gratuito sul mercato, ma considerando la versione a pagamento è probabilmente anche tra i migliori in assoluto. Lo strumento è open source e offre non solo periodici controlli di sicurezza da parte di ricercatori indipendenti, rendendolo meno vulnerabile a hack e violazioni, ma supporta un ampio spettro di piattaforme, da PC WindowsMac e dispositivi Android, a iPhone / iPad e browser (Chrome, Edge, Firefox) tramite la sua estensione. 

E per chi non si fidasse dei server dell'azienda, Bitwarden consente anche di caricare la cassaforte digitale su un proprio dispositivo, ma questa è una soluzione maggiormente indicata agli esperti.

Rispetto a 1Password, le sue app sono meno curate e non guida l'utente verso la configurazione, il che potrebbe essere meno allettante per chi è alle prime armi, ma nondimeno è uno strumento piuttosto semplice da utilizzare. Inoltre Bitwarden non avvisa gli utenti di eventuali password deboli, e alcune funzionalità avanzate sono a pagamento, come il controllo di eventuali fughe di dati e 1 GB di spazio protetto.

Dal punto di vista della sicurezza, Bitwarden utilizza la crittografia AES-256 e non condivide i vostri dati con attori terzi per motivi commerciali

Per utilizzare Bitwarden, andate sul sito del servizio e cliccate su View Plans & Pricing, poi scegliete un piano e cliccate su Create Free Account o Create Premium Account. Create un account inserendo il vostro indirizzo email, nome e una password principale, poi effettuate l'accesso per iniziare a utilizzare il servizio e cliccate su Nuovo elemento per creare la vostra prima cassaforte.

Ovviamente potete importare le password anche da un altro servizio tramite file .CSV. 

Per scaricare le app di BitWarden, andate a questo indirizzo, dove troverete i link per le app per Windows, Mac, iOS e Android, oltre che per le estensioni per browser.

KeePass

Quali password manager usare: i migliori

Se siete disposti a qualche rinuncia in termini di facilità di utilizzo, KeePass è uno dei password manager da tenere in maggiore considerazione. Lo strumento, gratuito e open source, consente di creare e salvare le proprie password, ma il processo di installazione e configurazione è un po' meno immediato, senza nominare l'app, dall'aspetto piuttosto retrò. 

Le funzioni però ci sono tutte, e KeePass offre una crittografia AES-256 e ChaCha20, oltre a numerose plugin che consentono di espanderne le funzioni. 

Un altro ostacolo potrebbero essere le app. Ufficialmente, KeePass supporta Windows, mentre le app per altre piattaforme sono porting non ufficiali.

Potete installare KeePass per Windows qui (se siete indecisi su quale versione installare, controllate questa tabella, ma la maggioranza degli utenti probabilmente sarà soddisfatta di KeePass 2.x), dove troverete anche la versione portatile che non necessita di installazione. 

Per macOS e Linux potete utilizzare KeePass 2.x, il cui link è disponibile per queste piattaforme nella scheda per Windows (mono), mentre per Android e iOS dovete scorrere in basso nella pagina e scegliere una delle soluzioni indicate (come Keepass2Android o KeePass Touch), e lo stesso vale per le estensioni per browser.  

Per utilizzare KeePass, installate il programma, poi per creare una cassaforte cliccate sul menu File in alto a sinistra e cliccate su Nuovo. Ora digitate la password principale e per aggiungere elementi cliccate in alto a sinistra sull'icona a forma di chiave. Infine, quando avete aggiunto tutti gli elementi, cliccate su File e selezionate Salva per salvare la cassaforte.

Proton Pass

Quali password manager usare: i migliori

Proton Pass è un'opzione di gestione delle password da parte di Proton, lo stesso sviluppatore di Proton VPN. Lo strumento consente di generare e memorizzare password sicure attraverso uno strumento open source e dotato di crittografia end-to-end

Le caratteristiche del password manager sono il supporto a numerosi dispositivi (Mac, Windows, iOS, Android, estensioni per browser) la compilazione automatica, login e note illimitati, dispositivi illimitati, condivisione sicura delle casseforti (fino a 3 persone) e 10 alias hide-my-email, ma sono le caratteristiche di sicurezza a splendere. 

Lo strumento infatti è sottoposto ad audit indipendenti che ne certificano la trasparenza, mentre la privacy è garantita dalle leggi svizzere, in cui risiedono i server dell'azienda. 

Per chi vuole di più, c'è anche Pass Plus, da 1,99 euro al mese con fatturazione annuale, che consente di attivare gli avvisi per le violazioni dei dati (Proton Sentinel), aggiunge l'autenticazione a due fattori e aumenta gli utenti con cui condividere le casseforti, ma la soluzione gratuita è sufficiente per la maggior parte delle persone.

L'interfaccia utente di Proton Pass è minimalista ma semplice. Per usarlo, andate a proton e cliccate su Scegli Proton Pass, poi nella pagina successiva cliccate su Proton Free e sotto inserite il vostro indirizzo email e create una password per creare un account Proton, poi confermate l'indirizzo email e potrete accedere alla vostra cassaforte. 

Qui cliccate al centro sul pulsante Crea un login per aggiungere una password alla cassaforte, mentre se volete importarle da un altro strumento cliccate su Importa le password. Sempre al centro trovate la possibilità di aggiungere altri elementi, come Crea un alias Hide-my-email, Crea una carta di credito e Crea una nota crittografata

Tutto è molto semplice, e la buona notizia è che se avete un account Proton perché siete utenti Proton VPN non dovete creare un altro account.

Zoho Vault

Zoho Vault è un altro strumento gratuito molto potente, che offre, anche nella versione gratuita, il salvataggio illimitato delle password su un numero illimitato di dispositivi, salvataggio e completamento automatico delle password e l'accesso senza password attraverso Zoho OneAuth.

Altre funzioni a disposizione sono il generatore delle password, la dashboard di sicurezza, che vi avverte di eventuali password deboli, e l'integrazione con altre app Zoho come Mail, Desk, Projects e Flow. Zoho sottomette il suo strumento a regolari audit esterni e potete accedere a Zoho Vault da app per dispositivi mobili, oltre che da estensioni per i maggiori browser (Chrome, Safari, Firefox e Edge tra gli altri). 

Per utilizzare Zoho Vault gratuitamente, andate qui e cliccate su Start Free trial sotto la versione gratuita a sinistra, poi create un account utilizzando la vostra email o utilizzando i vostri account Google o Microsoft.

Portachiavi iCloud e Gestore delle password di Google

Come si dice, un password manager scarso è meglio di nessun password manager, quindi se siete disposti a rinunciare a qualche funzionalità, potete utilizzare i password manager integrati nei vostri dispositivi.

Il Portachiavi di iCloud è indicato per chi utilizza più dispositivi Apple, come Mac e iPhone: offre una crittografia AES-256-GCM, e anche se manca della versatilità di password manager di terze parti vi permette di salvare le password dai dispositivi e sincronizzarle su iCloud.

Lo strumento offre inoltre un controllo per eventuali password deboli, ripetute o trovate in eventuali fughe di dati. Per attivarlo, andate nelle Impostazioni del Mac o del vostro iPhone / iPad.

Poi cliccate sul vostro nome in alto e selezionate iCloud. Ora su Mac cliccate su Password e portachiavi iCloud e attivate il pulsante di fianco a Sincronizza questo Mac (le password saranno accessibili da qui, cliccando su Dettagli, o da Safati, cliccando in alto su Safari, poi su Impostazioni e infine in alto su Password). 

Da iPhone, la procedura è la stessa, toccate Password e portachiavi e attivate il pulsante di fianco a Sincronizza questo iPhone. Le password saranno visibili in Impostazioni > Password. 

Per quanto riguarda Gestore delle password di Google, vi rimandiamo invece al nostro approfondimento dedicato e qui come vederlo da Android.

I migliori password manager a pagamento

Andiamo a vedere i migliori password manager sul mercato, tenendo presente che le versioni a pagamento offrono in genere funzionalità aggiuntive rispetto a quelle gratuite, come il controllo della sicurezza delle password e se sono apparse in fughe di dati, o la possibilità di condividerle con altri utenti.

1Password

Quali password manager usare: i migliori

1Password è probabilmente uno dei migliori password manager sul mercato, in quanto offre una forte crittografia e buone pratiche di sicurezza, supporta numerosi dispositivi, come PC Windows, Mac, Chromebook e telefoni, Android o iOS, ma soprattutto è molto semplice da configurare e guida l'utente verso la modifica di eventuali password poco efficaci. 

Le caratteristiche di 1Password sono le sue app dalla grafica curata e di semplice utilizzo, uno strumento che guida l'utente verso la correzione di eventuali problemi riguardanti le password, nel caso siano deboli, riutilizzate o compromesse (attraverso la funzione Watchtower), buone pratiche di sicurezza come la certificazione da enti terzi e bug-bounty per la scoperta di eventuali falle di sicurezza, e soprattutto una crittografia forte (AES a 256 bit end-to-end) per proteggere la password.

Lo strumento offre un'app per PC Windows, Mac, iOS e Android, oltre che un'estensione per Chrome, Firefox, Edge e Brave, che consente di compilare automaticamente le password e crearne di nuove (l'app per Mac include l'estensione per Safari).

Uno dei grandi vantaggi di 1Password è la semplicità di utilizzo: tutto quello che dovete fare è andare sul sito del servizio e cliccare su Inizia subito. A questo punto scegliete un piano e cliccate sul pulsante Prova GRATIS per 14 giorni. Inserite il vostro nome e l'indirizzo email, poi digitate il codice di verifica ricevuto al vostro indirizzo di posta elettronica e digitate una password sicura.

Adesso non resta che aggiungere una carta di credito, su cui verrà addebitato il costo dell'abbonamento dopo 14 giorni, oppure cliccate su Crea un account e aggiungi la carte in un secondo momento.

Per scaricare 1Password, potete andare a questa pagina, dove trovate i link alle app per i sistemi operativi supportati, oltre che alle estensioni per browser.

Come avrete notato, 1Password non offre una versione gratuita ma solo piani in abbonamento a partire da 2,99 dollari al mese (con fatturazione annuale) per la versione Individuale (dispositivi illimitati, 1 GB di archiviazione), che diventano 4,99 dollari al mese per il piano Famiglie (fino a 5 familiari).

Poi ci sono piani per gruppi di lavoro e attività commerciali. 

Bitwarden

Come abbiamo anticipato nel capitolo precedente, Bitwarden non è solo tra i migliori password manager gratuiti, ma anche tra i migliori in assoluto per le sue funzionalità, il prezzo basso e le caratteristiche di trasparenza associate. 

Per quanto riguarda i prezzi, come abbiamo anticipato Bitwarden ha un'ottima versione gratuita, mentre per chi vuole accedere a funzionalità più avanzate può optare per i piani a pagamento, molto convenienti.

Si parte dai 10 dollari l'anno del piano Individuale, per avere Bitwarden Authenticator, possibilità di allegare file, accesso di emergenza, rapporti sulla sicurezza e altro ancora, mentre il piano Famiglie (fino a 6 utenti) costa 40 dollari l'anno. 

NordPass

Quali password manager usare: i migliori

Dallo stesso creatore di NordVPN, NordPass è una soluzione molto semplice da utilizzare, dotato di app curate e anche di una soluzione gratuita (che però vi disconnette quando cambiate dispositivo, il che può essere un limite dirimente per alcuni).

Le caratteristiche di NordPass sono la compilazione automatica delle password, il supporto all'autenticazione a più fattori, opzioni sicure per la condivisione delle password, monitoraggio di eventuali violazioni di dati che vedono coinvolti account, email e carte di credito (in tempo reale), architettura zero-knowledge, crittografia XChaCha20 (afferma di essere l'unico a utilizzare questa tecnologia). 

Come altri strumenti, infatti, NordPass non conosce la vostra chiave di accesso, il che vi garantisce una maggiore protezione in caso di sottrazione dei dati, e non offre limiti per quanto riguarda il numero di dispositivi che si possono associare all'account. 

Per utilizzare NordPass, andate sul sito del servizio e cliccate approfittate del 56% di sconto con il nostro link. Qui selezionate in alto Personale e famiglia e scegliete un piano. Cliccate su Inizia, Ottieni Premium o Ottieni il piano Family, poi inserite il vostro indirizzo email e cliccate su Inizia. 

A questo punto seguite le istruzioni per creare un account, inserite i dati di pagamento in caso vogliate utilizzare una soluzione in abbonamento e potrete iniziare a utilizzare il servizio.

Da app per dispositivi mobili, dovete solo toccare su Crea un account e accedere al servizio iscrivendovi tramite email o account Google oppure Apple.

Tenete presente che se volete usare la versione gratuita avete una prova inclusa di del piano Premium di 30 giorni, e non dovete inserire i dati della vostra carta di credito. 

Come abbiamo anticipato NordPass offre una versione gratuita, ma se volete di più dovete passare alla versione Premium, che in più rispetto a quella gratuita mantiene la connessione quando si cambia dispositivo, rileva password deboli e già usate, analizza il Web alla ricerca di violazioni di dati, allega file agli elementi e maschera l'email dell'utente. Inoltre consente ad amici o parenti di accedere all'account in caso di emergenza.

I costi? Si parte da un prezzo di 3,36 euro al mese per il piano Premium, in promozione al momento a 1,29 euro al mese per 34,83 euro per i primi 2 anni, più 3 mesi extra gratuiti.

In alternativa, c'è il piano Family che consente di aggiungere 6 account Premium al costo di 5,99 euro al mese, ora in promozione a 2,79 euro al mese, ovvero 66,96 euro per i primi due anni.

Dashlane

Quali password manager usare: i migliori

Dashlane è per chi vuole il massimo da un password manager: lo strumento offre tutte le attività di base e avanzate che ci si possono attendere da un password manager, oltre a una funzione di monitoraggio del dark Web, la cronologia degli accessi, la verifica di password deboli e compromesse e persino una VPN.

Altre caratteristiche sono la revoca dei dispositivi da qualsiasi luogo, la condivisione sicura delle password, e il supporto all'autenticazione a due fattori.

Molto interessanti sono le notifiche in caso di violazione dei dati, in quanto è stato tra i primi a proporre una scansione del dark Web alla ricerca di dati personali trapelati o rubati.

L'installazione e la migrazione da un altro gestore di password è estremamente semplice e come per altri servizi simili tutto quello che dovrete fare è creare una chiave segreta per crittografare le vostre password.

Utilizzare Dashlane è molto semplice. Tutto quello che dovete fare è andare sul sito del servizio, scorrere verso il basso e scegliere uno dei due piani personali, cliccare su Acquista ora e inserire la vostra email, per poi cliccare su Avanti. Successivamente bisognerà inserire una password e i dati di pagamento, per poi confermare l'ordine e scaricare lo strumento sui propri dispositivi iOS e Android e l'estensione per browser.

Tra i difetti di Dashlane ci sono la mancanza di un'app desktop per PC o Mac, i prezzi più elevati della media e una versione gratuita molto limitata. Il password manager offre per gli utenti privati due alternative, Premium, per gli individui, a 3,62 euro l'anno + IVA con pagamento annuale, il che equivale a 52,99 euro l'anno, e Friends & Family, che consente di acquistare un abbonamento per 10 persone (senza la VPN, però). In questo caso il prezzo è di 5,46 euro al mese più IVA con pagamento annuale, ovvero 79,99 euro l'anno.

Se volete provare Dashlane Premium, potete sfruttare la prova gratuita di 30 giorni, mentre l'abbonamento gratuito è nascosto nel sito e consente solo un dispositivo alla volta, con un limite di appena 25 password, il che lo rende virtualmente inutile.

Domande e risposte

Keepass è uno dei password manager gratuiti più popolari sul mercato. Il servizio è open source e potete trovare diverse soluzioni a seconda della vostra piattaforma, oltre al fatto che i plugin ne estendono le funzionalità. 
Se volete salvare le password in modo sicuro dovete affidarvi a un password manager, che vi permette non solo di salvare le attuali password, ma di crearne di nuove e avvisarvi di eventuali debolezze di quelle che state usando, anche in caso siano apparse in fughe di dati.  

Su alcuni dei link inseriti in questa pagina SmartWorld ha un'affiliazione ed ottiene una percentuale dei ricavi, tale affiliazione non fa variare il prezzo del prodotto acquistato. Tutti i prodotti descritti potrebbero subire variazioni di prezzo e disponibilità nel corso del tempo, dunque vi consigliamo sempre di verificare questi parametri prima dell’acquisto.

Tips, tricks e news!
Tutto il meglio della tecnologia in video brevi!
Seguici