PEC gratis o con pochi soldi

Hai bisogno di una pec e non vuoi spendere molto? In questa guida scoprirai come ottenere una casella di poste elettronica certificata gratis o con pochi soldi
PEC gratis o con pochi soldi
SmartWorld team
SmartWorld team

Siete alla ricerca di un modo per ottenere una PEC gratis o con pochi soldi? Allora siete nel posto giusto: con questa guida cercheremo di fornirvi delle valide alternative per inviare delle e-mail ufficiali senza dover pagare cifre elevate. Quando si ha la necessità di inviare delle comunicazioni ufficiali o davvero importanti via e-mail la PEC è lo strumento ideale per farlo.

Per chi non lo sapesse, PEC è un acronimo che vuol dire Posta Elettronica Certificata. Per le comunicazioni tra professionisti o tra i singoli e gli enti viene utilizzata come mezzo ufficiale proprio perché ha carattere legale, secondo quanto stabilisce la normativa DPR 11 Febbraio 2005 N.68. Avere già cercato un modo per ottenere una PEC gratis o che non costi molto e non ci siete riuscito?

Non preoccupatevi, non è davvero colpa vostra: la verità, infatti, è che non ci sono delle PEC a costo zero, ma è possibile sfruttare dei periodi di prova e usarla in maniera gratuita per un po' di tempo. Certo, non è esattamente il più comodo dei sistemi, ma è il più adatto per parentesi di tempo brevi. Dunque, iniziamo!

Indice

Cos'è la Posta Elettronica Certificata

La Posta Elettronica Certificata è diventata obbligatoria nel 2013 per le aziende, incluse le imprese individuali. Lo stesso vale per i liberi professionisti che necessitano dell'iscrizione a un collegio o un ordine. La PEC viene utilizzata per tutte le comunicazioni di cui serve una ricevuta di invio e una di consegna.

Con questo strumento si possono avere delle comunicazioni ufficiali con la Pubblica Amministrazione o tra professionisti e inviare dei file importanti. È come utilizzare una raccomandata con ricevuta di ritorno in rete e in forma di e-mail. Dunque, questo mezzo funziona proprio come un indirizzo di posta elettronica qualunque.

Nel caso in cui ve lo stiate chiedendo, non è necessario nessun software, né strumenti in particolare per l'uso della PEC. Si può accedere al proprio indirizzo tramite computer o applicazione per dispositivi mobili attraverso i client più comuni come Outlook o Apple Mail. Inoltre, questa dà accesso ad alcuni servizi online di enti come INPS, Agenzia delle Entrate o delle Poste Italiane.

Rispetto agli indirizzi di posta classici, la PEC differisce nel controllo che avviene sul contenuto del messaggio. Questo viene controllato, autenticato e reso legale. Chi gestisce il servizio verifica che la mail sia conforme alle norme prima di essere autenticata e inviata al provider della PEC del destinatario, che la verifica a sua volta prima di inviarla a chi la leggerà.

Sebbene sembri un'operazione lunga, questi passaggi durano pochi secondi. Dopo l'invio della PEC si riceverà una notifica, nel momento esatto in cui il gestore accetterà l'email e quando verrà ricevuta dal destinatario.

Le migliori PEC e quanto costano

Le migliori PEC e quanto costano

Fatta la doverosa premessa su cos'è una PEC e come funziona, risulterà chiaro in che modo si differenzia da un indirizzo di posta elettronica standard e perché si utilizza. Entriamo dunque nel vivo e cerchiamo di capire quali sono i migliori servizi PEC e i loro costi e scopriamo se è possibile ottenere una PEC gratis o con pochi soldi.

Come dicevamo in precedenza, avere un indirizzo di Posta Elettronica Certificata completamente gratuito non è possibile. Questo tipo di servizio viene fornito da aziende dietro il pagamento di una quota. Tuttavia, alcune di queste mettono a disposizione dei clienti un periodo di prova gratuito, durante il quale provare quanto viene offerto e capire se fa al caso proprio. Vediamo ora quali sono i migliori servizi di PEC e i loro rispettivi prezzi.

Register.it

Register.it consente di attivare il servizio di Posta Elettronica Certificata a costo zero per un periodo di ben sei mesi, a fronte di un costo annuale di 35,60 euro. Con Register.it si possono anche acquistare dei domini, avere il servizio di fatturazione elettronica e creare uno store online.

Attivando la PEC gratuita per i primi sei mesi, si avrà anche una casella di posta elettronica con 2GB di spazio a disposizione, si potranno ricevere delle notifiche via SMS gratuite e si potrà usufruire di Anti-Virus e Anti-Spam. Per ottenere la PEC occorre solo accedere al sito ufficiale.

Poi, basterà cliccare su Attiva ora, pulsante che si trova in fondo alla pagina in corrispondenza della sezione "PEC - Per inviare email con lo stesso valore legale della raccomandata". A questo punto basterà seguire le indicazioni riportate e accettare le condizioni per procedere con la registrazione.

Legalmail

Il secondo servizio di PEC che proponiamo è quello fornito da Legalmail. Si tratta di un'opzione ideale per i professionisti, considerate le sue caratteristiche. Anche in questo caso, così come per la PEC precedente, si hanno a disposizione sei mesi a titolo gratuito.

Il servizio comprende l'accesso a una casella di Posta Elettronica Certificata con 8GB di memoria, alle notifiche via SMS e alla possibilità di accedere al servizio tramite l'app per dispositivi mobili. Il costo di questa PEC, al termine dei sei mesi gratis, varia in base al pacchetto selezionato: Bronze 25 euro all'anno più IVA, Silver 39 euro all'anno più IVA, Gold 75 euro all'anno più IVA o per i privati la Casella PEC Legalmail Personal a 4,02 euro all'anno più IVA.

Anche in questo caso, per attivare il servizio occorre semplicemente collegarsi al sito, accedere alla sezione PEC e a Legalmail gratis per sei mesi, scegliendo il proprio indirizzo e seguendo le istruzioni.

Aruba

Tra i migliori servizi sul mercato, che risulta essere anche tra i più utilizzati, troviamo la PEC di Aruba. Si tratta di un fornitore che opera nel settore da anni e che offre anche servizi di hosting. La Posta Elettronica Certificata di Aruba può contare su Anti-Spam e Anti-Virus che bloccano gli allegati considerati potenzialmente nocivi ed è valida per il domicilio fiscale di cui le aziende hanno bisogno.

Si può accedere alla casella sia da Webmail, che dall'apposita applicazione per dispositivi mobili. Troverete un'interfaccia comprensibile e diversi piani di abbonamento tra cui scegliere, a seconda delle tue necessità: PEC Standard (5 euro anno più IVA), PEC Pro (25 euro all'anno più IVA), PEC Premium (40 euro all'anno più IVA), con diverse quantità di memoria e servizi inclusi.

Per ottenerla basta accedere al sito, scegliere la più adatta alle proprie esigenze e poi procedere con la registrazione.

PosteCert di Poste Italiane

Questa opzione è tra le più economiche a disposizione sul mercato in questo momento. Per intenderci, un utente privato che ha bisogno di una PEC può usufruire di un piano un costo di 5,50 euro all'anno + IVA. Con la sottoscrizione di questo abbonamento si ha una casella di posta con una memoria di 100MB e la possibilità di inviare fino a 200 e-mail ogni giorno.

Per chi ha bisogno invece di un account business, l'omonimo piano di PosteCert mette a disposizione ben cinque caselle di Posta Elettronica Certificata, ognuna da 1GB di memoria e con un limite massimo di 200 e-mail al giorno da poter inviare.

LiberoPEC

Questo servizio fornito da Libero è valido sia per privati che per professionisti. Anche in questo caso si trovano vari piani di abbonamento a disposizione, in base alle proprie necessità.

Chi cerca qualcosa con più funzioni potrà optare per il PEC Unlimited, con un costo di 25 euro all'anno + IVA e che ha uno spazio illimitato. Chi invece cerca qualcosa di più economico, potrà scegliere il Family PEC a 9,90 euro all'anno con IVA compresa, con cui si ottiene un indirizzo PEC e 1GB di memoria a disposizione.

Serverplan

L'ultima opzione che proponiamo per avere un indirizzo di Posta Elettronica Certificata è il servizio fornito da Serverplan. Questa compagnia vanta una grande esperienza nel settore e mette a disposizione degli utenti una PEC con 1GB di memoria al costo di 9 euro all'anno più IVA.

Si può accedere sia tramite i client come Outlook, ma anche tramite una webmail da dispositivo mobile. Inoltre, si possono impostare le notifiche gratuite da ricevere su un'altra casella di posta non appena si riceve una comunicazione sulla PEC.

Mostra i commenti