Come recuperare un pagina web cancellata: la copia cache

Vuoi visualizzare la copia cache di una pagina web che non è più online? In questa guida ti illustreremo diversi modi per farlo.
Come recuperare un pagina web cancellata: la copia cache
SmartWorld team
SmartWorld team

Vuoi visitare vecchi siti web oppure una pagina che non è più online? In questo articolo potrai scoprire come fare per accedere alla copia cache di una pagina web usando vari strumenti in linea. La rete è in continuo cambiamento, i siti evolvono e le pagine vengono modificate senza preavviso. Alle volte, alcuni possono scomparire in un batter d'occhio e non essere più a disposizione degli utenti. 

I motivi per i quali un sito, o alcuni suoi contenuti, non sono più accessibili possono essere diversi. Può essere che i server siano fuori uso o che magari il proprietario abbia alterato le pagine o ha deciso di rimuoverle completamente. Tuttavia, c'è un modo per vederle anche quando non sono online, ovvero quello di visualizzare le copie cache.

Google procede con la scansione regolare della rete. L'obiettivo è quello di trovare dei nuovi siti web da indicizzare e, parallelamente, effettua delle copie di backup di tutte le pagine che vengono trovate e analizzate. Anche i browser effettuano le medesime operazioni, con lo scopo di caricare i siti e renderle fruibili agli utenti in maniera più rapida. I dati raccolti vengono conservate nella cache, che è una parte del disco rigido che resta accessibile temporaneamente anche se il sito o la specifica pagina vengono rimossi. Vediamo come fare per visualizzare quei siti che vengono passati in rassegna da Google o memorizzati nella cache.

La copia cache di una pagina web

Ti interessa trovare la copia cache di una pagina web effettuata da Google? Per poterla visualizzare dovrai procedere con la ricerca del sito in rete. Si tratta di un'operazione molto semplice. Segui queste istruzioni:

  • Apri il browser che usi di solito

  • Vai su Google (se non si apre in automatico)

  • Digita il nome del sito che stai cercando nella parra di ricerca

  • Clicca su Invio

  • Fai tap sulla freccia in giù che vedrai a destra dell'url del sito che ti interessa nella lista di risultati che apparirà

  • Seleziona l'opzione Copia Cache che visualizzerai

In questo modo avrai aperto la copia cache del sito web. Nella schermata in alto apparirà un avviso di Google che ti informerà che si tratta appunto della versione cache: "Questa è la copia cache di Google di (sito web). È un'istantanea della pagina visualizzata il (data e ora). Nel frattempo la pagina corrente potrebbe essere stata modificata. Ulteriori informazioni.".

Esiste anche un metodo alternativo per visualizzare la copia cache di una pagina web da Google. Invece che cercare il nome del sito e procedere dall'elenco dei risultati potrai direttamente digitare cache: nella barra degli indirizzi, seguito dall'url esatto del sito web a cui sei interessato. In questo modo sarai in grado di visualizzare direttamente la versione in memoria di Google saltando alcuni passaggi.

In questa sezione potrai anche selezionare se visualizzare la versione completa del sito, che è quella che si apre in automatico, la versione solo testo (che ti consente di visualizzare solo il testo, senza la parte relativa alla grafica, le immagini del sito o i banner eventualmente presenti) o il codice sorgente. Se utilizzi Bing come motore di ricerca potrai seguire la stessa procedura appena spiegata.

Wayback Machine (Webarchive)

L'utilizzo dei motori di ricerca non è l'unico modo con cui poter visualizzare la copia cache di una pagina web. Per farlo ci sono anche altri strumenti in rete che stiamo per illustrarti. Uno di questi è Wayback Machine, che conserva anche varie versioni di diverse date passate dei siti web, sia di quelli che sono ancora online, sia di quelli che non lo sono più. Questo fa riferimento ad archive.org, un entità senza scopo di lucro che conserva audio, video, immagini, programmi, siti web e testi che possono essere difficili da rintracciare altrove su internet. Vediamo come funziona:

  • Apri il browser

  • Scrivi archive.org/web nella barra degli indirizzi in alto

  • Premi invio

  • Digita l'url del sito di cui vuoi vedere la versione cache nell'apposita sezione Wayback Machine, che vedrai in alto al centro

  • Fai tap su Browse history per avviare la ricerca

A questo punto inizierà la scansione e in breve ti verrà proposto un calendario con le varie copie cache raccolte nelle diverse date. Sarai tu a questo punto a selezionare la versione che più ti interessa in base alla data di riferimento. Dovrai solo fare clic sul calendario e vedrai com'era il sito web che stai cercando in quel giorno specifico che hai indicato. Potrai così visualizzare i contenuti che erano pubblicati e il tipo di grafica che aveva la pagina in quella determinata data.

Archive.Today

Questo sito è un archivio che può essere utilizzato dagli utenti non solo per consultare le copie cache dei siti web esistenti, ma anche per crearne di nuove. "Archive.today è una capsula del tempo per le pagine web!" si legge sulla pagina principale. Vuoi creare la tua propria copia cache? Procedi così:

  • Apri il browser

  • Digita archive.ph nella barra degli indirizzi

  • Clicca su Invio

  • Scrivi l'url del sito di cui vuoi salvare una copia cache

  • Fai tap sul pulsante Archivia che vedrai a fianco della barra degli indirizzi del sito

A questo punto visualizzerai un messaggio che ti dice quando è stata creata l'ultima copia cache del sito che hai cercato e avrai la possibilità di salvarne una nuova con un clic sul comando Save. Dopo il tap inizierà il procedimento. Dovrai attendere qualche minuto prima che questo giunga al termine. Successivamente potrai anche scaricare la versione .zip e tenerla sul tuo computer. Se la tua intenzione è solo quella di accedere alle copie cache, una volta effettuata la ricerca potrai scorrere tra le varie versioni passate. Per farlo dovrai cliccare sulla voce Previa che si trova al di sotto della barra di ricerca. Passando il cursore sul comando sarai in grado di visualizzare la data e l'ora in cui la copia che starai per visualizzare è stata salvata.

Cached View

Un'altra opzione in rete a disposizione degli utenti è Cached View. Il sito in pratica sfrutta Google Web Cache e Wayback Machine, che vi abbiamo già illustrato. Vedrai queste due opzioni direttamente al di sotto della barra di ricerca sulla pagina principale, accanto anche alla voce che ti permetterà di visualizzare la versione attuale della pagina web a cui sei interessato. Come fare? Vediamolo insieme:

  • Apri il browser
  • Scrivi cachedview.com nella barra degli indirizzi
  • Clicca su Invio per aprire il sito
  • Digita l'url della pagina web di cui vuoi visualizzare la copia cache
  • Scegli tra le tre opzioni a disposizione che abbiamo menzionato: Google Web Cache, Archive.org Cache, Live Version

Sarai così in grado di vedere la copia cache di una pagina web e magari paragonare la versione attuale con quelle passate. 

Chrome Cache View

Quest'altra soluzione che ti stiamo per proporre è un software che ti permette di visualizzare la copia cache di una pagina web direttamente sul browser Chrome. Con questo metodo alternativo non sarà necessario avere l'accesso a internet per poter trovare una pagina non più accessibile. Per far ciò, però, dovrai avere già visitato almeno una volta in passato il sito web che stai cercando di recuperare.

Chrome Cache View trova infatti la cartella della cache del browser Google Chrome e visualizza l'elenco di tutti i file attualmente memorizzati in essa. Dunque, questo sistema funziona a patto che tu non abbia cancellato la cache di recente. In questo caso non sarà possibile accedere alla copia.

Una volta individuata la cartella, se accessibile, potrai esportare i file memorizzati in versione HTML e aprirli su Chrome usando gli url che ti verranno forniti dal programma stesso.

Estensioni per browser

I siti che abbiamo menzionato fino a questo momento non sono gli unici modi di vedere la copia cache di una pagina web. Per farlo esistono anche delle estensioni per browser, per facilitare il processo. Ad esempio, potrai scaricare Web Cache Viewer per Chrome. Una volta aggiunta, questa ti consente di cliccare con il tasto destro del mouse su qualunque link o pagina per visualizzare le versioni precedenti in memoria. Altra estensione web a cui potrai fare riferimento è Web Archives, che potrai aggiungere a Chrome e Firefox. Con questa opzione potrai accedere alle versioni delle pagine web nella cache da più di dieci motori di ricerca diversi.

Mostra i commenti