Scanner da cellulare: come effettuare scansioni da iPhone e Android

Scanner da cellulare: come effettuare scansioni da iPhone e Android
Antonio Lepore
Antonio Lepore

Le fotocamere dei cellulari, soprattutto negli ultimi anni, hanno compiuto importanti passi in avanti. Grazie a questa evoluzione, possono assolvere a diversi compiti, tra cui quello di scannerizzare i documenti.

Difatti, se prima era necessario avere uno scanner vero e proprio per scannerizzare i documenti, adesso è possibile farlo comodamente attraverso un telefono, sia Android che iPhone.

Le applicazioni che consentono questa funzione – sia gratuite che a pagamento – sono diverse e sono tutte piuttosto semplici da utilizzare. In questa guida, quindi, illustreremo il funzionamento di tali software in modo tale che per sarete pronti nel caso in cui doveste scannerizzare un documento al volo.

Indice

App per effettuare scansioni da iPhone

Su iPhone è possibile effettuare la scansione di qualsiasi tipo di documento senza particolari problemi. Difatti, sono disponibili varie applicazioni, sia gratis che a pagamento, ricche di opzioni piuttosto interessanti. Vediamo quali sono le più consigliate.

Note

Il metodo più semplice per scannerizzare un documento con l'iPhone è certamente l'app Note. Usufruire di questa funzione, inoltre, è molto semplice:

  • Aprire l'applicazione;
  • Toccare l'icona con la fotocamera;
  • Premere su "Scansione documenti";
  • Inquadrare il documento con la fotocamera;
  • In "modalità automatica" il documento verrà scansionato automaticamente. In caso contrario sarà necessario premere l'otturatore (toccare gli angoli per regolare la scansione);
  • Toccare su "Salva scansione";
  • Premere su "Salva" oppure potrete aggiungere ulteriori scansioni.

Inoltre, sarà possibile anche firmare i documenti scansionati. Per farlo, è sufficiente:

  • Aprire l'app "Note";
  • Toccare il documento che si vuole firmare;
  • Premere su "Condividi" e poi su "Modifica";
  • Toccare il pulsante "Aggiungi" e poi premere su "Firma";
  • Premere su "Fine".

Fotocamera

Apple, oltre all'app Note, consente di effettuare la scannerizzazione di un documento anche attraverso l'app Fotocamera. Questa funzione, semplice da utilizzare, è riservata ai possessori di un dispositivo con a bordo iOS 15 ed equipaggiato con un processore almeno A12 Bionic.

  • Per avviare la funzione occorre:
  • Aprire l'app Fotocamera;
  • Inquadrare il documento che volete scannerizzare e premere sul pulsante di scatto;
  • Premere sull'icona con le tre linee orizzontali all'interno di un quadrato;
  • Ora, premendo sulle parole all'interno della foto sarà possibile usufruire di diverse opzioni, come ad esempio copiare le parole, evidenziare il testo ed incollarlo altrove, condividerlo con utenti diversi.

Adobe Scan

Adobe Scan è un'altra applicazione piuttosto interessante per effettuare scansioni con l'iPhone (disponibile anche per Android). Si tratta di un'app che sfrutta la tecnologia OCR (Optical Character Recognition – Riconoscimento ottico dei caratteri), permettendo all'utente anche di modificare i file PDF ottenuti.

Dell'applicazione esiste sia una versione gratuita che a pagamento. Quella gratuita consente di utilizzare tante opzioni, tra cui scannerizzare i documenti, convertire i documenti acquisiti in diversi formati, rendere più nitidi i file. Il funzionamento è immediato:

  • Scaricare ed installare l'app;
  • Avviare l'applicazione ed accedere con il vostro Adobe ID (se non lo doveste avere, registratevi);
  • Inquadrare il documento da scannerizzare e scattare la foto (l'acquisizione può avvenire anche in automatica se la modalità apposita è attivata);

Dopo aver completato la scansione, toccando l'anteprima si potrà procedere alla modifica dei file, come ad esempio ruotare il documento, tagliare e migliorare la leggibilità.

La versione a pagamento, invece, permette di utilizzare tutte le funzioni dell'app, come ad esempio:

  • Combinare più scansioni in unico file così da creare un singolo file;
  • Esportare i documenti PDF in formato Microsoft Word, Excel o PowerPoint;
  • Aumentare la capacità OCR da 25 a 100 pagine, così da trovare il testo in più scansioni.

GitMind

GitMind è un'altra applicazione per iPhone (e Android) molto interessante e differente dalle altre che ci sono in circolazioni. Si tratta di un'app che permette di scannerizzare i documenti e trasformarli in mappe concettuali estremamente utili soprattutto per motivi di studio.

Il funzionamento è immediato. Difatti è sufficiente:

  • Scaricare ed installare l'app;
  • Registrarsi oppure effettuare l'accesso tramite, ad esempio, le credenziali di Google;
  • Scegliere il tipo di mappa che più preferite;
  • Premere l'icona con il segno "+" affianco ad ogni ramo e cliccare su "Riconoscimento OCR";
  • Inquadrare il documento di cui intendiamo acquisire le parole e premere sull'otturatore.

L'applicazione ha sia una versione gratuita che a pagamento. Quella premium, in più, consente di esportare file in maniera illimitata e di poter contare su di un'email di assistenza e supporto dedicata.

App per effettuare scansioni da Android

Ovviamente è possibile effettuare scansioni anche tramite un dispositivo Android. Molte applicazioni utilizzate sono in comune con iOS, così come le funzioni disponibili. Ora vedremo quali sono le più consigliate per questo tipo di dispositivi.

Google Drive

Uno dei metodi più utilizzati per effettuare la scansione di documenti con un cellulare Android è quello di utilizzare Google Drive. Difatti, è una pratica piuttosto immediata visto che è sufficiente:

  • Aprire Google Drive;
  • Toccare su "Aggiungi" in basso a destra;
  • Premere su "Scansione" (l'icona la fotocamera);
  • Per salvare il documento toccare su "Fine".

È possibile sia regolare l'area di scansione (toccando "Ritaglia") che scattare di nuovo la foto (toccando "Nuova scansione"). Infine sarà possibile anche eseguire la scansione di un'altra pagina premendo su "Aggiungi".

genius

Genius Scan

Genius Scan è un'altra applicazione che consente di scannerizzare in maniera professionale tutti i vostri documenti. L'app è gratuita, anche se è disponibile una versione a pagamento che consente di utilizzare più opzione, come ad esempio backup e sincronizzazione multi-dispositivo con Genius Cloud ed estrazione del testo.

  • Per effettuare la scannerizzazione è necessario:
  • Scaricare ed installare l'applicazione;
  • Premere sul pulsante con la fotocamera;
  • Inquadrare il documento da scannerizzare e poi premere sul segno di spunta;

Premendo sull'anteprima del file, sarà possibile ritagliare il file, applicare filtri e ruotare il documento.

Microsoft Lens-PDF Scanner

Microsoft Lens è un'applicazione gratuita di Microsoft che permette di inquadrare qualsiasi tipo di file (e anche lavagne) per trasformare l'immagine acquisita in PDF, Word e PowerPoint.

L'utilizzo di tale app non richiede particolari competenze informatiche:

  • Scaricare ed installare l'app;
  • Premere su "Avvia scansione";
  • Premere sul pulsante circolare bianco;
  • Toccare l'icona col fulmine per attivare il flash oppure l'icona con il paesaggio per scannerizzare un documento a cui hai già scattato una foto.

Completate le operazioni, sarà possibile modificare il file acquisito, come ad esempio applicare vari filtri oppure aggiungere testi e note. Questa applicazione è disponibile anche per iPhone. Si tratta certamente di una buona alternative alle app proposte in precedenza.

CamScanner

CamScanner è un'altra applicazione gratuita che include diverse ed interessanti opzioni per effettuare scannerizzazioni degne di note. Esiste anche una versione a pagamento che, a differenza di quella gratuita, non contiene annunci pubblicitari e soprattutto sui file acquisiti non compare una filigrana. Inoltre, sempre nella versione "free", i servizi di archiviazione cloud Evernote e SkyDrive sono disponibili in prova per 7 giorni.

Tra le sue funzioni più interessanti, rientrano la scansione rapida dei documenti e la modalità "Batch Scan Mode", che consente di svolgere più operazioni insieme risparmiando, così, un po' di tempo. Inoltre, include opzioni come il rilevamento intelligente della pagina e la correzione della prospettiva. Non manca poi la possibilità di inserire i tag e la protezione crittografica nonché l'opportunità di archiviare i file in piattaforme cloud di terze parti, come ad esempio Google Drive e OneNote).

Il funzionamento è piuttosto semplice:

  • Scaricare ed installare l'app;
  • Inquadrare il documento e premere sull'otturatore;
  • L'app riconoscerà automaticamente i bordi del file, tuttavia sarà possibile modificarlo successivamente.

Mostra i commenti