Storie di Instagram: come vederle in modo anonimo e scaricarle

Storie di Instagram: come vederle in modo anonimo e scaricarle
SmartWorld team
SmartWorld team

È difficile immaginare qualcosa di più semplice che pubblicare un post su Instagram. Dopotutto, bastano pochi secondi e tre tocchi per scattare una foto o un video e condividerlo immediatamente sul proprio profilo. Eppure esiste uno strumento ancora più efficace per coinvolgere la comunità degli iscritti a questo social network. Si tratta delle Storie di Instagram che, se usate correttamente, sono un buon modo per creare legami con altri utenti e condividere i momenti della propria vita con altre persone.

Tuttavia, se sfruttate in modo inappropriato, possono trasformarsi rapidamente in monologhi noiosi ed eccessivamente lunghi che confondono chiunque tranne il loro creatore. A differenza delle immagini, hanno un'altra caratteristica: il creator può sapere chi ha visto le Storie. Ecco quindi che diventa interessante scoprire non solo come vedere le Storie di Instagram in modo anonimo, ma anche come fare a scaricarle.

Storie di Instagram, cosa sono e come sfruttarle

Una Storie di Instagram è fondamentalmente una raccolta sequenziale di foto e video visualizzabili per 24 ore sul proprio profilo dai follower. Dopodiché la storia scompare. Sono utili per consentire di dare uno sguardo al dietro le quinte di un post su Instagram, per fornire informazioni aggiuntive su una promozione o per condividere un evento della propria vita che non merita un post ufficiale.

Pubblicare una storia è facile: aprire Instagram e toccare l'icona della fotocamera in alto a sinistra. Scattare una foto e premere Invia a. Quindi toccare Condividi accanto al pulsante La tua storia. Quando si tratta di Instagram Stories, gli unici limiti sono la propria creatività e la capacità di attenzione del pubblico. Offrono un metodo davvero unico per raccontare momenti particolari e condividere informazioni. Le app di terze parti e le funzionalità di modifica possono aiutare molto a ottenere l'effetto desiderato.

Perché vedere le storie di Instagram in modo anonimo

Ci sono diversi motivi che possono spingere un utente a vedere una storia di Instagram in modo anonimo. In alcuni casi personali è per non offrire una dimostrazione di interesse nei confronti di un'altra persona. Oppure in ambito commerciale per non dare l'impressione a un marchio concorrente di esercitare attività di spionaggio. In questi casi, la cosa migliore da fare è guardare le Storie su Instagram in modo anonimo per passare inosservati.

Ecco allora che un primo trucco da utilizzare è guardare una Storia di Instagram in modalità aereo. Proprio così e per farlo occorre seguire pochi e semplici passaggi. Innanzitutto avviare l'app Instagram sullo smartphone. Quindi attendere che il feed dei post si aggiorni, e che i video, le storie e altri contenuti sulla pagina vengano caricati. Ovviamente, occorre anche aspettare che l'account abbia pubblicato una Storia. Dopodiché, una volta che l'account tenuto sott'occhio abbia caricato la Storia, mettere lo smartphone in modalità aereo. La connessione Internet viene quindi automaticamente disattivata. A questo punto tornare su Instagram e aprire la Storia da guardare e riguardare in modo completamente anonimo.

Come scaricare le Storie su Instagram

Punto di forza di Qoob Stories è il semplice e immediato utilizzo per scaricare le Storie di Instagram. Si tratta di un tool per effettuare il download di contenuti di ogni tipo tra foto, video e Storie e scaricare anche i post degli altri account così come di fare il backup del proprio. Dopo avere avviato l'app, bastano pochi click per orientarsi.

Nella parte superiore è presente la barra in cui cercare gli account da osservare o semplicemente quelli da cui effettuare il download i contenuti. Come premesso, l'utilizzo è semplice e intuitivo. Dopo aver inserito il nome dell'utente interessato per avviare la ricerca, bisogna cliccato sul pulsante Iscriviti a. Qoob Stories esegue così una analisi dell'account per poi mostrare i contenuti disponibili per il successivo download.

Con il pulsante sul lato destro della thumbnail ovvero i ben noti tre puntini verticali, è possibile scegliere cosa scaricare o se condividere la foto su Facebook o Twitter. La sezione di impostazioni permette di decidere di limitare il download solo agli elementi caricati in un intervallo di tempo oppure solo dei video o delle foto. Dopo l'iscrizione, Qoob scansiona l'account dell'utente e provvede allo scaricamento automatico degli elementi indicati nella cartella scelta sul PC. Tra l'altro, anche alla massima risoluzione possibile.

Commenta