Il 2021 sarà un grande anno per Microsoft: grosso update per Windows 10, arrivo di Windows 10X e non solo

Vincenzo Ronca

Negli ultimi anni Microsoft si è dimostrata molto attiva e non solo nel settore desktop con il suo Windows 10 ma anche in quello Android. Il prossimo anno il colosso di Redmond dovrebbe riservarci ulteriori sorprese, andiamo a vedere quelle che dovrebbero arrivare per la branca Windows.

Windows 10

Secondo le fonti citate da Windows Central, Microsoft dovrebbe rilasciare un importante quanto sostanzioso aggiornamento per il suo Windows 10 entro l’autunno 2021. Questo grande aggiornamento sarà il frutto dei numerosi investimenti che Microsoft ha concentrato nel settore di sviluppo Windows. L’altro update di Windows 10, previsto per la primavera 2021, dovrebbe invece consistere in un aggiornamento di ottimizzazione, con novità di calibro più piccolo.

Inoltre, sempre nel 2021 Microsoft distribuirà l’emulatore per app Windows 10 a 64 bit x86, per renderle compatibili con dispositivi ARM, come ad esempio Surface Pro X.

Altra grande novità potrebbe arrivare in relazione ad Android: Microsoft potrebbe addirittura ospitare specifiche app Android sul suo store, per renderle disponibili e installabili su dispositivi Windows.

Windows 10X

Entro la prima metà del 2021 dovremmo anche vedere il lancio ufficiale e su larga scala di Windows 10X, la versione ottimizzata di Windows 10 che Microsoft dovrebbe lanciare per dispositivi pieghevoli e PC di gamma media e bassa.

Windows 10X dovrebbe arrivare in versione RTM già da dicembre 2020 e dovrebbe presentarsi sul mercato come il diretto competitor di Chrome OS. Secondo alcuni rumor citati da Windows Central, Microsoft potrebbe rendere compatibile Windows 10X anche con PC ARM.

Windows 10 Cloud PC

Questa è forse una delle novità più interessanti che potrebbero arrivare da parte di Microsoft nel 2021: la casa di Redmond starebbe sviluppando una piattaforma cloud per offrire agli utenti la possibilità di installare app e modificare file esclusivamente su cloud, per poi accedervi da diversi dispositivi senza la necessità di installare software in locale. Un principio molto simile a quello sul quale si basano le piattaforme di cloud gaming.

Secondo Windows Central, questo nuovo servizio di Microsoft potrebbe arrivare incluso in abbonamento con Office 365.

Tutte le novità appena citate non sono state confermate ufficialmente da Microsoft, pertanto non diamole assolutamente per certe. Sicuramente i presupposti per un grande anno per Microsoft ci sono tutti.

Fonte: Windows Central