A Windows 11 non piacciono tutti i dischi SSD NVMe

A Windows 11 non piacciono tutti i dischi SSD NVMe
Vito Laminafra
Vito Laminafra

Dopo qualche tempo dal rilascio al pubblico di Windows 11, vi abbiamo parlato dei problemi del nuovo sistema operativo di Microsoft nel gestire le CPU AMD: il tutto si è risolto con un paio di aggiornamenti, ma ora spunta un problema simile, che però riguarda alcuni dischi SSD NVMe.

Tanti utenti, sia su Reddit che sul forum ufficiale di Microsoft, hanno lamentato performance nettamente inferiori su Windows 11 rispetto a quanto visto su Windows 10. Secondo quanto si evince anche dai benchmark specifici, il parametro riguardante la "random write performance" è più basso di quasi il 50% su Windows 11, il che porta ovviamente a prestazioni di scrittura peggiori.

Il problema riguarda però solo i dischi SSD NVMe che contentono l'installazione di Windows 11: eseguendo il benchmark su dischi secondari, non sembrano esserci problemi di performance. Non è chiara la causa: probabilmente il problema è legato a VBS (virtualization-based security), ovvero una nuova feature di sicurezza del sistema operativo, ma non c'è certezza.

Non resta dunque che attendere un aggiornamento di sistema da parte di Microsoft.

Commenta