Acer svela 3 nuovi dispositivi Chrome OS: un notebook per le scuole, un convertibile e un Chromebox (foto)

Edoardo Carlo Ceretti

In occasione del Bett Show 2018, fiera che si svolge a Londra e focalizzata sul settore della tecnologia applicata all’educazione scolastica, Acer ha presentato tre nuovi dispositivi basati su Chrome OS.

Acer Chromebook 11 C732

Il primo di questi si chiama Chromebook 11 C732, un notebook decisamente tradizionale nelle forme e, dato il contesto scelto per la presentazione, indirizzato all’utilizzo nelle scuole. Come da tradizione per notebook di questo ambito, il design accattivante lascia spazio ad una costruzione a dir poco solida, capace di sopportare le sollecitazioni dei bambini più vivaci.

È infatti certificato IP41, soddisfa gli standard militari MIL-STD 810G sopportando cadute fino a 122 cm di altezza ed è dotato di una tastiera impermeabile. Per quanto concerne le specifiche, troviamo i processori Intel della serie Celeron Apollo Lake (N3350 dual core e N3450 quad core), display (configurazioni sia TN non touchscreen, sia IPS touchscreen) da 11,6″ in risoluzione 1.366 x 768 pixel e una batteria con durata fino a 12 ore, per un peso complessivo di 1,26 kg. Presente anche la connettività LTE, mentre il prezzo di partenza è di 279,99$ con disponibilità da marzo.

Acer Chromebook Spin 11

Piattaforma hardware pressoché invariata per il Chromebook Spin 11, che però si presenta come un convertibile a 360° e un design più ricercato e piacevole, a fronte di una minore resistenza ad urti e schizzi d’acqua.

In questo caso troviamo anche dotazioni di RAM fino a 8 GB LPDDR4 e fino a 64 GB di memoria interna. Il display è sempre da 11,6″ con la stessa risoluzione e dotato di sensibilità al tocco. Anche qui troviamo una completa dotazione di porte, fra cui due USB 3.1 Tipo C e due USB 3.0 Tipo A. Prezzo di partenza 349,99$, con disponibilità prevista per aprile.

Acer Chromebox CX13

Infine, ecco il nuovo Chromebox di Acer, conosciuto con la sigla CX13. Si tratta di una soluzione molto compatta, che però non disdegna le prestazioni, visto che sarà lanciato in configurazioni che integreranno anche i processori Intel Core di 8a generazione.

Anche in questo caso è decisamente completa la dotazione di porte, con una USB 3.1 Tipo C, cinque USB Tipo A, uno slot microSD, una porta HDMI e una Gigabit Ethernet. Non mancano poi le connettività WiFi 2×2 MIMO 802.11ac e Bluetooth 4.2. Un dispositivo di questo tipo è pesato per essere impiegato in PC fissi di scuole, biblioteche o altri uffici pubblici, anche grazie al comodo supporto VESA. Prezzi e disponibilità, tuttavia, non sono ancora stati resi noti.

Via: Anandtech